• Economia di Comunione
    Persone e imprese che attivano processi di comunione.
    Idee e pratiche per un agire economico improntato alla reciprocità e all’accoglienza.
    Un ambito di dialogo e di azione per chiunque voglia impegnarsi per una civiltà più fraterna guardando il mondo a partire dagli esclusi e dalle vittime
    scopri di più...
  • The Economy of Francesco
    Nuove date per "The Economy of Francesco", 19-21 Novembre 2020scopri di più...
  • #EoF: Nuove date Side Event, Perugia 2020
    Promosso da Economia di Comunione, il side-event di Perugià del 20-22 novembre 2020 è per tutti coloro che non possono partecipare direttamente all’Economy of Francescoscopri di più...
  • Rapporto Edc 2018
    Disponibile il Rapporto Edc 2018. Guarda il video e scopri di più con la scheda di approfondimento.scopri di più...

Economia di Comunione

Persone e imprese che attivano processi di comunione.

Idee e pratiche per un agire economico improntato alla reciprocità e all’accoglienza.

Un ambito di dialogo e di azione per chiunque voglia impegnarsi per una civiltà più fraterna guardando il mondo a partire dagli esclusi e dalle vittime.

Città del Messico: cresce la rete Eoc-inn

9 persone hanno partecipato al 1° workshop di incubazione Eoc-inn realizzato in Messico il 18 e 19 giugno scorsi. Prossimi appuntamenti a Guadalajara, Queretaro e Puebla.

di Iracema Andrèa Arantes da Cruz

160618 19 Citta del Messico Taller 04 ridIl “Taller” - Una lavoratrice, due imprenditori con il desiderio di sviluppare le proprie attività con lo stile dell’EdC, due futuri imprenditori con in corso attività che possono diventare aziende e quattro aspiranti imprenditori con i propri progetti: questi i protagonisti di due giorni di un lavoro serio di riflessione e apprendimento, ricco di dialogo e partecipazione.

Il “Taller” – così viene definito in Messico – è il frutto del lavoro della locale Commissione EdC con Carla e Luis Alonso che, in quanto esperti, hanno coordinato l’intero workshop.

Significativa, anche, la partecipazione di Antonio, un imprenditore nell’ambito immobiliare, esperto in gestione aziendale.

Aldilà dell’utilità delle indicazioni tecniche sul mercato e la gestione dell’azienda ricevute 160618 19 Citta del Messico Taller 03 ridin questi due giorni, tutti hanno espresso con forza l’importanza e i desiderio di concretizzare nel loro “fare aziende” i principi EdC. In particolare, alla ripresa della domenica mattina, è emersa la dimensione umana dell’economia, i rapporti, l’amore. “Tutto dovrebbe creare relazioni di qualità”, affermava Christian. Brisa invece metteva in rilievo il fatto che il prodotto deve essere utile agli altri, e qui si riferiva ad una utilità “integrale” della persona, quindi non soltanto “qualità”, ma anche il “favorire” il bene dell’altro. È emerso anche il tema della povertà e l’importanza dell’avere occhi per vedere tutta la ricchezza che anche la persona povera possiede. 160618 19 Citta del Messico Taller 02 ridDobbiamo ridonare loro dignità perché, tutti ne abbiano beneficio”, affermava ancora Christian. Francisco ha espresso la comprensione maturata sulle relazioni tra persone coinvolte in un atto economico di mercato: “Occorre aprirci al mondo per capire le persone. Vedere le necessità dell’altro. Dare voce agli altri. Costruire rapporti tra uguali”.

Con questo laboratorio ha preso il via l’hub EoC-IIN in Messico: la prospettiva è quella di fare altri tre “Taller”: a Guadalajara, Queretaro e Puebla.

I progetti imprenditoriali EoC-inn - I progetti di attività produttive già in corso sono di produzione e commercializzazione di salse messicane, marmellate e chili (un tipo caratteristico di piccante). “La Piccola Azienda” è nata dall’iniziativa di tre donne "di talento" che hanno trovato nel lavoro una via per svilupparsi come persone e come cittadine economicamente autonome. Il progetto consiste nel passare da una produzione casalinga a una di tipo più industriale. L’altra attività si svolge nello stesso settore. Un “artigiano del cibo” produce salse, chilis 160618 19 Citta del Messico Taller 01 ride marmellata. Il suo progetto consiste nel trasformare sua attività in una azienda che produce prodotti biologici: pur trovandosi a sua volta in una situazione di vulnerabilità, questo imprenditore già destina il 10% dei suoi utili ad un orfanatrofio.

Quattro i progetti arrivati al “taller” in fase di incubazione: una consulente educativa integrale, una azienda produttrice di cioccolatini che trasmettono messaggi positivi, un’altra per produrre barrette artigianali di cioccolato e cereali senza zucchero per ipoglicemici e diabetici e una impresa che si occuperebbe della commercializzazione e distribuzione sia dei prodotti della Piccola Azienda (di salse) e che di un’altra che pensiamo di progettare in un futuro prossimo presso una comunità indigena che vive in situazione di estrema precarietà.

Le due aziende consolidate sono una piccola rete di negozi di vestiario e una impresa di eventi.

Novembre 2020, Assisi
"The Economy of Francesco"

 i giovani, un patto, il futuro

www.francescoeconomy.org

i giovani,un patto,il futuro

Seguici su:

31-03-2020

Opinioni - Debito e colpa, Europa e nostro domani di Luigino Bruni pubblicato su Avvenire il...

24-01-2020

Una mappa del pianeta, a partire dalle sue fonti energetiche, per capire le ragioni dei conflitti...

03-01-2020

Approvate “salvo intese” e con il voto di fiducia, le scelte del Conte 2 assicurano il mancato...

30-03-2020

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul...

21-01-2020

Opinioni - Rapporto Oxfam 2020. La forza di questi sguardi sull'ingiustizia. di Alessandra...

COME FARE PARTE

Image
Opla
AMU
Eoc
aipec

Seguici su:

Chi è online

Abbiamo 732 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.