Nairobi: al via la prima “Pan African and International EoC School for Young People”

Oltre 180 partecipanti e 27 nazioni rappresentate

di Antonella Ferrucci

150522 Nairobi EoC School 03 ridStamattina alla Mariapoli Piero (Nairobi, Kenya), fervevano gli ultimi preparativi per la prima "Pan African and International EoC School for Young People" che, cominciata oggi pomeriggio, si protrarrà fino al 26 maggio. Moltissime le attese da parte di chi ha attraversato tutto un continente per partecipare, o è arrivato addirittura dall’altra parte del mondo. Certamente non sono mancate circostanze dell’ultimo minuto, come il fallito colpo di stato in Burundi di pochi giorni fa ed i relativi disordini, che hanno impedito a qualcuno degli studenti che si erano prenotati di essere oggi qui: ma in Africa, ci dicono, è normale che le cose siano in costante cambiamento e l’esercizio è quello di adattarsi docilmente alle circostanze. Forse proprio anche per questo il clima che si respira alla Cittadella Piero oggi è gioioso e ricco di speranze.

La scuola si è definita “Pan-Africana e Internazionale” e in effetti è proprio così, sono ben 27 le nazioni rappresentate: la gran parte dei partecipanti proviene dal continente 150522 Nairobi EoC School 01 ridafricano, con una notevole rappresentanza della Repubblica Democratica del Congo (43 partecipanti), del Camerun, dall’Uganda e dallo stesso Kenya, da Burundi, Nigeria, Costa d’Avorio, Burkina Faso, Ruanda, Benin, Tanzania, Madagascar, Sud Africa, Angola e Chad ed Egitto. Sono presenti tuttavia anche rappresentanze dagli altri continenti: dall’Europa (Italia, Spagna, Francia, Svizzera e Slovacchia) dalle Americhe (Messico, Brasile, Argentina, Ecuador e Paraguay), dall’Asia (India) e persino dall’Australia.

Qualche anticipazione sul programma. “L’Edc un sogno grande”, “Che cos’è una azienda Edc”, “Affrontare le difficoltà”: a partire da questi temi, la mattina verranno ascoltate esperienze, ci si porranno alcune domande fondamentali che si 150522 Nairobi EoC School 05 riddiscuteranno in piccoli gruppi per poi raccogliersi in plenaria raccogliendo i frutti di questo lavoro, con l’aiuto di esperti del calibro di Vittorio Pelligra, Lorna Gold, Giuseppe Argiolas, Anouk Grevin, Geneviève Sanze, Benedetto Gui. Nei pomeriggi workshops secondo 4 filoni di interesse diversi: Creare un’azienda EdC, Siamo tutti EdC, Pratiche aziendali EdC, Studiosi EdC, seguiti da dialoghi in plenaria. L’ultima sera un intervento di Luigino Bruni sull’EdC oggi e le prospettive per il domani. Il 26 maggio, conclusione della scuola con la presentazione dei lavori di gruppo e la consegna degli attestati di partecipazione.  Non ci resta che augurare una buonissima scuola a tutti!

Vedi programma

Seguici su:

Rapporto Edc 2018

Rapporto Edc 2018

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Il dado per le aziende!

Il dado per le aziende!

La nuova rivoluzione per la piccola azienda.
Scarica la APP per Android!

Chi è online

Abbiamo 459 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.