Loppiano Lab

Image

“Loppianolab 2020"

L’edizione 2020 di Loppianolab  si sposta sul web e diventa un percorso in tre tappe, nella forma del webinar: visione, fraternità, cittadinanza attiva, partecipazione, prosperità inclusiva e politica della cura sono le tematiche al centro del dialogo e del confronto per questo tempo di ricostruzione.

Si stava lavorando all'undicesima edizione del laboratorio per l’Italia, quando il nostro Paese è stato ferito dall’epidemia del Coronavirus, con il suo carico di incertezza e sofferenza, le conseguenze di impoverimento diffuso e di paura, per la vita sociale limitata dal distanziamento fisico e sociale a tutela della salute di tutti i cittadini.

In questo contesto ci si è resi conto che Loppianolab non poteva svolgersi nella sua veste classica e che la realtà chiedeva il coraggio, il rischio, di percorrere strade diverse. Si è partiti subito coinvolgendo quanti, siano essi persone, enti, associazioni o anche libere iniziative, continuano a diffondere coesione, senso, fraternità, relazione e comunità. Dando spazio e voce ai giovani, protagonisti a Loppianolab.

Da qui l’idea, la proposta, ispirata anche alla ricorrenza del Centenario di Chiara Lubich, ovvero, una serie di appuntamenti, nella forma del webinar, per sperimentare un laboratorio per l’Italia su tre diverse tematiche, ispirate da altrettante frasi di Chiara Lubich:

25 giugno 2020 - CAMBIARE LO SGUARDO PER CAMBIARE IL FUTURO

“Tutto si rivoluziona: politica ed arte, scuola e religione, vita privata e divertimento. Tutto.”

24 settembre 2020 - IL CONTAGIO DELLA FRATERNITÀ

“Sono stata creata in dono a chi mi sta accanto e chi mi sta accanto è stato creato in dono per me.”

7 novembre 2020 - TESSERE RELAZIONI, ABITARE LA CITTÀ, CURARE IL PIANETA

“Ciò che è impossibile a uomini isolati e divisi, pare diventi possibile a gente che ha fatto dell’unità, il movente essenziale della propria vita.”

Vedi il sito di LoppianoLab

 LoppianoLab è promosso dal Polo imprenditoriale EdC Lionello Bonfanti e dalla Cittadella internazionale di Loppiano in collaborazione con Istituto universitario Sophia e Gruppo editoriale Città Nuova .

Loghi_promoter_LoppianoLab

Loppianolab 2020, terza tappa: la città al centro

Le città, la pandemia, la crisi economica, le scelte della politica, le proteste di piazza: Loppianolab, nel suo terzo e ultimo appuntamento online del 2020, mette al centro del laboratorio la città, realtà significativa nella vita, nel pensiero e nell’opera di Chiara Lubich. L’appuntamento è per sabato 7 novembre, alle ore 15.30, in diretta streaming dall’Auditorium della cittadella internazionale di Loppiano (Fi)

“Ciò che è impossibile a milioni di uomini isolati e divisi, pare diventi possibile a gente che ha fatto dell’amore scambievole, della comprensione reciproca, dell’unità, il movente essenziale della propria vita”

Chiara Lubich

Sono le città al centro del terzo ed ultimo appuntamento di Loppianolab 2020. Le città, crocevia di risorse, ferite e sfide, specchio di quelle che percorrono il nostro mondo globalizzato e che la pandemia ha messo ancor di più in evidenza: disagio sociale, economia iniqua, crisi ecologica.

