Brasile: parte il Programma di Sviluppo di Imprese Inclusive e di Comunione ANPECOM

10 progetti saranno selezionati per partecipare al Workshop di Imprenditorialità di Comunione che si terrà a febbraio a Recife

di Rodrigo Apolinário

Foto do Projeto de Fortalecimento sitoVentiquattro le proposte di progetti pervenute al Programma di Sviluppo di Imprese Inclusive e di Comunione - 2015 predisposto dalla Associazione Nazionale per l'Economia di Comunione (Anpecom). L'iniziativa mira a incoraggiare e rafforzare le imprese produttive inclusive che lavorano per l'inclusione economica delle persone indigenti o socialmente vulnerabili.

Le proposte, relative a progetti da realizzarsi sul territorio brasiliano, potevano esser presentate dal 4 novembre al 15 dicembre scorsi. "Il programma è stato lanciato a fine ottobre, nell'ambito della Scuola Inter-Americana di Economia di Comunione (EdC) per i giovani, con feedback molto positivi anche dagli attuali imprenditori, molti dei quali collegati con l'EdC fin dal suo inizio", ha affermato Dima Pinto, direttore dell'area di progetto dell'Associazione.

Le proposte pervenute sono ora in corso di valutazione: ne saranno selezionate dieci. Per ciascuna di queste, due rappresentanti parteciperanno al Workshop Introduttivo di Imprenditorialità di Comunione dal 15-19 Febbraio 2016, al Polo Ginetta, a Igarassu, Pernambuco.

"Questi primi passi sono stati possibili solo grazie a una sinergia fra vari interlocutori, imprenditori, consulenti e rappresentanti delle istituzioni. Prova evidente che la cultura della comunione cresce", ha affermato Dima.


Le linee di attuazione

Potevano presentare proposte per il programma organizzazioni e individui impegnati a costruire un mondo di giustizia, di fraternità e di equità. Era possibile proporre progetti nuovi o già esistenti, che avessero almeno una delle seguenti linee d'azione:

a)Progetti(Imprese) ideati da persone o gruppi in situazione di vulnerabilità

b) Imprese che offrono prodotti o servizi alle classi sociali brasiliane C, D ed E, secondo la classificazione economica brasiliana della ABEP (Associazione Brasiliana delle Imprese di Ricerca), così come imprese che forniscono prodotti e servizi essenziali per le necessità della popolazione di basso reddito, correlate ai segmenti di sanità, l'accesso all'acqua, l'energia pulita, sicurezza e abitazione, progetti che impattano direttamente sul sociale;

c)Imprese che hanno come natura l'offerta di opportunità di sviluppo umano e sociale per le persone povere o socialmente vulnerabili.

Seguici su:

Rapporto Edc 2018

Rapporto Edc 2018

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Il dado per le aziende!

Il dado per le aziende!

La nuova rivoluzione per la piccola azienda.
Scarica la APP per Android!

Chi è online

Abbiamo 540 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.