AMU

 La storia di Arianna e George, imprenditori Edc a Cuba

fonte: AMU

Da oltre 5 anni AMUè partner di Edc per lo sviluppo di progetti a Cuba: risale al 2017 il Progetto “Sviluppo dell’EdC a Cuba”destinato a persone che intendevano approfondire la conoscenza dell’Economia di Comunione e farne esperienza, per essere a loro volta animatori EdC a Cuba, per proseguire negli anni successivi con vari progetti mirati alla promozione e all'incubazione di imprese sociali ed di comunione, in collaborazione con il progetto EoC-IIN.

Fare Sistema Oltre l’Accoglienza è il progetto AMU - EdC che nasce per seguire e accompagnare percorsi di inclusione. In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato raccontiamo come l'inclusione diventi possibile quando c’è l’appoggio delle comunità ospitanti, e con quali risultati.

di Michela Micocci

pubblicato su Fare sistema oltre l'accoglienza il 20/06/2021

Non solo l'inclusione è una via perrcorribile, anzi, è possibile compiere dei passi in più, diventando parte attiva della società, generando impresa. Lo dimostra la storia di tre ragazzi migranti, Sadia, Adama e Madi, soci e fondatori, in Calabria, della cooperativa S.A.M. che produrrà pasta e ostie nella cittadina di Rogliano (provincia di Cosenza). S.A.M. come le iniziali dei loro nomi: Sadia, Adama e Madi. Tutti e tre hanno lasciato il loro paese di origine in Africa e ciascuno con la propria storia e con le proprie aspirazioni è approdato a questa start up.

Le ultime attività del progetto Esperanza hanno coinvolto 60 giovani delle comunità di Sálima, 10 de Agosto e Macará, partendo dal loro bisogno di ritornare a vivere la comunità e progettare il loro futuro.

pubblicato su AMU, giugno 2021

La Provincia di Esmeraldas è una delle regioni con il più alto tasso di povertà nel Paese, per questo AMU operia nelle comunità di Sálima, 10 de Agostoe Macará già dal 2016, per rispondere alle gravi conseguenze del terremoto.  A metà marzo 2020, il governo dell’Ecuador dichiara lo stato di emergenza sanitaria per il Covid-19 e impone una quarantena totale (ad eccezione dei lavori essenziali e della mobilità necessaria per la fornitura di alimenti e medicinali). Con una popolazione che vive principalmente di lavori informali l’emergenza è diventata anche un’emergenza sociale e alimentare.

Il progetto Sunrise  Ecuador + è uno dei progetti AMU che attualmente Edc sostiene: raccontiamo la genesi del progetto e... una piccola-grande esperienza concreta

fonte: AMU

La Provincia di Esmeraldas, nella zona costiera dell’Ecuador, è una delle regioni con il più alto tasso di povertà nel Paese. La situazione di vulnerabilità sociale si è aggravata dopo il terremoto che ha colpito la zona nel 2016. Da allora il Movimento dei Focolari tramite AMUsi è attivato per dare un aiuto concreto alle comunità colpite, insieme a varie istituzioni locali, al Governo e alla società civile.

Il progetto Sunrise Ecuador + è uno dei progetti AMU che attualmente Edc sostiene, di cui vi abbiamo già raccontato: oggi vi presentiamo le donne della Comunità di Macarà

fonte: AMU

Dopo la forte crisi dovuta al sisma che ha colpito l’Ecuador nel 2016, le donne della comunità di Macaránon si sono perse d’animo e grazie al sostegno del progetto Sunrise hanno avviato e imparato a gestire alcune attività produttive, tra cui un allevamento di polli comunitario. L’inizio non è stato semplice, poi, dopo il primo periodo di lavoro, l’arrivo della pandemia ha portato un crollo delle vendite. Ora che una lenta riapertura e ripresa economica si intravede all’orizzonte, le donne, grazie all’accompagnamento del progetto, hanno analizzato le cause dell’abbassamento delle vendite e hanno pensato a nuove strategie per allargare il proprio bacino d’utenza.

I contributi raccolti dal Coordinamento Emergenze del Movimento dei Focolari attraverso le ONLUS AMU (partner Edc) e AFN andranno a sostenere le attività di assistenza alla popolazione realizzate da Caritas-Spes Ucraina.

fonte: Amu

Non si fermano le azioni di guerra in Ucraina e tra la popolazione ci sono migliaia di sfollati in fuga e moltissimi che cercano di sopravvivere tra rifugi e ricoveri di emergenza, dove si può ricevere un primo sostegno.

