News Poli

Inaugurato il 6 novembre il Polo Edc del Portogallo dedicato a Giosi Guella  

E’ festa grande per un nuovo Polo Edc che nasce

di Antonella Ferrucci

101106_Polo_Giosi_02Il 6 novembre in Portogallo è una bellissima giornata di sole. Siamo nel pieno dell’estate di S.Martino, il clima è mite ed il cielo ha una luminosità del tutto particolare. Sembra che questa terra senta che oggi è veramente un giorno speciale e si unisca nel far festa. Arrivando alla Cittadella Arco Iris, sede del nuovo Polo Giosi Guella, si percepisce un’aria di attesa per l’evento grande che qui sta per accadere.

Un centinaio di giovani: futuri imprenditori, studenti di economia, tesisti, ed altrettanti imprenditori "in attività" hanno dialogato sulle tematiche relative la creazione e conduzione di un'impresa secondo il modello della comunione sia veramente "un volo possibile": questo ciò che è accaduto a Loppiano (FI) presso la cittadella internazionale dei focolari il 23 e 24 aprile scorsi....  

pdf documento

La Xcogito, azienda Edc residente al Polo Lionello, lancia una interessante iniziativa per promuovere l'Expo Edc 2010

Edc Expo Express, tutti insieme al Polo!

di Antonella Ferrucci

edcexpoexpress_ridL’idea è quella di un sito web, www.edcexpoexpress.it, che sia uno strumento informativo e logistico per tutti coloro che vorranno partecipare all’ Expo 2010 (16-19 settembre 2010) essendo al contempo mezzo di promozione, informazione e diffusione. In pratica tramite il sito si potranno raccogliere adesioni  per organizzare il viaggio al Polo in pullman, tutti insieme, dalle varie città italiane. Tramite il sito si potranno avere sempre informazioni aggiornate sulla definizione dei programmi dei vari eventi, e sulle opportunità di partecipare 1 giorno o più giorni, con modalità e costi. Il sito è fresco e giovane, contiene notizie, commenti ed anche un simpatico calendario che ci ricorda quanti giorni mancano all’Expo 2010.

 

Intervista a Nicola Blundo (Consigliere CdA E. di C. Spa)

di Leila Scrott

Nicola_BlundoLo scorso 26 Maggio si è svolta l'assemblea per l'approvazione del bilancio 2011, quali sono stati i temi trattati e le specificità di quest'assemblea?

Sono stati molti i temi toccati con gli azionisti dal CdA di E. di C. Spa che era in scadenza del mandato triennale. Mi pare sia stata molto apprezzata dall'assemblea l'opera del CdA uscente che in questi anni, nel contesto difficile della nota crisi economica e finanziaria mondiale, ha cercato di perseguire la strada dello sviluppo e di una sempre maggiore conoscenza dell'economia di comunione non disdegnando interventi che migliorassero la fruibilità della struttura per favorire l'accoglienza.
Il volume d'affari è aumentato in funzione allo sviluppo delle manifestazioni culturali promosse in questi anni (su tutti LoppianoLab che quest'anno a Settembre vedrà la terza edizione), un maggior utilizzo delle sale per convegni e l'affitto di nuovi spazi all'interno del Polo fino a raggiungere circa il 90% delle aree disponibili.

Dal Polo Lionello Bonfanti riceviamo l'elenco delle aziende che parteciperanno all'Expo 2010

Expo 2010: le aziende

logo_expo2010_ridSono 72 le aziende che stanno allestendo in questi giorni gli stand dell'Expo 2010 che aprirà i battenti il prossimo 16 settembre alle ore 15. E' una rappresentanza significativa delle aziende dell'Economia civile e di comunione che operano in Italia, con una azienda anche da Malta. Sono imprese che operano nell'ambito manifatturiero, del commercio, del turismo e dei servizi alla persona e alle aziende. Di seguito riportiamo l'elenco in ordine strettamente alfabetico. Seguiremo da queste pagine lo svolgersi degli eventi: auguri a tutte le aziende che hanno voluto e saputo cogliere questa opportunità! Sul sito del Polo Lionello vedi i link ai siti delle varie aziende

