Mind the Economy

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la nuova serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato sul Sole 24 ore del 17/03/2019

«Spei duo pulchri liberi sunt: indignatio et animus». La speranza ha due bellissimi figli, scriveva Sant’Agostino, l’indignazione e il coraggio. Il primo che nasce dalla constatazione di come vanno le cose e il secondo che cresce come risposta alla necessità di cambiarle, le cose. Indignazione e coraggio è ciò che abbiamo visto venerdì 15 marzo durante le manifestazioni del Friday for Futurein giro per il mondo. Milioni di ragazzi che scendono in piazza, finalmente, per rivendicare il loro diritto al futuro, a una terra ancora vivibile, a un modello economico sostenibile, contro l’impoverimento di risorse che andrebbe a colpire duramente proprio la loro generazione e quella dei loro figli.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato su Il Sole 24 ore del 14/02/2021

Ci sono errori che facciamo per paura di fare altri errori. Quando Ziming Xuan, scienziato comportamentale della Boston University e il suo collega Howard Shaffer, psichiatra dell'Harvard Medical School analizzarono il comportamento di una serie di giocatori d’azzardo che avevano dovuto chiudere il loro account online perché avevano perso tutto scoprirono sorprendentemente che la frequenza, l’ammontare e la rischiosità delle scommesse tendevano ad aumentare con l’avvicinarsi del momento della bancarotta.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato su Il Sole 24 ore del 27/12/2020

Ero alla ricerca di un tema che potesse rappresentare in modo sintetico ma evocativo questo anno passato, così anomalo e tragico ma, allo stesso tempo, anche foriero di novità e timide speranze; di un tema che, contemporaneamente, potesse offrire la possibilità di riflettere, assieme ai lettori di Mind the Economy, sulle sfide che il futuro prossimo ci presenta, sui rischi e sulle opportunità che ci si pongono innanzi e che dovremmo al più presto iniziare a sfruttare al meglio; un tema di respiro ampio, con ricadute stimolanti e concrete, ma anche con un radicamento profondo nell'impresa di scoperta del funzionamento del nostro cervello, del suo percepire e abitare il mondo. Non mi c'è voluto molto per trovare questo tema, mi ci vorrà parecchio per svilupparlo a dovere. Sto parlando dell'errore umano, dell'esplorazione dei modi, delle ragioni, delle conseguenze, individuali e collettive, di ciò che facciamo ricadere sotto il nome generico e impreciso di “errore”.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato sul Sole 24 ore del 13/10/2019

Nell’ultima classifica, stilata da Transparency International, l’Italia occupa il cinquantatreesimo posto, a livello mondiale, tra i Paesi più corrotti. Siamo poco sopra l'Oman e l'Arabia Saudita e poco sotto il Rwanda e la Namibia. La situazione è leggermente migliorata rispetto agli anni scorsi - nel 2012 stavamo al settantaseiesimo posto - ma continuiamo ad essere ancora ben distanti dalle prime posizioni occupate da Paesi come la Danimarca, la Nuova Zelanda e Singapore.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato su Il Sole 24 ore del 03/01/2021

Ci sono cose che conosciamo benissimo, delle quali abbiamo una esperienza quotidiana e di prima mano ma che, se ci viene chiesto di definire, ci mettono in difficoltà, diventano elusive e sfuggenti. Il filosofo e logico inglese Bertrand Russell sosteneva, al riguardo, che le cose più difficili da vedere chiaramente non sono quelle più lontane e remote, ma piuttosto quelle più vicine e familiari. Tutti noi sappiamo cos'è un errore, tutti noi ne abbiamo commessi migliaia nella nostra vita e ancora molti ne commetteremo, eppure provare a trovare una definizione compiuta e condivisa di “errore” rimane un'impresa tutt'altro che semplice.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato su Il Sole 24 ore del 19/07/2020