Chiara 2020Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari, di cui ricorre quest’anno il centenario della nascita, aveva una vera passione per le città che vedeva come potenziali luogo-laboratorio dove poter promuovere esperienze positive di fraternità da poter poi condividere in rete e moltiplicare in dimensioni più grandi. “Ciò che è impossibile a milioni di uomini isolati e divisi, pare diventi possibile a gente che ha fatto dell’amore scambievole, della comprensione reciproca, dell’unità, il movente essenziale della propria vitasosteneva Chiara Lubich il 17 dicembre 1996, davanti alla platea dell’UNESCO, radunata in occasione della cerimonia del conferimento del Premio per l’Educazione alla Pace. Amore scambievole, comprensione reciproca, unità, valori che, se calati nella vita cittadina, possono far intravedere un disegno e una vocazione specifica per ogni città, con una storia e un futuro di speranza. Per questo suo impegno, alla Lubich sono state assegnate 19 cittadinanze onorarie, considerate da lei come riconoscimento ad “un carisma che ha fruttato ad ogni latitudine del mondo un’esperienza e una cultura fondate sull’unità, esigenza profonda della storia dell’umanità”, (2004, Discorso al parlamento - Londra).

Sabato 7 novembre, alle ore 15.30, Loppianolab torna con il terzo webinar dedicato al centenario della nascita di Chiara Lubich, intitolato, “Tessere relazioni, abitare la città, curare il Pianeta”, in diretta Zoom e YouTube Loppianolab 2020 Logo crop 500dall’Auditorium della cittadella internazionale di Loppiano (Fi), esempio di città, espressione della cultura dell’unità (sono 25 le cittadelle dei Focolari nel mondo) dove i suoi cittadini cercano di vivere quotidianamente secondo la legge evangelica dell’amore reciproco.

Parteciperanno al dialogo, moderato da Carlo Cefaloni, giornalista della rivista Città Nuova: i sindaci Giulia Mugnai (Figline e Incisa Valdarno), Stefania Proietti (Assisi), Franco Ianeselli (Trento); Laura Gaggero, assessore del Comune di Genova e Fabrizio Brignolo, già sindaco di Asti. Interverranno: Rosalba Poli e Andrea Goller, Responsabili del Movimento dei Focolari in Italia; Cristina Guarda, Consigliere Regione Veneto; Luca Fiorani, fisico e coordinatore dell’iniziativa interdisciplinare “EcoOne” e Silvio Minnetti, Presidente MPPU in Italia; Daniela Ropelato, professoressa di Scienza politica (Istituto Universitario Sophia) e Marco Titli, coordinamento MPPU Italia. Per l’occasione, il Presidente del parlamento David Sassoli ha voluto inviare un suo videomessaggio.

L’evento sarà preceduto, alle 10.00 del mattino, dal webinar “I giovani di The Economy of Francesco: segni di fraternità e proposte di una nuova economia”, con: i giovani protagonisti di The Economy of Francesco (EoF); l’economista Luigino Bruni, Maria Gaglione e Francesca Giglio del comitato organizzatore. Il meeting sarà in diretta dal Polo Lionello Bonfanti, uno degli “hub” di EoF, dal 19 al 21 novembre 2020.

Per seguire i due webinar basta collegarsi al Youtube di Loppianolab o cliccare il link seguente: https://bit.ly/3kRohq7

Loppianolab è un laboratorio partecipativo che si svolge dal 2010 a Loppiano (Fi), cittadella internazionale dei Focolari, e affronta tematiche dell’attualità politica, economica, culturale e sociale del Paese. È promosso dall’Istituto Universitario Sophia, dal Polo Lionello Bonfanti, dalla stessa cittadella internazionale di Loppiano, in collaborazione con il Gruppo Editoriale Città Nuova.

Il webinar sarà visibile in diretta YouTube, cliccando semplicemente sull'immagine di anteprima di questo articolo. Vedi image programma (415 KB)

LoppianoLab2020 promoters 800

Tags:
Image

SFOGLIA L'ARCHIVIO

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie Archivio

Seguici su:

Rapporto Edc 2018

Rapporto Edc 2018

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Il dado per le aziende!

Il dado per le aziende!

La nuova rivoluzione per la piccola azienda.
Scarica la APP per Android!

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

14-15 settembre 2019
(Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Chi è online

Abbiamo 708 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.