Parigi: Bellissimi gli echi del seminario Edc dei 20 anni

Grande partecipazione ed entusiasmo per un evento senza precedenti in Francia

di Antonella Ferrucci

110910_Parigi_02_ridSono entusiasmanti gli echi che arrivano da Parigi dove si è svolto lo scorso 10 settembre il seminario: “Economia di Comunione, sfide e sviluppi”in collaborazione con l'Istituto Politico Léon Harmel (IPLH), partner dell' Istituto Sophia. Grande partecipazione e persone stra-felici di essere entrate in contatto con la proposta di Economia di Comunione.

Una tappa molto importante per l’Edc nel nostro Paese” - ci dice Chantal Grevin, coordinatrice col marito Josè del progetto Edc in Francia - “perché economisti di rilievo hanno condiviso il proprio sguardo sull'EdC, mostrando come essa  puo essere un faro nella situazione di crisi di oggi”.

Molti dei partecipanti –continua Chantal- hanno molto apprezzato i discorsi di  Gérard Thoris e Elena Lasida e la tavola rotonda con Luigino Bruni è diventata un momento di comunione. Le testimonianze degli imprenditori che l’hanno preceduta (Frédéric Dupont, Jean Millerat, Antoine Campredon e Jean-Louis Plot) avevano avuto un effetto dirompente, portando i partecipanti al “cuore” dell’Edc: la vita: Albert-Alexis 110910_Parigi_01_ridGalland membro dell’Associazione degli imprenditori cristiani ha augurato all'Edc di non soffiare sulle sue 20 candeline di compleanno, ma di lasciarle accese affinchè possano illluminare il mondo di oggi.  Anche il sindacalista Michel Coquillion, vice-presidente del Consiglio Economico e Sociale della Francia, ha visto in EdC un segnale di speranza. Il fondatore e direttore del IPLH diceva: "Nella Chiesa, sono stati grandi periodi, quello dei padri della Chiesa, quello delle encicliche dei papi: ora ne comincia un’altro che prende il via con Chiara Lubich, quello della comunione”

Tutto questo” – conclude Chantal –“va aldilà di tutto ciò che potevamo sperare, ed é opera di Dio: noi siamo testimoni delle meraviglie che Lui fa.

I testi degli interventi sono disponibili in lingua francese sul sito: economie-de-communion.org

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.