The Economy of Francesco

Presenti tra gli altri: Yunus, Frey, Meloto, Petrini, Raworth, Sachs, Sen, Shiva e Zamagni

fonte: Ufficio stampa "The Economy of Francesco"

ASSISI (PERUGIA) - Al via le iscrizioni per la tre giorni voluta da Papa Francesco destinata a giovani economisti, imprenditori e change-makers di tutto il mondo. Dal 26 al 28 marzo Assisi ospiterà l’evento internazionale The Economy of Francesco. I giovani, un patto, il futuro. L’invito a partecipare arriva direttamente dal Santo Padre ed è rivolto ai giovani fino ai 35 anni. È possibile presentare la propria candidatura entro il 30 settembre tramite il sito www.francescoeconomy.org

Dal Giappone all’Argentina, dal Camerun a Indonesia, Stati Uniti, Filippine, Portogallo, Italia e da oltre altri 45 paesi: all’invito, forte e profetico, di Papa Francesco i giovani stanno rispondendo con serietà ed entusiasmo.

E’ online da metà giugno la procedura per partecipare all’evento "The Economy of Francesco. I giovani, un patto, il futuro. Assisi 2020" e centinaia di giovani economisti e imprenditori da tutto il mondo stanno presentando la propria candidatura. Dal Giappone all’Argentina, Camerun, Indonesia, Stati Uniti, Filippine, Portogallo, Italia e da oltre 45 paesi ancora. All’invito, forte e profetico, di Papa Francesco i giovani stanno rispondendo con serietà ed entusiasmo. Maria Gaglione fa parte dello Staff organizzativo dell'evento e può raccontarci qualcosa sul processo in corso.

“C’è un pensiero dei giovani, soprattutto sulle questioni ambientali ed economiche, che è molto più avanti del pensiero degli adulti”, spiega l’economista Luigino Bruni: “Quello che è mancato nel ‘900, non è l’amore per i ragazzi ma il rispetto e l’ascolto del pensiero dei ragazzi. Hanno un punto di vista sulle cose diverso dal nostro e questo pensiero va preso molto sul serio”

Intervista di Maria Chiara Biagioni

pubblicato su AgenSIR il 13/05/2019

Abbiamo invitato premi Nobel, esperti e personalità mondiali per fare da testimonial all’evento ma il target sono i giovani”. Punta dritto ai veri protagonisti di “The Economy of Francesco”, il professore Luigino Bruni. Dal 26 al 28 marzo 2020 la città di Assisi sarà luogo di una tre giorni interamente dedicata ai giovani economisti e imprenditori provenienti da tutto il mondo. Laboratori, manifestazioni artistiche, seminari e plenarie. L’invito a partecipare – ed è questa una grande novità – arriva direttamente da Papa Francesco che nei giorni scorsi ha diffuso una Lettera di convocazione. La proposta è stringere con i giovani un “patto per cambiare l’attuale economia e dare un’anima all’economia di domani”. Perché sia “più giusta, inclusiva e sostenibile, senza lasciare nessuno indietro”. L’evento è organizzato da un Comitato composto dalla diocesi di Assisi, dal Comune di Assisi, dall’Istituto Serafico di Assisi e da Economia di Comunione. L’economista Luigino Bruni, ordinario di economia politica alla Lumsa, è il direttore scientifico del Comitato. “Questa iniziativa mette insieme due priorità del Pontificato di Francesco: i giovani e l’economia”, spiega. All’incontro, parteciperanno almeno 500 giovani di tutto il mondo. Sono studenti in dottorato in economia e giovani imprenditori. “L’idea è che periodicamente si incontrino e crescano insieme e che parta un movimento di giovani economisti nel mondo nello Spirito di Francesco, che vuol dire Bergoglio ma anche Francesco di Assisi”.

EoF: le storie - Jaro Zacko è il co-fondatore della Triad Advertising, un’agenzia pubblicitaria slovacca impegnata ad aiutare le persone a vivere in modo più responsabile

di Maria Gaglione

pubblicato su Avvenire il 27/12/2019

«Sono il co-fondatore della Triad Advertising, un’agenzia pubblicitaria slovacca con una sede a Bratislava (Slovacchia) e un’altra in Repubblica Ceca, a Praga. Dirigo anche alcune altre società di marketing e telecomunicazioni. Sono un padre e un marito, orgoglioso». È di poche parole Jaro Zacko, mentre confida: «Verrò con mente e cuore aperti ad Assisi, città di cui conservo il ricordo di un luogo dal grande potere suggestivo e stimolante. Mi aspetto la possibilità di conoscere nuovi punti di vista sull'imprenditorialità e di condividere esperienze e conoscenze. Credo che questo evento possa essere una di quelle esperienze che ti cambiano la vita». 

