Brasile: seminari EdC nello Stato di Paraná

Incontrarsi per costruire rapporti, parlare di imprese e di vita

di Marcelo Cassa e Adriana Mendes

pubblicato su anpecom.com.br

150626 SeminarioEdC Londrina 5Il 25 giugno scorso, in due città dello stato del Paraná, 85 persone interessate ad Economia di Comunione si sono incontrate per una serata di “bate-papo” (nt: dialogo). Le commissioni locali di Curitiba e Londrina  promuovono infatti periodicamente seminari rivolti sia a chi già aderisce ad EdC che a coloro che dimostano un interesse e intendono conoscerla. Incontri preparati con cura, tanto che qualcuno ha descritto l'occasione come “una serata fantastica per tutti”.

A Londrina, il medico e imprenditore Aureo Cinagawa -il suo primo contatto con l'EdC al Congresso Internazionale a Nairobi- ha raccontato ai presenti questa sua esperienza in qualità di imprenditore EdC “senior”, come lui stesso ha voluto definirsi. Marcelo Cassa, imprenditore, ha dato seguito al programma spiegando la cultura della comunione,150626 SeminarioEdC Londrina 1 i diversi aspetti della povertà, il collegamento dell'EdC con il mondo della politica e la responsabilità che abbiamo riguardo ai doni che riceviamo e a come li usiamo per la costruzione di un mondo più umano e fraterno. Antonio Pogian, ha presentato la sua impresa, una delle prime imprese di EdC della regione, la Ceramica Cidade Nova. Dopo questi interventi, sono sorte molte domande e si è suscitata molta curiosità, al punto che si è deciso di incontrarsi regolarmente con cadenza mensile, l'ultimo giovedì di ogni mese.

150626 SeminarioEdC Curitiba 1A Curitiba, durante l'introduzione, l'imprenditore di Joinville, Celso Beppler, ha messo in rilievo che aderire all'EdC significa “identificarsi con un progetto di fraternità nel mondo del lavoro” ed ha spiegato che costruire un'impresa di comunione è anche “saper lavorare in comunità”. E molto convinto ha concluso il suo intervento dicendo: “L'EdC è vita: dobbiamo governare con l'esempio, con un cambiamento di atteggiamento”.

In seguito, Diogo Steinbach, di Palhoça-SC, socio dell' Hogar Empreendimentos Imobiliários, ha presentato la sua impresa attraverso un intervento vivo ed entusiasta di quasi un' ora, raccontando le origini e l'oggi di Hogar come un'impresa di Economia di Comunione.Dal nome scelto (Hogar = Casa) allo slogan “costruendo case (nel senso più profondo)”, fino alle sue azioni del quotidiano e i suoi progetti per il futuro. Diogo è riuscito a dimostrare che, in diversi aspetti, l'impresa non solo “costruisce case”, ma costruisce anche, continuamente, rapporti dentro e fuori: con i dipendenti, clienti, concorrenti, con la società ecc. 

Nella tappa successiva Diogo e Adriana Mendes, segretaria di ANPECOM, entrambi presenti al Congresso di Nairobi, hanno presentato con foto e appunti personali qualcosa di quanto si è vissuto nel continente africano, in modo che questa realtà così importante per l'EdC, le cui parole-chiave tra le altre sono state: professionalità, apertura, giovani, formazione, fosse condivisa con tutti.

150626 SeminarioEdC Curitiba 7Nello spazio aperto per i commenti,  molto significativa la domanda del giovane Júlio César De Carli: “Quale è il differenziale che l'EdC offre alle imprese che aderiscono al progetto?”. Ha risposto  Armando Tortelli, imprenditore tra i pionieri dell' EdC in Brasile: “la differenza consiste nella scelta che l'imprenditore fa di non vivere per sè”; questo aspetto lo si vede nei fatti, mettendo al centro la persona e non quello che questa rappresenta in una gerarchia, oppure creamdo rapporti fraterni. Armando ha  testimoniato come questi atteggiamenti contagino i dipendenti e facciano nascere una nuova cultura dentro l'impresa, dove “tutti hanno il diritto di essere felici”. Celso, attraverso un gioco di parole, ha dato anche il suo prezioso contributo in questa definizione: “L'imprenditore di EdC è quello che si dona, e non quello che soltanto dona qualcosa

Due momenti in cui è venuta in rilievo la necessità di mettersi sempre di più in rete ed una delle proposte presentate è stata quella di associarsi all'ANPECOM.

Seguici su:

Rapporto Edc 2018

Rapporto Edc 2018

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Il dado per le aziende!

Il dado per le aziende!

La nuova rivoluzione per la piccola azienda.
Scarica la APP per Android!

Chi è online

Abbiamo 541 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.