Interventi a Convegni

Economia civile: la scommessa di Bioturismo e oltre

logo_convention_edc_2011_rid_rid

Speciale Convention Edc Italia 2011

Intervento di Rita Sipala

Polo Lionello Bonfanti , 17 settembre 2011

Rita_Sipala_ridMi chiamo Rita Sipala e rappresento Bioturismo, una cooperativa di Siracusa composta da otto donne. Otto donne diverse tra loro ma con una forte base comune fatta degli stessi valori, dello stesso modo di sentire e intendere la vita e lo sviluppo della propria terra. Otto donne che hanno scelto, circa sette anni fa, di restare in Sicilia - che amiamo incondizionatamente - e qui creare il loro lavoro, investendo in questa “impresa” tutto ciò che avevano: non capitali, ma lavoro, competenze, professionalità, passione.

Circa due anni fa siamo riuscite a concretizzare uno dei nostri obiettivi: abbiamo aperto un’agenzia di viaggi e tour operator nella nostra città, Siracusa, mentre dallo scorso aprile ha visto la luce quello che è il più impegnativo dei nostri sogni, con l’avvio della gestione dell’Eremo Madonna delle Grazie, un bellissimo convento settecentesco convertito in struttura ricettiva e di ristorazione. Noi lo chiamiamo “progetto Eremo”.

Sì, perché l’Eremo non è semplicemente un albergo e un ristorante, è molto di più: vuole essere un centro propulsore delle migliori espressioni della cultura siciliana. Cultura dell’accoglienza e dell’ospitalità, cultura enogastronomica, ma anche cultura in senso stretto, con eventi quali presentazioni di libri, rassegne teatrali, cinematografiche, musicali…

Alla sua nascita, nel 2006, la cooperativa Bioturismo sceglie di essere socia e correntista di Banca Etica, una scelta dettata non già da un bisogno finanziario, ma semplicemente da un bisogno di coerenza. Coerenza con ciò che ci proponevamo di fare come impresa – turismo sostenibile – e coerenza con i nostri principi, con la nostra stessa natura.

Con Banca Etica abbiamo, da allora, compiuto un percorso parallelo, che ci ha visti affiancati già in diverse iniziative, e questo perché Steni Di Piazza (responsabile Banca Etica Sicilia) ha, fin dall’inizio, ravvisato in noi e nel nostro modo di agire, pensieri e azioni improntanti ai principi dell’economia civile. Ce lo ha sempre detto e, all’inizio, ci chiedevamo sinceramente cosa significasse. Poi, a forza di sentircelo dire (!), ascoltando, leggendone, informandoci, abbiamo avuto modo di capire, e di riconoscere il nostro modo di essere e di operare nel modo di essere e operare di chi fa economia civile.

Il forte legame che la prossimità di principi e ideali ha creato tra Bioturismo e Banca Etica ci ha portato a maturare assieme un progetto molto ambizioso, che vedrà il suo avvio il 27 e 28 gennaio del prossimo anno. In queste date si svolgerà all’Eremo Madonna delle Grazie la prima sessione del Laboratorio Nazionale di Economia Civile -  forse il più ambizioso dei nostri sogni - i cui perni saranno il Prof. Stefano Zamagni e il Prof. Luigino Bruni. “Laboratorio” e non “Osservatorio” perché, fin nel nome, vogliamo manifestare la volontà di dar vita ad un momento che non sia solo un’occasione di dialogo e riflessione sul tema. L’ambizione è quella di andare oltre, di fare “il salto” trasformando i risultati del dialogo e delle riflessioni in prassi e, ancor più importante, in norma.

Il sentimento, la spinta alla base del nostro progetto è quello di imprimere una svolta al modello economico vigente che, negli ultimi anni e a livello globale, sta dimostrando tutta la sua precarietà e la sua fallacità; imprimere una “virata” verso un ritorno ad un modello economico più “umano”, verso un modello di economia civile.

Credo, inoltre, che il fatto che una fattiva volontà e azioni in questo senso partano dalla Sicilia, oltre a renderci particolarmente orgogliosi, abbia una grande valenza simbolica. La Sicilia è stata molto raramente terra di rivoluzioni e troppo spesso di rassegnazione. Speriamo invece che questo grande cambiamento possa farsi di tutti, in una risalita di valori anche geografica, dall’estremo sud d’Europa verso il nord…

Seguici su:

Rapporto Edc 2018

Rapporto Edc 2018

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Il dado per le aziende!

Il dado per le aziende!

La nuova rivoluzione per la piccola azienda.
Scarica la APP per Android!

Chi è online

Abbiamo 565 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.