EoF: le storie - Maria Carvalho lavora in South Pole, società di consulenza dove si occupa di politiche legate a energia e contrasto al climate change

di Maria Gaglione

pubblicato su Avvenire il 14/12/2019

Pinguini e ghiaccio. Visitando il sito ufficiale di South Pole, immaginiamo che assisteremo ad una lezione su climate change e tecnologie innovative a basse emissioni di carbonio. Invece, in video chiamata da Londra, Maria esordisce: «E se san Francesco fosse stato un economista?» Maria Carvalho lavora presso South Pole, una società di consulenza dove si occupa di politiche per l’energia e il clima.

Promosso da Economia di Comunione, il side-event di Perugià è per tutti coloro che non possono partecipare direttamente a "The Economy of Francesco" ma vogliono esser parte del processo che ad Assisi si innescherà

di Francesca Giglio

Perché un evento parallelo?

Quando si ha a che fare con “appuntamenti con la storia”, la missione in qualche modo va sostenuta! Dietro ai CV dei giovani che hanno risposto con entusiasmo all’invito del Papa non ci sono solo profili brillanti, ricerche e progetti innovativi, ma anche il chiaro obiettivo di ridisegnare, insieme, teoria e prassi del sistema economico, invertendo trend mondiali. E ciò rappresenta una sfida globale troppo seria ed importante per restare spettatori passivi.

“The Economy of Francesco” dal 26 al 28 marzo economisti e imprenditori da tutto il mondo

fonte: Ufficio stampa "The Economy of Francesco"

ASSISI (PERUGIA), 9 GEN - Assisi si prepara ad accogliere gli oltre 2000 economisti e imprenditori under 35 provenienti da tutto il mondo per partecipare a “Economy of Francesco”, l'evento voluto da Papa Francesco che si terrà dal 26 al 28 marzo. Sono più di 3300 le richieste giunte da oltre 115 paesi. La città di San Francesco sarà organizzata in 12 “villaggi” che ospiteranno i lavori dei partecipanti sui grandi temi e interrogativi dell'economia di oggi e di domani: lavoro e cura; management e dono; finanza e umanità; agricoltura e giustizia; energia e povertà; profitto e vocazione; policies for happiness; CO2 della disuguaglianza; business e pace; Economia è donna; imprese in transizione; vita e stili di vita. 

Esiste un significativo movimento a livello mondiale in vista dell’incontro promosso da papa Francesco per marzo 2020 ad Assisi. Una carrellata delle diverse iniziative in corso nell’intervista a Chiara Pacino, dello staff organizzativo

di Maria Gaglione

pubblicato su Città Nuova il 03/12/2019

A 4 mesi dall’evento internazionale The Economy of Francesco, continuano ad organizzarsi in tutto il mondo gli eventi Towards The Economy of Francesco.

Ce li racconta Chiara Pancino, imprenditrice aretina, parte dello staff organizzativo dell’evento di marzo 2020.

2000 iscritti al sito e 500 richieste di partecipazione da oltre 45 paesi. L’evento voluto da Papa Francesco è anche su Facebook, Instagram, Twitter, YouTube e Flickr

fonte: Ufficio stampa "The Economy of Francesco"

In preparazione all’incontro internazionale di Assisi si terranno, in Italia e nel mondo, workshop, laboratori, seminari di studio e conferenze. Eventi promossi da università, aziende, reti imprenditoriali, organizzazioni, movimenti, associazioni per far emergere il pensiero e l’agire economico dei giovani in preparazione al 2020. Diversi gli appuntamenti in programma. Ad inizio settembre sarà la volta della città di San Francesco con “Percorsi Assisi”, successivamente sarà il turno di Spagna e Camerun. Sul sito ufficiale francescoeconomy.org è possibile accreditare le proprie iniziative, "Towards the economy of francesco", compilando il form dedicato.

Oltre 2 mila giovani hanno già risposto all’invito del papa per l’incontro previsto ad Assisi dal 26 al 28 marzo 2020. Non un congresso tradizionale, ma un processo che si avvia.

di Maria Gaglione

pubblicato su Città Nuova il 30/10/2019

«Cari amici, vi scrivo per invitarvi ad un’iniziativa che ho tanto desiderato: un evento che mi permetta di incontrare chi oggi si sta formando e sta iniziando a studiare e praticare una economia diversa». Con queste parole papa Francesco ha invitato ad Assisi giovani economisti e imprenditori di tutto il mondo dal 26 al 28 marzo 2020 per avviare un processo di cambiamento globale affinché l’economia di oggi e di domani sia più giusta e sostenibile, senza lasciare nessuno indietro. Un invito profetico. Un appello urgente. E sono oltre 2.000 i giovani che hanno già risposto: giovani ricercatori, studenti, dottorandi di ricerca. Imprenditori e manager. Innovatori sociali, operatori di organizzazioni locali ed internazionali da oltre 120 Paesi dei cinque continenti.

