Iniziative Italia

Iniziative, appuntamenti, convegni...

A cooperare, tutto cambia

Si è conclusa a Genova la 10^ convention del Gruppo Cooperativo CGM

A cooperare, tutto cambia

dal nostro inviato Silvano Gianti

091111_Cooperare_Cambia_115(Genova – 13.11.09) - Si sono conclusi stamattina – presso i padiglioni dei Magazzini del Cotone a Genova - i lavori della Convention del Gruppo Cooperativo Cgm. Tre giorni intensi di tavole rotonde, dibattiti, progetti e confronti su un tema attualissimo: “Cooperare cambia, nuovi scenari, nuovo welfare”.

La convention di Genova è partita dalla presentazione delle cooperative: quattro documentari tematici - su famiglia, immigrazione, disabilità, lavoro – hanno lanciato spunti di riflessione su ciò che si muove nella vita quotidiana della rete. A loro volta i protagonisti stessi di queste realtà hanno animato la discussione, innescando una riflessione che partiva dall'esperienza concreta.

vedi l'intervento di Luigino Bruni

Di fronte alla crisi mondiale occorre  ripensare dal basso le traiettorie che hanno portato fin qui a certi modelli 091111_Cooperare_Cambia_093cooperativi. “Occorre – si è detto - mettere l'orecchio a terra per sentire i rumori di ciò che sul territorio si muove. E di conseguenza cercare strumenti nuovi per la cooperazione.

“Siamo convinti – è emerso fortemente dagli interventi - che questo ripartire dai bisogni del territorio sia la chiave per aggiornare gli strumenti della mission di Cgm, che resta identica - fare welfare di comunità - pur nel mutare delle nostre stesse comunità. Cambiano infatti:- i nostri asili nidi, che oltre a occuparsi dei bambini, educano alla maternità genitori che hanno perso l'orientamento delle antiche reti informali; - i nostri servizi di assistenza domiciliare, che oltre a “produrre” cura della persona, fungono da consulenza alla famiglia sui nuovi soggetti della cura (badanti e reti di volontariato innanzitutto); - i nostri interventi carcerari, sempre più mediazione culturale rispetto a una popolazione carceraria vieppiù meticcia.

091111_Cooperare_Cambia_117In un tempo di profondi “cambi di paradigma” nel sociale, la convention ha indicato come prioritarie le necessità di aggiornare strumenti, tecniche, competenze del nostro lavoro quotidiano. Occorre forse cambiare anche una certa cultura del cooperare, fin qui doverosamente attenta esclusivamente agli “svantaggiati”, prendendo atto che la stessa categoria di svantaggiati ha cambiato colore e lineamenti e che l'onda lunga del disagio sociale lambisce ceti un tempo esclusi dal rischio. Ma un’idea rimane ferma: anche se cambieranno gli scenari e i cooperatori, resterà la stessa logica: il bello che c’è nel fare bene comune. Si è detto: “ siamo consapevoli che il bello nasce dalla fatica. Vorremmo affrontare così l'impresa di fare bene comune nei prossimi anni”.

Seguici su:

Rapporto Edc 2018

Rapporto Edc 2018

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Il dado per le aziende!

Il dado per le aziende!

La nuova rivoluzione per la piccola azienda.
Scarica la APP per Android!

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

14-15 settembre 2019
(Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Chi è online

Abbiamo 292 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.