La guerra in ucraina continua e la situazione evolve di ora in ora. Continua anche la raccolta del Coordinamento del Movimento dei Focolari, AMU e AFN per sostenere le azioni della Caritas-Spes Ucraina. Gli aggiornamenti ci arrivano da Mira, focolarina slovena che vive in Ucraina e lavora per Caritas-Spes

fonte: Amu

8 marzo 2022 - Sono 34 i centri della Caritas-Spes attualmente operativi a Odessa, Berdyansk, Kharkive Kiev e sono principalmente occupati nella ricezione, preparazione e distribuzione degli aiuti umanitari in arrivo. Oggi sono quasi 160 le tonnellate di cibo, indumenti, beni di prima necessità e medicinali arrivati.Nelle sedi Caritas vengono immagazzinati, smistati, imballati e inviati alle diverse missioni che li distribuiscono alla popolazione.Grazie anche a questa attività si calcola che il numero delle persone assistite supera le 29.500.Tra queste circa 4.600 persone (compresi 1.090 bambini) sono state ospitate in rifugi più sicuri.

Dall’inizio del conflitto in Ucraina il Coordinamento emergenze del Movimento dei Focolari, AMUe AFNhanno promosso una raccolta fondi per sostenere la popolazione locale. In questo video, Mira, focolarina slovena che vive in Ucraina e lavora per Caritas-Spes, ci racconta quello che sta succedendo, le azioni e gli aiuti che stiamo realizzando grazie ai contributi arrivati fino ad oggi.

Stefano Comazzi ed Emanuela Castellano sono attualmente in Burundi per monitorare i vari progetti AMU attualmente in corso nel Paese. Edc contribuisce ad uno di questi, il progetto "Si può fare! – Microcredito e Microfinanza comunitari"

Dallo scorso 12 gennaio Stefano Comazzi (Presidente AMU) e Emanuela Castellano (Responsabile AMU per i progetti in Africa) sono "on the road" per  visitare le comunità burundesi dove sono attivi i progetti AMU, monitorandone l'andamento. Sul sito AMU in tempo reale sono reperibili gli aggiornamenti del viaggio (con i suoi risvolti avventurosi) e delle comunità visitate, con video e foto. Cogliamo l'occasione di questo viaggio per raccontare qualcosa del progetto che Economia di Comunione contribuisce a sostenere in Burundi.

Dalla sua apertura il Rifugio della Speranza per il reinserimento sociale e lavorativo di ex tossicodipendenti ha intrecciato fili di storie diverse, unite da un unico desiderio, ricominciare a vivere.

pubblicato su AMU

I primi raggi del sole si sbirciano sopra l’imponente vulcano Popocatepetl che fa da sfondo alla Casa San Benito. Si sente il rumore di passi agili che risalgono una stretta scalinata che porta ad una piccola cappella: è l’ora della preghiera mattutina con cui il primo gruppo di ospiti del rifugio inaugura la giornata. Dopo la colazione, i giovani sono così pronti per iniziare la giornata: alcuni si recheranno nel capannone dove si occupano dell’allevamento dei conigli, altri andranno al laboratorio di falegnameria o raggiungeranno le aree verdi per la cura di alberi da frutto e del giardino.

E' disponibile online la Relazione delle attività e dei risultati del 2020 che l’EdC ha promosso insieme ad AMU - Azione per un Mondo Unito, frutto della condivisione degli utili annuali delle imprese EdC. 

AMU(Azione per un mondo Unito) è un’organizzazione non governativa di sviluppo che da oltre 30 anni "accompagna" con i suoi progetti comunità vulnerabili nel mondo per aiutarle a scoprire il proprio potenziale di sviluppo con sotteso l'obiettivo del "Mondo Unito", cioè quella "fraternità universale" che Papa Francesco ha messo al centro del suo pontificato. Da molti anni AMU è partner e "braccio operativo" di Economia di Comunione per la la quale gestisce parte degli utili messi in comune dalle imprese, per realizzare progetti di sviluppo che restituiscano lavoro e dignità a persone in condizioni di vulnerabilità sociale ed economica.

