varie news

0

Al via la quarta stagione di Benedetta economia!

Riparte il prossimo mercoledì 28 ottobre alle ore 21:50 "Benedetta Economia!", come sempre su TV2000

fonte: Ufficio stampa di TV2000

L’evoluzione della crisi economica che il Paese sta attraversando e le parole di Papa Francesco dedicate “all’economia malata” per accompagnare i telespettatori verso l’appuntamento con “The Economy of Francesco”, l’evento in Benedetta Economia Luigino Bruni 04 ridprogramma ad Assisi dal 19 al 21 novembre. È il tema della quarta stagione del programma Benedetta economia! in onda su Tv2000 (canale 28 e 157 Sky) ogni mercoledì alle ore 21.50, a partire dal 28 ottobre. Conduce Eugenia Scotti, insieme al professore Luigino Bruni, docente di economia civile alla Lumsa di Roma e direttore scientifico di “The Economy of Francesco”.

Nella prima puntata, dal titolo ‘Il virus delle diseguaglianze” ospiti Fabrizio Barca, presidente del coordinamento del Forum per le disuguaglianze e le diversità, e l’ex premier Enrico Letta, direttore della Scuola di Affari internazionali Sciences Po di Parigi. Chiamati a confrontarsi con le storie di chi ha visto crollare le proprie certezze economiche in questi mesi di pandemia, di chi è costretto a fare i conti con l’aumento crescente delle diseguaglianze territoriali, educative e sanitarie.

Mai come in questa pandemia – sottolinea il professor Luigino Bruni – c’è bisogno di una economia all’altezza delle sfide nuove. La visione dell’economia precedente al marzo 2020 non è più sufficiente. ‘Benedetta economia!’, da sempre attenta a dare un’anima all’economia e ai segni di novità, quest’anno sarà incentrata sull’Economia di Francesco, e sarà un luogo dove esplorare queste nuove sfide e cercare alcune piste di nuove risposte”.

La trasmissione rimane fedele all’obiettivo originale: raccontare l’evoluzione della crisi economica che il Paese sta attraversando approfondendo le proposte di una strada alternativa segnata dalle nuove esperienze di economia circolare, di agricoltura sostenibile, di finanza etica, di welfare aziendale, di solidarietà sindacale.

Benedetta Economia Eugenia Scotti Luigino Bruni 03 ridL’appuntamento con “The Economy of Francesco” offre a giovani economisti di tutto il mondo un confronto con il Pontefice. E le proposte di innovazione e cambiamento che questi giovani, riuniti in villaggi tematici on line, hanno elaborato nel corso del cammino di preparazione all’evento verranno presentate in anteprima nelle puntate di “Benedetta economia!”.

Tra i partecipanti al programma anche alcuni dottorandi del corso di Economia civile dell’Università Lumsa di Roma: saranno loro a preparare e a illustrare dati e statistiche che permetteranno di mettere a fuoco gli argomenti affrontati.

TV2000 è visibile sul digitale terrestre canale 28, sul satellite canale 157 Sky, sulla piattaforma satellitare TvSat al canale 18 e in streaming su www.tv2000.it.

Foto di Stefania Casellato per Tv2000

Image

SFOGLIA L'ARCHIVIO

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie Archivio

Seguici su:

Rapporto Edc 2018

Rapporto Edc 2018

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Il dado per le aziende!

Il dado per le aziende!

La nuova rivoluzione per la piccola azienda.
Scarica la APP per Android!

Chi è online

Abbiamo 235 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2024 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.