Svizzera: a Lugano si parla di Economia, Salute e Felicità

Al via oggi a Lugano la Conferenza Internazionale Economics, Health and Happiness

Logo Lugano EHHSi è aperta stamattina a Lugano la Conferenza promossa dal Dipartimento di economia aziendale, sanità e sociale del  SUPSI diretto da Luca Crivelli, da Heirs e da SSPH+. La Conferenza che si svolgerà fino al 16 gennaio con un programma molto articolato, ha come focus specifico il rapporto fra economia, salute e felicità al giorno d'oggi.

Il benessere individuale al giorno d'oggi è sotto pressione e le persone sono sempre più esposte a molte fonti di stress. Vari i fattori in gioco: i cambiamenti socio-demografici (quali l'invecchiamento della popolazione), le tendenze epidemiologiche (con l'aumento delle malattie croniche), ed i cambiamenti nei modelli di partecipazione alla forza lavoro (in particolare per le donne), Supsi Luganoinfluenzano la famiglia e le relazioni interpersonali. Oltre a questo, il ridimensionamento dello stato sociale e la recente recessione economica hanno contribuito a ridurre le risorse disponibili per le famiglie e gli individui.

La letteratura esistente sulla salute e felicità ha generalmente mostrato la complessità del modello eziologico sottostante entrambe le tendenze. Allo stesso modo, per determinare il benessere di un individuo sono cruciali i beni economici e i fattori sociali e relazionali. Anche predisposizioni e caratteristiche genetiche (come anche i tratti della personalità), possono spiegare le differenze individuali nella salute e felicità. Diversi fattori individuali e di contesto influenzano sia la felicità che la salute, ed è interessante esaminare le somiglianze / differenze nei rapporti tra questi determinanti e salute / felicità. Il Luganoconvegno si propone quindi di stimolare ed espandere la ricerca sui determinanti di salute e felicità, per favorire la comprensione di come gli effetti di questi fattori determinanti sono eterogenee tra i gruppi sociali.

Tra i relatori principali, i maggiori esponenti della ricerca in questi campi a livello internazionale, alcuni dei quali già noti ai visitatori del sito Edc: Jennifer Nedelsky, University di Toronto, Canada, Carol Ryff, Institute of Aging, University del Wisconsin, USA, Robert Sugden, University of East Anglia, Norwich, UK.

Quella di Lugano è l'ultima di una serie di conferenze internazionali sulla felicità iniziate nel 2003 e promosse dall'associazione HEIRs (Happiness Economics and Interpersonal Relations) animata dal prof. Pier Luigi Porta dell'Università Milano Bicocca. Le conferenze HEIRs continueranno nel 2016 con due ulteriori appuntamenti: a Roma, il 15-16 marzo con la conferenza internazionale: "Life Satisfaction and Social Optimum: The challenge between subjective and objective wellbeing indicators" e a Loppiano (Figline e Incisa Valdarno, FI) il 22-23 aprile con la conferenza su "Vulnerability and Gift in Economics and Business".

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.