Prophetic Economy

“Prophetic Economy”, l’evento internazionale promosso da EdC insieme a diverse Associazioni e Movimenti che intendono dare risposte al grido della terra e dei poveri, si svolgerà a Castel Gandolfo, Roma, dal 2 al 4 Novembre 2018.

di Maria Florencia Locascio

Profetic Economy 01 ridDon Joseph Wresinski, fondatore di ATD Quart Monde, sentì la vocazione di lavorare perché i più poveri dei poveri avessero dignità e voce tra coloro che prendono le decisioni; quando veniva a sapere che in qualche parte del mondo c’era un qualcuno che lavorava per i poveri, prendeva un aereo e andava a trovarlo, convinto come era, che: “chi lavora per i poveri è in pericolo; può perdere la motivazione ed anche la sua stessa vita”: da qui la fondamentale importanza del conoscersi e mettersi in rete.

Appuntamento per i giovanissimi il prossimo 9 febbraio nel suggestivo Rione Sanità di Napoli, con l'atteso "Prophetic Economy Young"

di Paolo Matterazzo, pubblicato su propheticeconomy.org

“I care”, le parole che campeggiavano sul muro della scuola di Barbiana: le aveva scritte il suo fondatore don Lorenzo Milani, insieme ai suoi ragazzi, in contrapposizione al motto fascista “me ne frego”. Proprio queste parole possono sintetizzare l’impegno dei giovani che da alcune parti d’Italia hanno deciso di intraprendere con il progetto Prophetic Economy. 

Si svolgerà a Napoli il prossimo 9 febbraio, interamente organizzato dai ragazzi dei vari movimenti che hanno partecipato a Prophetic Economy: disponibile qui il programma ed i link per iscriversi

Fin dall'inizio Prophetic Economy è stata caratterizzata da una serie di ingredienti "attivatori" di un processo, che attraverso azioni concrete ci porta più vicini al non ancora dell'economia. Un elemento distintivo è stata l'intergenerazionalità. "C'è un detto nel mio Paese - dice Carlo Petrini, fondatore di Slow Food - I giovani sapessero e i vecchi potessero. Penso che sia ora di cambiare. I giovani possono essere oggetti attivi, politici, perché hanno le idee molto chiare. E i vecchi sapessero ascoltare ai giovani, invece di utilizzare questa invadenza nell' insegnamento”.

Domenica 9 febbraio si è svolto a Napoli il convegno Prophetic Economy Young dal titolo “Valorizzare la bellezza per dare Speranza. Presenti circa 250 giovani e adulti provenienti da tutta Italia. L’evento è stato anche in preparazione ad Economy of Francesco che si terrà il prossimo marzo ad Assisi.

di Paolo Matterazzo

pubblicato su Nomadelfia.itil 12/02/2020

Prophetic Economy è un processo iniziato circa due anni fa a Castelgandolfo con un grande evento che coinvolgeva circa 500 persone di vari paesi di tutto il mondo. L’incontro è stato promosso da varie realtà del mondo cattolico e laicale che sono impegnate a vari livelli nel proporre nuovi stili di vita rispettosi ed inclusivi che riescano ad unire il grido della terra insieme a quello di poveri. 

Anche in questi momenti di pandemia possiamo vivere una Prophetic Economy. Quella che si prende cura dei più deboli, che permette di pensare ad un futuro più giusto, equo e sostenibile.

Quando tutto sembra rallentare e tutti sono chiamati a guardare a se stessi, le organizzazioni e i movimenti che compongono Prophetic Economy ci raccontano come, anche tra le mura, si vive un'esperienza diversa, sensibile alle esigenze degli altri. 

Seguici su:

Chi è online

Abbiamo 544 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.