L'Expo 2011 si svolgerà al Polo Lionello Bonfanti dal 15 al 18 settembre  2011. Intervista a Eva Gullo

Expo 2011: 40 aziende italiane in rete

per creare sinergie, occupazione e innovare il Paese

di Stefania Tanesini

100919_LoppianoLab01_ridSi riconoscono in tre macro aree d'impresa: agroalimentare, edilizia, servizi alle imprese, le prime 40 aziende italiane che hanno aderito alla Expo 2011, presso il Polo imprenditoriale Lionello Bonfanti (Loppiano - Firenze) dal 15 al 18 settembre 2011. La Expo si colloca all’interno di LoppianoLab, originale laboratorio di imprese, associazioni, operatori economici che da tutta Italia si ritroveranno per  condividere progetti e strategie d’azione con il metodo e l’orizzonte della fraternità universale.

Si tratta di una peculiare business community sempre aperta a nuove adesioni quella che si è data appuntamento negli spazi espositivi del Polo imprenditoriale Lionello Bonfanti: ci sono studi grafici e d’architettura, aziende bio-alimentari, gruppi edili, servizi sanitari, ceramisti e operatori di turismo responsabile.

Presentato a Firenze il progetto "Tuscany Global Laboratory for Quality of Life" che vede molto attivamente coivolto il Polo Lionello Bonfanti

di Laura Pugliesi

pubblicato su: Toscana notizie il 3/12/2014


141203 Firenze Pres TQOL ridFIRENZE - "Lo stile di vita toscano è unico al mondo e per questo ci siamo dati un obiettivo ambizioso in vista di Expo, che ha come tema "nutrire il piantea", vogliamo candidarci come Toscana a nutrire l'intelligenza e non solo la pancia. E' un obiettivo ambizioso? Certo, ma noi pensiamo che dobbiamo provarci ed essere ottimisti, perchè la Toscana è la terra del Rinascimento e noi vogliamo far sapere che pensiamo al futuro del mondo."

Così l'assessore all'agricoltura e foreste, Gianni Salvadori, che ha la delega al  coordinamento delle iniziative della Toscana in vista di Expo, ha esordito questo pomeriggio nel presentare "Le imprese Toscane verso Expo", l'evento che si è tenuto in collegamento streaming dalla sala Pegaso di palazzo Strozzi Sacrati e ha coinvolto tutta la regione.

Al Polo Lionello il primo incontro della serie "Adrianolivettiannouno"

Il Polo Lionello Bonfanti "incontra"Adriano Olivetti

di Lucia Zorzi

100426_Olivetti_01Loppiano – Accade, qualche volta, che un incontro lasci il segno. Ieri pomeriggio il Polo Lionello Bonfanti ha ospitato uno di questi rari incontri. A introdurre il tema “L’idea di comunità nell’agire d’impresa, è stato l’economista Luigino Bruni, che ha tracciato convergenze e divergenze tra il pensiero di Adriano Olivetti (del quale quest’anno cade il cinquantenario della morte) e la realtà d’impresa di comunione testimoniata dal Polo Lionello Bonfanti di Loppiano, culla dell’Economia di Comunione.

L’incontro con gli imprenditori, i lavoratori del Polo e gli studenti dell’Istituto Universitario Sophia di Loppiano è stato proposto dall’Associazione Vita Eudaimonica e dal suo presidente, il filosofo Alberto Peretti, studioso ed esperto del pensiero olivettiano.

Il Podcast degli interventi è disponibile qui

Il Video dell'Intervento di Alberto Peretti è disponibile qui

È possibile la fraternità in ambito economico? Una risposta viene dalla inaugurazione del Polo Lionello Bonfanti a Incisa in Val d'Arno, nel quadro dell'Economia di Comunione (EdC). Le parole del card. Antonelli e di Romano Prodi.

di Michele Zanzucchi

pubblicato su Città Nuova, N.22/2006 del  25/11/2006

Assistendo all’ideale taglio del nastro al Burchio, mi sovvengo del commento di un esimio professore di economia politica all’epoca dei miei studi universitari, Federico Caffè. Nel corso di una discussione con altri studenti che lo incalzavano sulla possibilità di un’economia giusta ed equa, disse pressappoco così, lui, dichiaratamente laico: Per mettere in piedi una economia a misura d’uomo, in cui si dia il giusto a ognuno e si tenga conto dei più deboli, non basta una teoria economica. Serve un radicale elemento antropologico, luoghi di sperimentazione, una convinzione etica profonda in tanti operatori economici: l’amore reciproco. E aggiunse: Ma non bastano gli economisti; servono per far ciò dei leader spirituali.

