Loppiano Lab

Image

“Loppianolab 2020"

L’edizione 2020 di Loppianolab  si sposta sul web e diventa un percorso in tre tappe, nella forma del webinar: visione, fraternità, cittadinanza attiva, partecipazione, prosperità inclusiva e politica della cura sono le tematiche al centro del dialogo e del confronto per questo tempo di ricostruzione.

Si stava lavorando all'undicesima edizione del laboratorio per l’Italia, quando il nostro Paese è stato ferito dall’epidemia del Coronavirus, con il suo carico di incertezza e sofferenza, le conseguenze di impoverimento diffuso e di paura, per la vita sociale limitata dal distanziamento fisico e sociale a tutela della salute di tutti i cittadini.

In questo contesto ci si è resi conto che Loppianolab non poteva svolgersi nella sua veste classica e che la realtà chiedeva il coraggio, il rischio, di percorrere strade diverse. Si è partiti subito coinvolgendo quanti, siano essi persone, enti, associazioni o anche libere iniziative, continuano a diffondere coesione, senso, fraternità, relazione e comunità. Dando spazio e voce ai giovani, protagonisti a Loppianolab.

Da qui l’idea, la proposta, ispirata anche alla ricorrenza del Centenario di Chiara Lubich, ovvero, una serie di appuntamenti, nella forma del webinar, per sperimentare un laboratorio per l’Italia su tre diverse tematiche, ispirate da altrettante frasi di Chiara Lubich:

25 giugno 2020 - CAMBIARE LO SGUARDO PER CAMBIARE IL FUTURO

“Tutto si rivoluziona: politica ed arte, scuola e religione, vita privata e divertimento. Tutto.”

24 settembre 2020 - IL CONTAGIO DELLA FRATERNITÀ

“Sono stata creata in dono a chi mi sta accanto e chi mi sta accanto è stato creato in dono per me.”

7 novembre 2020 - TESSERE RELAZIONI, ABITARE LA CITTÀ, CURARE IL PIANETA

“Ciò che è impossibile a uomini isolati e divisi, pare diventi possibile a gente che ha fatto dell’unità, il movente essenziale della propria vita.”

Vedi il sito di LoppianoLab

 LoppianoLab è promosso dal Polo imprenditoriale EdC Lionello Bonfanti e dalla Cittadella internazionale di Loppiano in collaborazione con Istituto universitario Sophia e Gruppo editoriale Città Nuova .

Loghi_promoter_LoppianoLab

0

LoppianoLab 2019: il programma di sabato 5 ottobre

Alla vigilia del Sinodo sull’Amazzonia, la decima edizione di Loppianolab si propone come uno spazio di dialogo e di azione, per guardare insieme al “bene comune” della Terra e del nostro Paese.

Custodire, valorizzare, innovare. Sono le tre vie scelte dalla decima edizione di Loppianolab, il laboratorio nazionale di economia, cultura, comunicazione, educazione e innovazione, per confrontarsi con l’attuale crisi socio-ambientale vissuta dal Pianeta e anche dal nostro Paese.

Spiega Fausta Giardina, della commissione preparatoria dell'evento: «Queste tre parole - custodire, valorizzare, innovare - sono la nostra proposta per affrontare l’emergenza in cui ci troviamo, che evidentemente non è solo data dal cambiamento climatico ma coinvolge il nostro modello di sviluppo, i valori e l’intera nostra cultura. Il programma, come di consueto, è costruito come un dialogo, un dialogo tra palco e platea, tra esperti e partecipanti. Con uno spazio privilegiato alla voce dei giovani che, sul palco, stimoleranno con le loro domande gli esperti».

 Nella mattinata di sabato 5 ottobre, la via del “custodire” verrà approfondita con: Antonello Pasini, fisico del clima presso l’Università Roma Tre e collaboratore del CNR; Francesca Boldrighini del Parco Archeologico del Colosseo; e, in collegamento da Toronto, Jennifer Nedelsky, sociologa della Osgoode Hall Law School (York University).

 La via del “valorizzare” sarà percorsa attraverso le esperienze: del prof. Andrea Segrè, professore di politica agraria internazionale e comparata all’Università di Bologna e promotore dell’iniziativa sociale Last Minute Market per il recupero dei prodotti alimentari e non alimentari invenduti all'interno dei circuiti della solidarietà, di Valeria Tozzi e della Cooperativa Sociale “Oltre l’Arte Matera”, nata per valorizzare il patrimonio storico-artistico di carattere religioso del territorio materano; di Marco Bartoletti e della BB Holding con le sue coraggiose procedure di recruiting inclusivo; di Augustin Cabezas, responsabile del progetto di Turismo Sostenibile e Solidale del Nord Ovest Argentino (NOA).

Poi, il pomeriggio di Loppianolab 2019 si aprirà con la proposta di un’originale esperienza nella natura della Cittadella Internazionale di Loppiano: uno “story trekking” guidato da Pietro Isolan, di Rural Academy, una rete di appassionati che, attraverso le attività nei campi e negli orti, propone un’esperienza educativa di agricoltura ecologica a contatto con la terra, gli alberi, gli animali. «Lo “story trekking” – spiega Pietro Isolan – è un format che unisce la narrazione all’esperienza immersiva in natura. Il racconto, la fiaba hanno un potere straordinario, ci portano a vedere, a immaginare con gli occhi dell’anima. Anche la natura ha un grande potere, quello di farci tornare alle origini e di poter confrontare le vicende umane con modelli e metafore straordinari e potenti, quelli naturali. Camminando mettiamo in movimento risorse che il nostro corpo possiede. Tutto questo produce emozioni e benessere, le condizioni perfette per imparare, e fare proprio un nuovo bagaglio di conoscenza».

 In alternativa, in Auditorium, si svolgerà il seminario promosso dal Movimento Politico per l’Unità Italia, dal titolo: “Democrazia in città, democrazia delle città”. Interverranno: Giulia Mugnai, Sindaco di Figline e Incisa Valdarno, Stefano Cardinali, dell’Associazione Città per la fraternità, Giampietro Parolin, economista dell’I. U. Sophia, Raffaele Scamardì, di Saxa Grestone Anagni e Silvio Minnetti, del Mov. Politico per l’Unità Italia.

 A seguire, la via dell’”innovare” sarà percorsa attraverso le testimonianze di Francesco Mondora, di Mondora Srl, Achic Lema, ricercatrice indigena ecuadoriana e Pierlugi Sacco, economista IULM.

 Loppianolab 2019 è promosso dalla Cittadella internazionale di Loppiano (Fi), e dal Polo Lionello Bonfanti, in collaborazione con il Gruppo Editoriale Città Nuova, e l’Istituto Universitario Sophia.

 Per iscrizioni e informazioni, consultare il sito www.loppianolab.it - vedi il programma completo -  I precedenti comunicati stampa sono consultabili QUI.

Tags:

Seguici su:

Rapporto Edc 2018

Rapporto Edc 2018

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Il dado per le aziende!

Il dado per le aziende!

La nuova rivoluzione per la piccola azienda.
Scarica la APP per Android!

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

14-15 settembre 2019
(Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Chi è online

Abbiamo 382 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.