EoF: le storie - La cooperativa Yomol A'tel, in Chiapas, Messico, è un’esperienza radicata sul territorio da 12 anni. Un modello di sviluppo inclusivo e un modo concreto per arginare i rischi della deforestazione

di Maria Gaglione

pubblicato su Avvenire il 30/11/2019

«Pensare e condividere strategie per promuovere alternative economiche di cui il nostro mondo ha un disperato bisogno». Ha le idee molto chiare Alberto, quando gli chiediamo perché sarà ad Assisi nel marzo 2020. «Abbiamo bisogno di innescare un processo che avvicini i giovani di tutto il mondo per coltivare la speranza di costruire una società più inclusiva, giusta e sostenibile». Alberto Irezabal Vilaclara è il CEO di Yomol A’tel, una cooperativa di imprese sociali che, in una delle regioni più povere del Messico, sono impegnate nella coltivazione e produzione di caffè e miele biologici, cosmetica, progetti di microfinanza. «Il nostro è un modello di business che mette al centro la diversità culturale e fa del capitale relazionale il suo principale punto di forza. Con un’attenzione speciale ai più vulnerabili e alla custodia della nostra casa comune». Resilienza è una parola importante per Alberto. L’ha imparata lavorando per oltre 12 anni a fianco delle comunità indigene tseltal-Maya nella giungla settentrionale del Chiapas. Popolazioni resilienti, comunità che amano la natura e considerano la terra non come un bene da possedere, ma un dono di Dio e degli antenati.

EoF: le storie - Anna Fiscale, mamma e imprenditrice nel sociale ha fondato Quid: azienda di moda etica che impiega donne e migranti con alle spalle storie difficili

di Maria Gaglione

pubblicato su Avvenire il 16/11/2019

La chiamata a raccolta di papa Francesco è un appello ad agire e a mettere in rete le esperienze. «Sarò felice di partecipare all’incontro e confrontarmi con altri giovani colleghi. Insieme possiamo costruire un modello di business inclusivo e sostenibile» Il nostro viaggio parte in qualche modo proprio da Assisi, con la storia di Anna Fiscale. Classe 1988, formazione scout e grande sensibilità all’impegno sociale. «Sin dall’infanzia, attraverso la mia educazione e il mio percorso di crescita spirituale, sono stata attratta dal messaggio francescano di umiltà, povertà e armonia con la natura» ci racconta la giovane imprenditrice e mamma.

Oltre il mercato - "Non si cambia il mondo senza cambiare l’economia e senza fare un patto con i giovani". Anteprima dal numero di Città Nuova in uscita a Giugno 2019.

di Luigino Bruni

pubblicato su Città Nuova di giugno 2019

Il primo maggio papa Francesco ha convocato giovani economisti ad Assisi (26-28 marzo 2020), per riflettere e lavorare sull’Oeconomy of Francesco – Francesco di Assisi e Papa Francesco. La sua proposta è stringere con i giovani un “patto” per cambiare l’attuale economia e dare un’anima all’economia di domani.

EoF: le storie - Miriam Nabasirye ha fondato una società che ha aiutato 640 donne ad avviare un’attività autonoma: dal commercio alla pesca al settore tessile

di Maria Gaglione

pubblicato su Avvenire il 10/01/2020

«Partecipare all’Economy of Francesco per costruire un’economia equa e giusta per le donne e le ragazze del mio paese, l’Uganda». Miriam Nabasirye è una imprenditrice impegnata in azioni di contrasto alla povertà: «Nel novembre 2018 ho fondato la Rescue Women Enterprises la cui mission è promuovere l’accesso al microcredito, a fondi di risparmio e all’istruzione per donne e ragazze in situazioni di vulnerabilità».

The economist Jeffrey Sachs will accompany the youth participants during the The Francesco Economy International Event. His work towards a fairer, inclusive and sustainable economy makes him a key piece.  Assisi, 26-28 March 2020.