Provvidenzialmente senza danni alle strutture l'incendio che ha colpito il Polo Ginetta

151127 Polo Ginetta Incendio 02Ci scrivono da Anpecom, l'Associazione Edc Brasiliana: "Vorremmo comunicarvi che venerdì scorso il Polo Ginetta in Iguaraçu - Pernambuco è stato colpito da un incendio : il fuoco ha bruciato 6 ettari di terreno, ma nessuna struttura fisica è stata danneggiata. Per noi è stato provvidenziale il fatto che le strutture non siano state colpite.  In questo momento stiamo cercando, con serenità, di estrarre il positivo da questo episodio. Sentiamo che dobbiamo unirci ancora di più nell'esperienza che i poli stanno vivendo e insieme vogliamo chiederci che cosa Dio ci chiede. Vi chiediamo in modo particolare la vostra unità e preghiere perché possiamo vivere bene questo momento."

Raccoglie categorie e articoli concernenti i Poli produttivi

36.jpgpoli produttivi: Polo Ginetta

 

Polo_Ginetta_ingressoIl Polo Ginetta, ha sede nelle vicinanze della cittadella Santa Maria, a Igarassu (PE), ed è il secondo Polo dell'Economia di Comunione in Brasile. Deve il suo nome a Ginetta Calliari, co-fondatrice del Movimento dei Focolari, per il ruolo determinante che ella ebbe per lo sviluppo dell'EdC in Brasile. Ginetta Calliari infatti, aderì immediatamente alla proposta Edc e fu profondamente convinta della rispondenza del progetto alla complessa problematica sociale del Paese.

Missione principale del Polo è promuovere e dare visibilità all'Economia di Comunione (EdC), accogliendo piccole e medie aziende che aderiscono a questo nuovo stile di agire economico, il cui spirito è fondato sulla valorizzazione del potenziale umano, in un contesto de libertà e partecipazione. Si impegna quindi a ridurre le disuguaglianze con i principi dell'efficienza imprenditoriale, della redditività e della responsabilità socio-ambientale. 

Un po' di storia:

Nel 2002 il primo atto per la nascita del Polo: la costituzione della Società: Polo Empresarial EdC do Nordeste S.A..

Nel 2003 venne acquistato un terreno di 8,3 ettari e nel 2005 si effettuarono investimenti per la costruzione del Polo. Nel 2007 l'inaugurazione del primo capannone. Oggi due aziende sono in attività: la Prodiet Farmacêutica Ltda., specializzata nel commercio e distribuzione di prodotti medicali, e la Dalla Strada Ltda., atelier di borse distribuite in tutto il Brasile e non solo.

La struttura del Polo è composta, oltre ai due capannoni ed alla sede con l'ufficio amministrativo, di una sala da 25 posti completamente attrezzata e da due ulteriori uffici disponibili per aziende di servizi. Il terzo capannone, in fase di costruzione, porterà l'area edificata del Polo ai 900 m2.

Oggi al Polo, oltre a iniziative per un pubblico più vasto, si tengono incontri di formazione per imprenditori del Nordest e momenti dedicati a chi vive e lavora nelle aziende collegate all'Economia di Comunione della regione.