Il 2022 si apre con una novità per Fare Sistema Oltre l’Accoglienza: il lancio di una APP per dispositivi Android e Apple dedicata ai protagonisti del programma e a tutti coloro abbiano bisogno di conoscere i servizi per le persone più vulnerabili, nella loro zona.

Con la APP di Fare Sistema Oltre l’Accoglienza,uno dei progetti AMU ai quali aderisce EdC, scopri i servizi a disposizione di persone in stato di vulnerabilità, italiane e straniere (MSNA, giovani adulti, donne vittime di tratta). Strutture per l’emergenza abitativa, uffici immigrazioni, associazioni del territorio, ma anche famiglie, volontari e aziende che hanno aderito alla rete del Programma di inclusione socio-lavorativa e che propongono opportunità specifiche.

Azione per un Mondo Unito - AMU organizza il secondo evento di presentazione del progetto di Microcredito e Microfinanza comunitaria in Burundi, "SI PUO’ FARE"

In dialogo con il Burundi - Uno sviluppo possibile e sostenibile

Appuntamento il 28 aprile alle 18:30 in diretta sul canale YouTube dell'AMUo semplicemente accedendo dall'immagine di anteprima di questo articolo. "Si può fare" è un progetto AMU – EdC (vedi la pdf Relazione delle attività e dei risultati del 2020 AMU-EDC (2.68 MB) ) e questo evento è un’occasione per conoscere meglio il Burundi e le azioni di microcredito e microfinanza comunitaria che l’AMU realizza per conto di Economia di Comunione insieme al partner locale CASOBU, per uno sviluppo possibile e sostenibile.  A partire dall'esperienza del primo incontro, approfondiremo la tematica della disuguaglianza per arrivare a comprendere l’importante contributo della microfinanza comunitaria nel contesto del Burundi. Si potranno fare domande direttamente agli operatori di CASOBU in un dialogo aperto.

L’evento è il secondo di due appuntamenti (il primo si può rivedere qui), durerà un’ora circa e si svolgerà in italiano.

scarica image locandina con accesso diretto al link (1.50 MB)

Azione per un Mondo Unito - AMU organizza il primo evento di presentazione del progetto di Microcredito e Microfinanza comunitaria in Burundi, "SI PUO’ FARE"

In dialogo con il Burundi - Uno sviluppo possibile e sostenibile

Appuntamento il 29 marzo alle 18:30 in diretta sul canale YouTube dell'AMUo semplicemente accedendo dall'immagine di anteprima di questo articolo. "Si può fare" è un progetto AMU – EdC (vedi la pdf Relazione delle attività e dei risultati del 2020 AMU-EDC (2.68 MB) ) e questo evento è un’occasione per conoscere meglio il Burundi e le azioni di microcredito e microfinanza comunitaria che l’AMU realizza per conto di Economia di Comunione insieme al partner locale CASOBU, per uno sviluppo possibile e sostenibile.

L’evento è il primo di due appuntamenti (il successivo sarà il 28 aprile e in quest’ultimo sarà presente anche il partner locale CASOBU), durerà un’ora circa e si svolgerà in italiano.

scarica pdf locandina con accesso diretto al link (411 KB)

Riceviamo e pubblichiamo l'appello che i membri dell'EdC Slovacca hanno rivolto ai loro amici, per rivolgerlo a tutti voi

Se tutto il mondo segue con angoscia e sgomento quanto sta accadendo a Kiev in queste ore, la Slovacchia si trova in prima linea a mettere in atto azioni concrete per far fronte all'emergenza ed accogliere i rifugiati in fuga. Qui riportiamo l'accorato appello della comunità Edc slovacca e lo facciamo nostro sperando che davvero ciascuno di noi riesca a trovare un modo per aiutare "i nostri fratelli e le nostre sorelle" in Ucraina.

Carissimi Amici, ognuno di noi è scosso dalle notizie e prova un dolore indescrivibile per la follia della guerra in Ucraina, di cui siamo testimoni in diretta attraverso tutti i media e attraverso contatti personali con i nostri amici laggiù.

EdC e AMU: l’impatto dei progetti realizzati nel 2016 con gli utili messi in comunione dalle aziende

di Francesco Tortorella

dal Rapporto EdC 2016 (1.35 MB), su "Economia di Comunione - una cultura nuova" n.44 Inserto redazionale allegato a Città Nuova n.2 - 2017 - febbraio 2017

N42 Pag 04 Tortorella autore ridAnche nel 2016 la collaborazione fra EdC e AMU* ha puntato a creare occasioni di lavoro, per offrire a molte persone l’opportunità di non dipendere dagli “aiuti”, ma di vivere grazie alle proprie capacità. 