Applications' deadline: September 30, 2019 - More info: https://francescoeconomy.org/

C’è bisogno di una economia di Francesco, che, partendo dalla gratuità, riconosca al denaro e al profitto il giusto valore. E solo i giovani possono realizzarla.

di Luigino Bruni

pubblicato sul Messaggero di Sant'Antonio il 06/09/2019

Il Santuario della Spogliazione è uno dei luoghi francescani più importanti di Assisi. Lì, più di otto secoli fa, Francesco tagliò definitivamente con la sua prima vita, con la sua famiglia, con le ricchezze mercantili di suo padre, e si dedicò interamente alla sua vita nuova: «Si toglie tutte le vesti, e le getta a terra, rendendole al padre. Non ritiene nemmeno le mutande, restando nudo di fronte a tutti» (FF, 344). Francesco torna nudo, come l’Adam nel primo giorno, in una nuova creazione spirituale e carismatica. Al pari di Giobbe, rinasce nudo come nudo era arrivato dal seno di sua madre.

EoF: le storie - Andrea Stringhetti è un giovane dottorando che studia l’effetto della crisi sull’aumento delle diseguaglianze e della povertà

di Maria Gaglione

pubblicato su Avvenireil 16/11/2019

Sono tanti i giovani studiosi italiani che desiderano partecipare all’evento The Economy of Francesco. Studenti, dottori di ricerca, giovani professori. Cittadini del mondo si occupano di economia politica, econometria, finanza, management, sviluppo sostenibile, lotta alla povertà. Andrea Stringhetti è uno di loro. Fra i più giovani. Venticinque anni, laureato in Economia, è all’inizio del suo dottorato in Economia Politica e Pubblica all’Ecole Polytechnique di Parigi. Lo raggiungiamo al telefono, è nella biblioteca del campus universitario. Voce frizzante, ci racconta le grandi domande che hanno guidato le sue scelte.

Presentato nella Sala stampa vaticana l’evento ‘Economy of Francesco’ che si svolgerà ad Assisi dal 26 al 28 marzo del 2020. la Oikonomia di san Francesco e di papa Francesco.

di Flavia Cerino

pubblicato su Città Nuova il 16/05/2019

Abbiamo sentito ripetere molte definizioni e parole importanti nella sala stampa vaticana per la presentazione di Economy of Francesco: un evento epocale, un incontro storico, uno scambio tra generazioni, un confronto tra studiosi dell’economia e imprenditori, un momento voluto dal Papa per i giovani. Economy of Francesco sarà tutto questo, ma anche altro. Inutile cercare definizioni che starebbero strette alle intuizioni che costituiscono le fondamenta di questo appuntamento assolutamente insolito.

Dialogo con Maria Gaglione, responsabile della segreteria scientifica di “The Economy of Francesco”, dal numero di gennaio di Città Nuova

a cura di Raffaele Natalucci

pubblicato su Città Nuova il 07/01/2020

Dal 26 a 28 marzo convergeranno da tutto il mondo ad Assisi. Professori, giovani economisti e imprenditori, change maker, pronti a condividere idee e progetti per un nuovo modello economico che metta al centro la dignità della persona umana. Ne parliamo con Maria Gaglione, di Marcianise (Caserta), laureata in biotecnologie, insegnante di biologia e chimica, responsabile della segreteria scientifica di “The Economy of Francesco”. «Un’esperienza straordinaria vissuta con gioia e un grande senso di responsabilità». 

EoF: le storie - La valuta ha accresciuto la domanda di prodotti e servizi locali e ha rafforzato l’intensità delle relazioni sociali

di Maria Gaglione

pubblicato su Avvenireil 14/12/2019

Incontrare Diego è un’occasione di gioia e speranza contagiose. Diego Wawrzeniak è un imprenditore sociale brasiliano, membro della comunità Inkiri. Ha una laurea in Economia e ha lavorato nel settore finanziario come analista di investimenti. Dopo aver creato una startup, ha deciso di unirsi alla comunità Inkiri dove ha sviluppato banca e moneta locali. Oggi segue i nuovi progetti della comunità che coniugano innovazione, imprenditorialità ed economia locale. «Partecipare a The Economy of Francesco è un sogno che diventa realtà – ci dice –. Un’occasione per dimostrare che un’economia più giusta e sostenibile è necessaria perché l’unica via percorribile». La comunità Inkiri è uno dei più importanti ecovillaggi brasiliani. «Nella comunità vivono circa 150 adulti e 30 bambini e adolescenti. Ogni anno accogliamo oltre 3.000 visitatori provenienti da diverse parti del mondo. L’economia locale è molto florida con più di 20 attività imprenditoriali in diversi settori. Il sistema scolastico è riconosciuto come una delle esperienze educative più innovative del Brasile».

Follow us:

Who’s online

We have 435 guests and no members online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

This website uses “technical cookies”, including third parties cookies, which are necessary to optimise your browsing experience. By closing this banner, or by continuing to navigate this site, you are agreeing to our cookies policy. The further information document describes how to deactivate the cookies.