Che il capitalismo sia andato sviluppando una valenza religiosa, caratterizzata dai suoi riti, le sue feste, i suoi codici, i suoi ministri e sacerdoti, ormai è un dato acquisito. Una “religione di puro culto”, la definiva Walter Benjamin in “Capitalismo come religione” (Il Melangolo). Una religione di puro culto, senza teologia, ma coi suoi dogmi, che non può che trasformarsi presto in una falsa idolatria, come ha recentemente argomentato Luigino Bruni nel suo “Il capitalismo e il sacro” (Vita e Pensiero). Gli agenti principali di tale religione sono naturalmente le imprese, che, infatti, oggi, sempre più i muovono orientate da una specifica “missione” ed una “cultura propria”.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato su Il Sole 24 ore del 06/06/2021

 Quando ripensiamo agli errori, agli sbagli che abbiamo commesso nella nostra vita, alle loro conseguenze, a come sono andate le cose e a come sarebbero potute andare se non fossimo inciampati in quell'ostacolo inatteso e imprevisto e, magari, proviamo anche ad interrogarci sulle cause che li hanno determinati quegli errori, capita, di solito, di trovarsi impegnati in un soliloquio. In un dialogo tra noi e il mondo. Un dialogo nel quale la nostra mente interagisce con l'ambiente fisico esterno.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato su Il Sole 24 ore del 01/08/2021

Ci sono stati alcuni episodi nel mondo dello sport, in questi ultimi mesi, che mi hanno colpito particolarmente, e come me molti degli appassionati e dell'opinione pubblica più in generale, almeno a giudicare dalle reazioni della stampa. Sono tre episodi differenti ma accomunati, credo, da un unico filo rosso. Penso innanzitutto alla decisione della tennista Naomi Osaka di ritirarsi improvvisamente, il 31 maggio scorso, dai Roland Garros di Parigi. Si è parlato di ansia e depressione che hanno fiaccato lo spirito della fortissima tennista giapponese, numero due del ranking mondiale e, secondo la rivista Forbes, la sportiva più ricca di sempre. Una decisione presa molto male dagli organizzatori del torneo che, per il suo ritiro, le hanno anche comminato una multa di 15.000.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato su Il Sole 24 ore del 06/09/2020

La meritocrazia è una distopia. Nel senso più stretto ed etimologico del termine. Quando Michael Young, nel 1958 pubblicò, non senza difficoltà, il suo “The Rise of the Meritocracy”, nelle intenzioni dell'autore il racconto doveva rappresentare l'evoluzione dell'Inghilterra del 2034, una società nella quale la tradizionale divisione in classi della popolazione veniva sostituita con una divisione basata sul merito, definito dalla combinazione di intelligenza e impegno.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato sul Sole 24 ore del 11/08/2019

«Cor passato ce famo er sugo». Si legge così, scritto con incerta padronanza della bomboletta e dell’italiano, su una saracinesca romana. E quanto è vero, visto che a giravolte spettacolari, inversioni a U, capovolte acrobatiche, la politica, e non da oggi, ci ha abituati abbondantemente. Repentini cambi di posizione, principi enunciati a parole e subito traditi nei fatti, posizioni ondivaghe e scelte di convenienza. Sembrerebbe, la coerenza, uno dei valori meno gettonati tra quelli che regolano le azioni di chi ci governa. Non tutti, naturalmente, ma un buon numero sembrerebbe di sì. Le cronache parlamentari di questi ultimi mesi, settimane, giorni, forniscono un ricco e interessante campionario al riguardo.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato su Il Sole 24 ore del 14/03/2021

Nei giorni scorsi l'Aifa, l'Agenzia italiana del farmaco, ha sospeso due lotti di vaccini AstraZeneca a seguito di alcune morti sopravvenute in soggetti appena vaccinati. L'Istituto Superiore di Sanità e la magistratura stanno approfondendo la questione. Qualche giorno fa ha avuto luogo la prima estrazione della “lotteria degli scontrini” che ha assegnato vari premi in denaro ad esercenti e consumatori che hanno utilizzato mezzi elettronici per i loro pagamenti. I due fatti - può sembrare strano - sono fortemente correlati, perché la ragione del successo della “lotteria degli scontrini”, alla quale partecipano circa 15 milioni di italiani, è la stessa che, oggi, genera reazioni di sospetto e diffidenza nei confronti del vaccino Astrazeneca.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato sul Sole 24 ore del 09/06/2019

