International Events

Visione condivisa e azioni collettive per un futuro migliore

"Social Innovation Summit" a Stoccarda: esser consapevoli delle attuali sfide sociali e fare rete

di Andrea Fleming

201803 SIS DE 1 ridJoint vision. Collective action. Better Future: Il sottotitolo del primo „Social Innovation Summit“ (SIS) svoltosi a Stoccarda in Germania a metà marzo, ha aperto un vasto orizzonte per la grande varietà di attori che hanno raggiunto la metropoli sveva da tutta Europa e anche da altri continenti.

Dagli attivisti ambientali e dalle organizzazioni socio-politiche no profit agli imprenditori che prendono sul serio la loro co-responsabilità per il bene della società, circa 400 tra giovani volontari e persone interessate hanno trascorso due giorni insieme fra brevi discorsi programmatici, tavole rotonde e workshop interattivi.

Erano presenti anche un gruppo di persone del progetto Starkmacher (associazione non-profit tedesca per la formazione ed il sostegno di giovani in Europa) da varie parti d'Europa e rappresentanti dell'Economia di comunione che  hanno creato nuovi contatti e dando il loro contributo nelle discussioni. „Dal punto di vista dei contenuti finora non ho sentito molte cose nuove“ -era il bilancio di uno studente bosniaco del gruppo Starkmacher dopo la prima mezza giornata- „ma la combinazione di persone così diverse che qui si riuniscono è molto interessante: bello riscontrare un così grande interesse per modelli di lavoro e di società alternative!

"Fare rete" sembra essere la parola d'ordine qui e anche Nikolas Migut è venuto proprio per questo da Amburgo. Come regista di documentari per la televisione, ha fatto diversi servizi sui senzatetto e da allora ha fondato un'associazione che vuole facilitare gli incontri tra persone con e senza abitazione. "Ora voglio scoprire come posso trasformare questa iniziativa in un'impresa sociale che crei anche opportunità di lavoro e migliori la qualità della vita delle persone coinvolte". Migut spera di trovare alleati al SIS e di imparare dalle esperienze degli altri.

I promotori del summit mirano a creare la consapevolezza delle sfide sociali attuali, intendono creare reti composte da attori provenienti da 201803 SIS DE 2 ridbackground diversi e vogliono mettere in luce tutto quello che le attività imprenditoriali già fanno per servire in qualche modo la società. Manuel Kreitmeir del team che ha  promosso questo primo „vertice“ tedesco degli imprenditori sociali, è soddisfatto dei ritorni dell'iniziativa: "Ci è voluto un po' prima che l'interesse generale si riscontrasse anche nelle prenotazioni – e soprattutto per gli keynote speaker è stata un po' dura all'inizio. Ma ad un certo punto l'iniziativa è decollata e di colpo anche i grandi del settore hanno dimostrato interesse: Ora anche i responsabili CSR di gruppi industriali mondiali sono presenti nelle nostre tavole rotonde. Ma in fondo siamo piuttosto interessati ad un largo network. Nessuno ha la soluzione per tutto ma ognuno può dare un contributo importante e le nostre società ne possono beneficiare“.  

"Impegnati insieme per un futuro migliore" – questo è anche lo slogan che lega il summit con il convegno internazionale di „Prophetic Economies“ al quale sono invitate comunità ed iniziative del contesto cristiano nel prossimo novembre a Roma. Si spera che la rete cresca ancora e che l'influsso positivo sui sistemi economici e sociali in Europa si senta e si veda. Forse con qualcuno di Stoccarda ci si rivedrà a Roma.

Foto: Martin Stollberg / Elisabeth Mauruschat

201803 SIS DE 3 rid

201803 SIS DE 4 rid

201803 SIS DE 5 rid

201803 SIS DE 6 rid

Seguici su:

Chi è online

Abbiamo 1583 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.