Gli azionisti attuali del Polo Ginetta sono 1.110, ma come non ricordare la forza ed il coraggio dei primi 113 azionisti che portarono avanti questo progetto, spesso con notevoli sacrifici? In questo slide show, alcune foto delle aziende del Polo e delle persone che vi lavorano:

{rokbox title=|Polo Ginetta - foto diverse fino al 2011| size=|561 350| thumb=|images/video/video_Polo_Ginetta_2011.jpg|}http://vimeo.com/26914340&autoplay=1{/rokbox}

 

 scrivici: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Polo Ginetta news:

poli produttivi: Polo Giosi Guella

Portogallo - Abrigada

 

Nella Cittadella Arco – Iris, a 45 km da Lisbona, è nata la casa degli imprenditori Edc portoghesi

cidadella_Arco_Iris

 Nel 2000, un gruppo di imprenditori Edc insieme ad amici della già esistente cittadella Arco-Íris, acquistano un terreno attiguo alla cittadella, con l’obiettivo di costruire lì un Polo imprenditoriale EdC. Nel 2003 cominciano i lavori di costruzione del Polo imprenditoriale, cui Chiara Lubich dà il nome di “Polo Giosi Guella”, dedicandolo a una delle sue prime compagne. Il 6 novembre 2010 il Polo Giosi Guella viene finalmente inaugurato e questo “sogno” è diventato una realtà.

Tre le aziende già operanti nel Polo Giosi: la ECNAL, la prima impresa ad esservisi insediata nel Logo_Ecnal_rid2008, è una azienda di consulenza aziendale a vari livelli: qualità, ambiente, sicurezza, gestione di beni immobiliari. Da due mesi invece operano due nuove aziende Edc, la SAGEC18-20, che offre servizi di contabilità e medicina del lavoro; e la REDCAPche opera nel campo del riciclaggio di plastica e cartone.

Logo_SAGEC_18_20Il momento dell’inaugurazione del 6 novembre 2010  è stato preceduto in mattinata,da un programma di formazione per gli imprenditori presenti Luigino Bruni, Leo Andringae Alberto Ferrucci della Commissione Internazionale Edc.

Nel pomeriggio sono presenti circa 250 persone, tra cui alcune autorità locali e nazionali, il sindaco di Logo_REDCAP_ridAlenquer (il comune che ospita la cittadella), docenti universitari e alcuni parlamentari. Il programma si svolge con solennità: il saluto dei responsabili della Cittadella Arco Iris, l’introduzione di Luigino Bruni,  l’intervista di Luis Felipe Coelhoad alcuni imprenditori che hanno istallato le prime aziende al Polo Giosi, la Ecnal, la 18.20 Sagec e la RedCap. L’apprezzato intervento di Manuela Silva, economista che da anni studia e apprezza Edc, ha sottolineato l'importanza vitale di questa realtà, mettendo in luce la visione profetica di Chiara Lubich. "Quando Economia di Comunione è messa in pratica, - ha affermato - è destinata essere ad essere luce che arriva lontano come un faro nel buio della società moderna."

101106_Polo_Giosi_05_ridInfine la festa di inaugurazione al Polo vera e propria, con la targa “Polo Giosi Guella” comparsa sotto al drappo che la celava per mano del sindaco, la visita ai locali del Polo e alle aziende in un’ora di festa semplice ma gioiosissima. Partiamo dalla Cittadella Arco Iris con la certezza di aver partecipato ad un momento storico per il Portogallo e per l’Edc nel mondo.

L’inaugurazione di un Polo è sempre un importante momento di arrivo.. e di partenza per l’Economia di Comunione di una nazione. Abrigada, la Polo_Giosi_02località che ospita Arco-Íris e il Polo, in portoghese significa “protetta”, ed è chiamata così perché la montagna del Montejuntola protegge dai venti. Ma come dall’alto del  Montejunto partono tramite i ripetitori le onde radio che trasmettono notizie e collegano tutta la nazione, così vorremmo che un giorno, dalla base “protetta”di questa montagna si diffonda anche grazie al Polo, senza scalpore, un nuovo stile di vita che formi uomini nuovi, rinnovati dal Vangelo, per una società che ha come obiettivo la fraternità universale.

vedi mappa

targa del Polo Lionello - clicca per ingrandire l'immagine poli produttivi Polo Lionello