Esiste nell'opinione pubblica internazionale un notevole e persistente disallineamento tra le reali dimensioni di alcuni fatti e la percezione che, degli stessi, si ha a livello individuale, una distanza radicale tra dati reali e stime soggettive. In alcuni paesi questo fenomeno è più presente che in altri, ma nessuno ne è completamente immune. In Italia, per esempio, se chiediamo quale sia la percentuale di omicidi compiuti con armi da fuoco, la risposta media è 44%, mentre il dato reale è il 24%. Uno scostamento decisamente ampio. Solo il 32% degli italiani è in grado di identificare, poi, la principale causa di morte violenta.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato su Il Sole 24 ore del 25/10/2020

Viviamo in ambienti caratterizzati da un crescente multiculturalismo. Nelle nostre città si sono moltiplicati, negli ultimi anni, i colori, i profumi, i caratteri delle insegne dei negozi, le lingue e gli accenti del vociare di strada, ma anche i conflitti, la diffidenza e le paure. Questi cambiamenti hanno, naturalmente, avuto ripercussioni anche nel mondo del lavoro: professori e maestri che si ritrovano davanti, ogni giorno, classi colorate e differenziate, attività commerciali che devono venire incontro ai bisogni di una clientela sempre più eterogenea dal punto di vista culturale e imprese che al loro interno annoverano, in quote crescenti, lavoratori dalle più disparate provenienze, con la diversità di background, storia, mentalità e problemi che tutto questo si porta dietro.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato su Il Sole 24 ore del 27/06/2021

Sono mesi ormai che, su queste colonne, fraternizziamo con l'errore. Sono mesi che li classifichiamo, ne valutiamo le possibili conseguenze, ne esploriamo le cause e ne tessiamo perfino le lodi in funzione pedagogica e di maturazione personale e collettiva. Abbiamo imparato a conoscere la differenza tra un errore di progettazione ed un errore di esecuzione, uno “slip” (scivolone) o un “lapse” (mancanza o lapsus) o un vero e proprio “error”. Abbiamo anche imparato a conoscere svariati “bias” o distorsioni sistematiche che veri e propri errori non sono perché, proprio in quanto sistematici, sono, in qualche modo, prevedibili.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato sul Sole 24 ore del 04/08/2019

“Zingaraccia” è un dispregiativo. E non solo grammaticalmente, in virtù di quel suffisso, ma anche e soprattutto da un punto di vista espressivo, per il significato che a quel termine si attribuisce e per l'uso che di quel termine si fa nel contesto del clima sociale dell'Italia di oggi. Il fatto che tale disprezzo, poi, venga manifestato nei confronti di un membro di una minoranza etnica fa ancora più indignare, perché le minoranze, proprio perché minoranze, vanno semmai protette, tutte, quelle linguistiche, quelle politiche, quelle etniche. Qualcosa è, evidentemente, cambiato in questi anni, se è possibile usare pubblicamente simili espressioni senza paura di una perdita di reputazione, di un moto generalizzato di riprovazione, ma anzi, sperando in una crescita di popolarità e consensi.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato sul Sole 24 ore del 24/03/2019

Nell’agosto del 1993 tre medici dell’Ospedale Universitario di Strasburgo scrissero una lettera al Journal of Neurology, Neurosurgery, and Psychiatry, descrivendo il caso clinico di un cinquantunenne che mostrava sintomi alquanto bizzarri. Per una ragione allora ancora sconosciuta, il paziente, un alto funzionario della Comunità Europea, era soggetto a crisi convulsive e perdita di conoscenza ogni qual volta si trovava nelle condizioni di dire una bugia. Si scoprì, poi, che, a causa di un meningioma al cervello, le emozioni legate alla menzogna, producevano un eccesso di stimolazione nel lobo limbico, fino al punto da causare convulsioni e perdita di conoscenza. I tre medici definirono questa condizione “La sindrome di Pinocchio”. Come al burattino, dopo ogni bugia cresceva il naso, così all’euroburocrate venivano le convulsioni. Un rivelatore infallibile di menzogne, e quanto sarebbe utile di questi tempi. 

