The Economy of Francesco

0

La mobilitazione. «Non siete sole»: sabato la marcia globale per le donne afghane

Sabato 28 agosto in molte città italiane e in altre nel mondo l'iniziativa per i diritti e la libertà lanciata da The Economy of Francesco. Si può aderire anche con un drappo blu alla finestra

di

pubblicato su Avvenire il 28/08/2021

Nelle mani e alle finestre un drappo blu, come quelle con cui le si vuole nascondere. È questo il simbolo scelto per la marcia globale in favore delle donne afghane organizzata per sabato 28 agosto in molte città italiane e in alcune realtà mondiali dalla comunità The economy of Francesco (EoF). «Coraggiose, nelle strade di Kabul gridano: le donne afgane esistono e chiedono: sostenete la nostra voce; non ci fate sparire; mondo, riesci a sentirci?», è l’appello degli organizzatori, per cui non si può far finta di nulla riguardo a ciò che sta succedendo in Afghanistan.

Da qui l’invito a scendere in piazza per sit in o marce vere e proprie gridando: Le donne afgane esistono. Together we stand!. E a ripetere ogni sabato la marcia, «fino a quando sarà necessario. Indossiamo da subito, ogni giorno, un pezzo di stoffa blu per dire alle donne afgane: siamo con voi, vi vediamo, vi sentiamo».

In questo modo, continuano gli organizzatori, «insieme, diamo visibilità a questo gesto, diamo voce a coloro che vogliono essere messe a tacere». La crisi afghana in realtà «è una crisi di mancanza di coscienza – spiega l’economista Luigino Bruni, nel comitato EoF – e noi qui possiamo fare qualcosa per tenere vive le coscienze. Solo cambiando le coscienze infatti possiamo cambiare le cose». Insomma anche se solo una donna a Kabul riesce a sapere che in Italia, ci sono «altre persone, altre donne, che sono sorelle e madri, che manifestano per loro non si sentiranno sole. Perché soltanto investendo energie e facendolo insieme possiamo cambiare il mondo».

Sono già molte le città italiane che hanno aderito, da nord a sud: Ancona, Assisi, Roma, Prato, Trento, Benevento, Marsala, Parma, Perugia, Pesaro. A cui si aggiungono anche realtà estere come Cordoba e Buenos Aires in Argentina e Ciudad de Guatemala in Guatemala.

QUI LA LISTA DELLE ADESIONI

@credits immagine: Cristian Camargo, giovane EoF argentino @crisdibujante92

Image

SFOGLIA L'ARCHIVIO

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie Archivio

Seguici su:

Rapporto Edc 2018

Rapporto Edc 2018

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Il dado per le aziende!

Il dado per le aziende!

La nuova rivoluzione per la piccola azienda.
Scarica la APP per Android!

Chi è online

Abbiamo 1167 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.