“Dio opera sempre” è il motto che Chiara Lubich ha dato al Polo Lionello “per ricordarci del valore che Dio dà al lavoro, all’ingegno creativo proprio dell’uomo”. E' iscritto su una targa in cotto realizzata dallo scultore Benedetto Pietrogrande, posta nella reception del Polo.
(clicca sull'immagine per vedere la targa in formato 800px x 533px)

polo-lionello_layout.jpgIl Polo Italiano, inaugurato nell’ottobre 2006, sorge ad Incisa in Val d’Arno, a pochi chilometri dalla cittadella internazionale di Loppiano (FI) ed è intitolato al magistrato Lionello Bonfanti - che della cittadella stato responsabile per i rapporti con le istituzioni - per sottolineare la “vocazione” non solo economica ma anche “civile” di questo Polo.
Infatti, le 20 aziende (vedi sotto) oggi presenti si pongono come una comunità aperta al territorio che ne accoglie le istanze per esserne parte viva.

arrow.gifvai al sitolink.gif

E già dall’inaugurazione (vedi foto inaugurazione) questa caratteristica è emersa con la presenza di numerose personalità (vedi foto inaugurazione) del mondo civile, accademico, associazionistico ed istituzionale, tra i quali l’allora Presidente del Consiglio, Romano Prodi.
Il dialogo, intensificato in quell ’occasione con il Presidente della Regione Toscana, dott. Claudio Martini, con l’Assessore regionale alla Cooperazione internazionale dott. Massimo Toschi, continua fruttuoso.
Così come intenso è il dialogo con il mondo associazionistico, in particolare quello delle cooperative che, sovente, tengono i propri meeting nelle sale convegno del Polo.

Anche il mondo accademico e della formazione è frequentatore del Polo Lionello: docenti universitari, visite di scuole superiori, stage di più giorni per intere classi, corsi specialistici per i quali EdiC spa, che gestisce il Polo, è accreditata dalla regione Toscana.

I 5640 azionisti del Polo Lionello Bonfanti sono la testimonianza di quanti, pur non imprenditori, hanno creduto al progetto e hanno voluto farsene, in qualche modo, protagonisti.

Se si potessero fotografare diremmo che ben rappresentano quel “poveri ma tanti” di cui Chiara Lubich stessa ha parlato agli albori dell’Economia di Comunione.
La società di gestione del Polo Lionello nasce il 13 ottobre 2001 e deve il suo nome “EdiCspa” sempre a Chiara Lubich che ne è stata la prima azionista. (vedi foto inaugurazione).

Anche questo Polo ha le proprie radici nei molti che hanno offerto la propria sofferenza ed anche la vita per la sua realizzazione. Per tutti, menzioniamo Iliana Pieri che è stata la prima a dare l’adesione per inserire la propria azienda al polo. A lei, ed al marito Giovanni, è stata intitolata una saletta di formazione. (vedi foto inaugurazione)

album: click sulla foto per ingrandirla
per sfogliare l'album: clik sull'area destra della foto per andare avanti, click sull'area sinistra per tornare indietro.

Il 18 dicembre Luigino Bruni conclude al Polo Lionello Bonfanti la terza edizione del Per-corso Edc. Diretta streaming qui a partire dalle 17.55

Logo Per corso EDC 4 crop sx18 aprile 2015, ore 17.45
Polo Lionello Bonfanti
Sala Duccia
Loc. Burchio snc
50064 Figline e Incisa in Val d'Arno (FI)

Si conclude al Polo Lionello la terza edizione del Per-corso Edc 2015, col quarto incontro di approfondimento sul progetto "Economia di Comunione". Protagonista dell'ultimo incontro Luigino Bruni che interverrà su: "Edc compie 25 anni. Bilanci e prospettive".

Il Polo Lionello Bonfanti e la SEC - Scuola di Economia Civile organizzano il Dialogo aperto su:

La finanza per un'economia civile e disarmata

Logo Dialogo Polo Sec19 aprile 2016, ore 17.45
Polo Lionello Bonfanti
Loc. Burchio snc
50064 Figline e Incisa Valdarno (FI)

Parteciperanno al dialogo: Ugo Biggeri, presidente Banca Popolare Etica; Benedetto Gui, docente IUS – Istituto Universitario Sophia e SEC – Scuola di Economia Civile;
Coordina: Carlo Cefaloni, redazione Città Nuova.

Taglio del nastro venerdì 22 gennaio per il Centro studi nazionale delle Misericordie “Alfredo Merlini”. Il primo incontro, nel pomeriggio dello stesso giorno, è intitolato “Dono e Reciprocità”.