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la nuova serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

Pubblicato su Il Sole 24 Ore il 09/12/2018

Io non ci sarò sole24ore ridEsercizio di logica numero 1: state organizzando una festa per il fine settimana e quel vostro amico simpatico che avevate invitato per animare un po’ la serata, vi chiama per dirvi che non potrà venire. Per questo la vostra festa sarà un fiasco? No, perché magari lui non viene, ma verranno altri tre o quattro amici simpatici che renderanno la festa memorabile. Esercizio di logica numero 2: avete appena scoperto che invece sarà quel vostro amico non troppo simpatico, che di solito deprime le serate, a non poter venire alla festa; per questo la serata sarà certamente un successo? No, perché magari verranno altri tre o quattro amici ancora meno simpatici che trasformeranno la festa in un fiasco.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato sul Sole 24 ore del 16/06/2019

Cosa succederebbe, se durante la festa del suo compleanno, il festeggiato, vostro amico, si offrisse, seriamente, di darvi dei soldi per ricompensarvi del regalo che gli avete appena donato? O se l’amica che avete invitato a casa per cena si offrisse, come segno di apprezzamento, di pagarvi per il disturbo? Probabilmente, dopo una prima reazione di disorientamento, vi sentireste insultati da questa situazione paradossale e probabilmente mettereste in dubbio il tipo di relazione che vi lega a questi “amici”. Ma perché? Eppure entrambi volevano solo esprimere la loro riconoscenza ricambiando il vostro regalo e il vostro invito con una compensazione monetaria.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato sul Sole 24 ore del 17/05/2020

Dopo lo “shock antropologico”, come lo avrebbe definito Ulrich Beck, che abbiamo vissuto in questi mesi di lockdown, e ora che ci apprestiamo ad una ripartenza cauta e un po' confusa, uno dei temi che si pone con maggiore urgenza alla riflessione pubblica è quello relativo alle nostre libertà. Se siamo stati più che disposti a chiuderci in casa - il 95% degli italiani si dice d'accordo con misure severe di distanziamento sociale - per cercare di contenere la diffusione del virus nel momento di maggiore impulso della spinta epidemica; se abbiamo accettato di buon grado lo stravolgimento della vita familiare, lavorativa e scolastica, ora, nel momento della timida riconquista di una parvenza di normalità ci chiediamo fino a che punto i nostri spazi di libertà, di autonomia e di privacy saranno sacrificati al virus, alla ripartenza dell'economia, ad una nuova quotidianità che, chissà per quanto tempo ancora, sarà totalmente differente da ciò che la stessa parola semplicemente definiva anche solo pochi mesi fa.

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul Sole 24 ore

di Vittorio Pelligra

pubblicato sul Sole 24 ore del 29/03/2020

“La massima felicità per il massimo numero”. Chi non sarebbe d'accordo ad adottare questo principio per orientare le politiche sociali, il diritto, le scelte economiche e, più in generale, la gestione dello Stato? Un approccio alla vita e non solo alle questioni pubbliche. Ricordo un amico svizzero, durante i campionati del mondo di calcio, che con grande convinzione e trasporto decise di tifare per il Brasile, durante la finale, e non l'Italia, perché la vittoria del Brasile avrebbe reso felice un numero maggiore di persone, rispetto alla vittoria dell'Italia.

Image

aller à L'ARCHIVE

Langue: FRANÇAIS

Filtrer par Catégories

Nous suivre:

Qui est en ligne

Nous avons 442 invités et aucun membre en ligne

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Ce site utilise des cookies techniques, y compris ceux de parties tierces, pour permettre une exploration sûre et efficace du site. En fermant ce bandeau, ou en continuant la navigation, vous acceptez nos modalités d’utilisation des cookies. La page d’informations complètes indique les modalités permettant de refuser l’installation d’un cookie.