Best Practices

...dalla vita delle imprese

...dalla vita delle imprese

best practices

0

#30Edc - Brasile: Scuola Aurora, 30 anni di educazione con uno scopo

Il 29 maggio 1991 a Vargem Grande Paulista (SP) è nata l'Economia di Comunione: nello stesso giorno e luogo ha avuto il suo inizio la Scuola Aurora, progettata da un piccolo gruppo di educatori che hanno messo in campo la forza dell'educazione per un mondo più giusto e fraterno.

pubblicato sul edc Brasil il 18/11/2021

I primi passi della Scuola Aurora sono stati compiuti in quello stesso anno. La scuola è stata fondata da un gruppo di educatrici che, pur provenendo da concezioni pedagogiche tra loro diverse (e anche antagoniste), non hanno lasciato che le differenze ostacolassero il raggiungimento di un obiettivo più grande: la creazione di una scuola che si impegnasse a condividere le risorse per lo sradicamento della povertà e per la diffusione della cultura dell'unità con le generazioni future. Decisero che tutto nella scuola doveva essere pianificato, eseguito e concluso in un clima di collaborazione e comunione tra loro.

"Questo esigeva da noi attitudini come saper ascoltare, condividere le nostre idee con apertura e distacco per accogliere l'idea dell'altro e, soprattutto, ricominciare ogni volta che era necessario", ci racconta Hilda Cristina Manarelli, più conosciuta come Dinha, una delle prime insegnanti della Scuola Aurora, socia dal 1998 e attuale direttrice.

30 ANNI NON SONO 30 GIORNI

Negli ultimi tre decenni, lo scambio di idee, di esperienze e la cultura del dialogo tra il corpo docente, gli studenti e le famiglie hanno contribuito a mettere in pratica gli obiettivi fissati all'inizio.

"Quell'esperienza iniziale ha forgiato tutto il nostro studio, influenzando ogni realtà della scuola, in particolare le relazioni. E quel clima rimane ancora oggi, permeando tutto il nostro lavoro".

E questo atteggiamento ha caratterizzato anche i momenti più difficili. Nel 2020, con l'arrivo della pandemia del Covid-19, la scuola ha sofferto per una serie di criticità che si sono accumulate. L'alta inadempienza e la defezione degli studenti hanno causato una diminuzione delle entrate che ha interferito direttamente con i piani per gli investimenti futuri. La direttrice sottolinea che l'ancora di salvezza di Aurora è stata proprio il fatto di affrontare insieme ogni nuova sfida.edc brasil aurora 01EdC ant thumbnail

Evitare i licenziamenti e rimanere in un dialogo aperto con le famiglie e il team di collaboratori erano gli obiettivi di quel momento - e non si sono arresi. La fede nelle persone e nella comunione ha superato le aspettative e ha permesso di investire in nuove tecnologie per migliorare l'apprendimento degli studenti nel formato di insegnamento ibrido, che ha anche generato più sicurezza per le famiglie.

"Dopo un anno e otto mesi di pandemia, Aurora ha  nuovamente il 100% degli studenti in presenza, ha raggiunto un buon funzionamento della struttura e, soprattutto, è riuscita ad affrontare la crisi senza licenziare nessuno, nonostante la necessità di contenere i costi", ha evidenziato Hilda.

SFIDE E GIOIE

Certamente Aurora ha avuto momenti di difficoltà, soprattutto crisi finanziarie. Dinha afferma che in alcuni momenti hanno dubitato di poter mantenere aperta la Scuola, ma anche che le avversità sono state cruciali per la maturazione come imprenditori e anche della proposta pedagogica. "Questi sono momenti preziosi della nostra storia".

Ma in questi anni non è mai mancata la gioia. È frequente ricevere chiamate da ex studenti per visite che dimostrano il contributo dell'insegnamento ricevuto per la loro vita. Un caso recente è stato quello di un ex studente con disabilità che ci ha contattato per dire che tutta la formazione che ha oggi è dovuta alla Scuola Aurora, esprimendo un grande ringraziamento a tutta la squadra che ha lavorato in quel momento, citando ogni nome.

Un altro feedback positivo è venuto da un ex studente che ora lavora in una università e coordina vari team di diversi progetti. Gli è stato chiesto come riesce a muoversi bene tra le squadre e la risposta è stata "chi ha studiato all'Aurora School sa come fare questo perché tutto fa parte della relazione e lì abbiamo imparato questo".

Image

SFOGLIA L'ARCHIVIO

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie Archivio

Seguici su:

Rapporto Edc 2018

Rapporto Edc 2018

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Il dado per le aziende!

Il dado per le aziende!

La nuova rivoluzione per la piccola azienda.
Scarica la APP per Android!

Chi è online

Abbiamo 586 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.