Nasce al Polo Lionello l'Accademia della reciprocità e del dono

Misericordie rid22 gennaio 2016 dalle 11.30
Polo Lionello Bonfanti
Loc. Burchio snc
Figline e Incisa Valdarno (FI)

Un luogo che vuole essere uno “strumento di crescita e di sviluppo culturale e sociale”, per riprendere le parole del presidente della Confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia. Questo è il nuovo Centro studi nazionale delle Misericordie “Alfredo Merlini” che sarà inaugurato venerdì 22 gennaio al Polo Lionello Bonfanti di Incisa Val d’Arno, in provincia di Firenze.

Al Polo Lionello l'ultimo atto della serie di eventi legati al progetto "Tuscany, Quality of life", promosso da da Regione Toscana, Toscana Promozione e Polo Lionello Bonfanti, dal titolo:

Quality of Life in Tuscany: theory and policy

Logo Tuscany conclusivo rid30 ottobre 2015, ore 16.00 - 19.30
31 ottobre 2015, ore 9.30 - 19.30

Polo Lionello Bonfanti
Loc. Burchio snc
50064 Figline e Incisa Valdarno (FI)

Il buonvivere non si improvvisa. Nasce da riflessioni culturali e scientifiche, oltre che da pratiche che sappiano sperimentarne la fattibilità.

Su questi aspetti da circa nove mesi riflettono e lavorano 15 ricercatori di 10 Paesi del mondo che si ritroveranno nel prossimo convegno internazionale "Quality of Life in Tuscany: theory and policy”, in lingua inglese, che si terrà il 30-31 ottobre prossimi presso il Polo Lionello Bonfanti; convegno che conclude il percorso avviatosi già nel gennaio scorso con una serie di eventi scientifici e culturali, quali la Winter School “Quality of Life, Well-Being and Social Relationships” ed il ciclo di quattro convegni internazionali che hanno ospitato relatori di rilievo sul tema.

Secondo appuntamento presso la Libreria L'Arcobaleno Valdarno, domenica 16 dicembre

Che cos'è l'Economia di Comunione?

un'altra economia è possibile!

Luigino Bruni AD 07 rid16 dicembre 2012 ore 16.30
Polo Lionello Bonfanti
Libreria L'arcobaleno Valdarno
Loc. Burchio snc
50064 Incisa in Val d'Arno (FI)

Nella cornice della libreria L'Arcobaleno Valdarno, domenica 16 dicembre secondo incontro di approfondimento e conoscenza del progetto Economia di Comunione in programma quest'autunno. Relatore di eccezione il prof. Luigino Bruni, docente di Economia Politica presso l'Università Lumsa di Roma e l'Istituto Universitario Sophia, coordinatore a livello mondiale del progetto EdC e studioso del fenomeno EdC da oltre 15 anni.

Il pomeriggio è aperto a tutti gli interessati. Vedi invito

Presso la Libreria L'Arcobaleno Valdarno, domenica 28 ottobre  e 16 dicembre

Loppiano: due domeniche per conoscere l'Economia di Comunione

Luigino_Bruni_Vilnius28 ottobre 2012 ore 15.30
Polo Lionello Bonfanti
Libreria L'arcobaleno Valdarno
Loc. Burchio snc
50064 Incisa in Val d'Arno (FI)

Nella cornice della libreria L'Arcobaleno Valdarno, domenica 28 ottobre si svolgerà il primo dei due incontri di approfondimento e conoscenza del progetto Economia di Comunione in programma quest'autunno. Relatore di eccezione il prof. Luigino Bruni, docente di Economia Politica presso l'Università Milano Bicocca e l'Istituto Universitario Sophia, coordinatore a livello mondiale del progetto EdC e studioso del fenomeno EdC da oltre 15 anni.

Le aziende che aderiscono ad Economia di Comunione nel 2012 sono oltre 860, un dato in crescita nonostante la crisi: cosa porta un imprenditore ad aderire a Economia di Comunione? A questa ed a altre domande risponderà Luigino Bruni nel corso del pomeriggio.

Il pomeriggio è aperto a tutti gli interessati, prossimo appuntamento il 16 dicembre 2012

Seguici su:

Chi è online

Abbiamo 585 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.