Nel corso dell’anno alcuni progetti sono arrivati a conclusione: in Bolivia (microcredito), Paraguay (microimprese familiari), Filippine (inserimento lavorativo di ragazzi di strada) e Italia (formazione professionale per ex-tossicodipendenti e assistenza a disoccupati). Grazie a questi progetti 100 persone hanno oggi un lavoro, impiegano le proprie capacità e guadagnano da vivere per le proprie famiglie.

Due importanti  riconoscimenti al progetto Edc di Turismo sostenibile “Conectando destinos, uniendo personas” 

di Francesca Giglio

Argentina Turismo Sostenibile 01 ridA fine Settembre, mentre rimbalza sul web l’hashtag #Travel, Enjoy, Respect!, diffuso dall’UNWTO, in linea con le ultime azioni con cui le Nazioni Unite si avviano a concludere l’Anno del Turismo Sostenibile per Lo Sviluppo, arrivano 2 bellissime notizie dalla terra Argentina. Narrano e premiano, con sorprendente coincidenza di tempi, una grande storia, un progetto esemplare di come l’attività turistica possa avere un contributo unico e strategico in ambito di sostenibilità sociale, economica ed ambientale.

Capire i veri problemi della persona e vederla come un soggetto che richiede molto di più di un aiuto economico, il principale tema affrontato nei due giorni di Incontro della Rete Nazionale degli Agenti di SUPERA

171005 Anpecom AMU Supera 1Il Programma di Superamento della Vulnerabilità Economica (SUPERA) ha riunito per la seconda volta quest'anno a Vargem Grande Paulista, vicino alla città di São Paulo, 21 persone (14 agenti e sette invitati) coinvolti in attività di riduzione della povertà. Il programma è finanziato dalla comunione di risorse esistenti nell'Economia di Comunione (EdC) e dall'Associazione per un Mondo Unito (AMU*).

"Nella cultura EdC non ci sono benefattori e beneficiari, ma piuttosto la ricerca della comunione tra tutti. Nella nostra rete, chi dà il bisogno ha lo stesso valore di chi offre la risorsa"

pubblicato su Anpecom

È da questa prospettiva che l’Anpecom gestisce il Supera - Il Programma di superamento della vulnerabilità economica. Attraverso di essa, con l'aiuto di un censimento annuale, i bisogni delle persone e delle famiglie in condizioni di vulnerabilità economica in tutto il Brasile vengono catalizzati, identificati e monitorati dagli agenti di Supera.

 «Un habitat distrutto, bruciato, attaccato da rifiuti e pesticidi. Le mangrovie qui stanno diventando questo. Vogliamo aiutare la nostra terra, e la nostra gente».

di Laura Salerno

pubblicato sul sito United Word Project il 17/09/2021

Così parla Sirangelo, 49enne di origine brasiliana, ma ormai ecuadoregno di adozione. Vive nella provincia di Esmeraldas, regione afro-ecuadoriana a Nord dell’Ecuador, conosciuta come provincia verde. Clima tropicale, spiagge da sogno, ricchissima biodiversità. È soprattutto la presenza delle mangrovie a creare un habitat naturale così unico ma oggi in pericolo a causa dell’uomo. 

Image

vá para O ARQUIVO

Lìngua: PORTUGUÊS

Filtrar por Categorias

Siga-nos:

10-06-2021

Editoriais – Os valores resgatados das multinacionais para vacinas, famintos e empobrecidos por...

A economia do dar

A economia do dar

Chiara Lubich

«Ao contrário da economia consumista, baseada numa cultura do ter, a economia de comunhão é economia da partilha...

Leia mais...

As tirinhas de Formy!

As tirinhas de Formy!

Conheces a mascote do site Edc?

O dado das empresas

O dado das empresas

A nova revolução para a pequena empresa.
Dobre! Jogue! Leia! Viva! Compartilhe! Experimente!

O dado das empresas agora também em português!

quem está online?

Temos 309 visitantes e Nenhum membro online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Este site utiliza cookies, também de terceiros, para oferecer maiores vantagens de navegação. Fechando este banner você concorda com as nossas condições para o uso dos cookies.