#AfghanWomenExist

Per la quarta settimana di fila, diverse città si sono mobilitate unendosi alla campagna di sensibilizzazione sulla questione dei diritti delle donne afgane.

Quando la campagna #AfghanWomenExist è stata lanciata quattro settimane fa, l'obiettivo principale era quello di dare voce alle donne in Afghanistan esprimendo solidarietà per la situazione che si trovano ad affrontare a causa dell'invasione dei talebani. Ma questo non era l'unico scopo: si intendeva anche far partire una campagna di sensibilizzazione per rendere sempre più persone consapevoli della situazione. 

#EoF: le storie - Da Kabul a Roma passando per Islamabad la storia a lieto fine di un’attivista dei diritti delle donne che ha chiesto aiuto ai giovani economisti e insieme al marito è arrivata in Italia

di Cinzia Arena

pubblicato su Avvenire il 23/04/2022

«Sono un’attivista dei diritti delle donne e la mia vita in Afghanistan è in pericolo». È il 21 settembre quando questo appello arriva nella casella di posta di Economy of Francesco. Qualche settimana prima, il 28 agosto, in tante piazze del mondo c’era stata l’iniziativa "Afghan Women Exist. Together We Stand" organizzata dai giovani di EoF, per denunciare le condizioni di vita delle donne afgane dopo il ritorno al potere dei talebani. L’eco di quelle piazze piene di sciarpe blu era arrivata anche a Kabul dove la giovane donna viveva con la paura di venire uccisa per la sua attività: insegnare ai bambini un concetto per nulla scontato nel suo paese, vale a dire l’uguaglianza di genere.

Sabato 28 agosto in molte città italiane e in altre nel mondo l'iniziativa per i diritti e la libertà lanciata da The Economy of Francesco. Si può aderire anche con un drappo blu alla finestra

di

pubblicato su Avvenireil 28/08/2021

Nelle mani e alle finestre un drappo blu, come quelle con cui le si vuole nascondere. È questo il simbolo scelto per la marcia globale in favore delle donne afghane organizzata per sabato 28 agosto in molte città italiane e in alcune realtà mondiali dalla comunità The economy of Francesco (EoF). «Coraggiose, nelle strade di Kabul gridano: le donne afgane esistono e chiedono: sostenete la nostra voce; non ci fate sparire; mondo, riesci a sentirci?», è l’appello degli organizzatori, per cui non si può far finta di nulla riguardo a ciò che sta succedendo in Afghanistan.

Image

SFOGLIA L'ARCHIVIO

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie Archivio

Seguici su:

Rapporto Edc 2018

Rapporto Edc 2018

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Il dado per le aziende!

Il dado per le aziende!

La nuova rivoluzione per la piccola azienda.
Scarica la APP per Android!

Chi è online

Abbiamo 480 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.