Iniziative Italia

Iniziative, appuntamenti, convegni...

Fraternità ed economia insieme

per la 3^ edizione del Premio “Chiara Lubich”

di Anna Castigliego

pubblicato su manfredonia24.net il 6/4/2012

120331_Manfredonia_01Sabato 31 marzo, presso l’auditorium di Palazzo dei Celestini, si è svolta la terza edizione del premio “Chiara Lubich”, organizzata dall’associazione Mondo Nuovo, in collaborazione con il comune di Manfredonia, la diocesi sipontina, la facoltà di Economia dell’Università di Foggia e l’associazione nazionale “Città per la Fraternità”.

Il tema di quest’anno è stato “Manfredonia città per la fratellanza universale” nell’ambito degli insegnamenti lasciati da Chiara Lubich, insegnante nonchè fondatrice del Movimento dei Focolari, che riusciva a parlare di temi economici raggiungendo le più alte sfere pur non avendo una preparazione classica accademica.

Si può mettere al centro di ogni interesse economico l’uomo? Per Chiara è possibile attraverso l’economia della comunione che si fonda sul valore della fraternità. Secondo l’Economia di Comunione, l’utile va infatti prodotto e gestito seguendo una linea di condotta ispirata alla “cultura del dare”, intesa soprattutto e anche all’apertura e all’attenzione del prossimo che si incontra, opposta a quella generalmente usata nell’economia capitalista, ovvero dell’avere, incentrata soprattutto al sé.

Stefano Zamagni, docente di economia politica presso l’università di Bologna, è stato invitato in qualità di relatore per parlare al numeroso pubblico presente in sala, 120331_Manfredonia_02sui temi di economia civile ed economia di comunione. “Il principio di fraternità, applicato da Chiara all’economia – ha affermato – è sconvolgente e allo stesso tempo una grande contraddizione pragmatica. Dopo quattro secoli di teoria e prassi basate sull’io e sull’interesse personale, Chiara ha stravolto tutti i dogmi. Oggi, esistono molti esempi di economia di comunione. Anche papa Benedetto XVI ha citato la fraternità per lo sviluppo economico nelle’enciclica “Caritas in Veritate” (capitolo 3)”.

Zamagni ha poi spiegato che, se oggi molti iniziano a seguire la strada di Chiara , accade per alcune ragioni:
- l’aumento delle disuguaglianze economiche e sociali, soprattutto negli ultimi 15 anni, dove le nuove povertà sono la conseguenza dell’abbondanza, della troppa ricchezza, dell’eccessiva produzione di cibo;
- la scarsità dei beni di uso comune (come l’acqua, l’aria, la conoscenza, la democrazia, l’assetto istituzionale) che, per essere fruiti, devono instaurarsi modi di relazionalità orizzontale, ovvero relazioni di fraternità, cose che i nostri Padri Costituenti avevano già previsto e lo hanno esplicitato con gli articoli 3, 4 e 43 della nostra costituzione;
- il paradosso della felicità secondo cui all’aumento del reddito pro-capite, l’indice sintetico della felicità diminuisce oltre una certa soglia.

Per essere felici - ha spiegato - bisogna essere in due, mentre come massimizzatori di utilità basta essere anche da soli. Chi dice che la felicità coincide con l’utilità mente. Basta vedere le percentuali dei malati di depressione, dei suicidi, del consumo di psicofarmaci e delle separazioni; prima, invece, quando c’era la fame e la carestia, non c’era la depressione”.

120331_Manfredonia_03Zamagni ha, dunque, ribadito che la “felicità è nella relazionalità e nella fraternità e che l’anelito alla felicità è intrinseco alla natura umana. Ora, si capisce perché la provocazione di Chiara è straordinaria. Questo modo di vedere e affrontare lo sviluppo economico prevarrà prima o poi perché ormai la gente è stufa, non ne può davvero più contro questa finanza speculativa che non ha più ragion d’essere”. Zamagni ha anche fatto un ‘mea culpa’ affermando che è colpa degli economisti se non si riesce più a dare delle risposte credibili e ad inculcare nei giovani l’idea di un’economia più sociale. “La carità annulla le paure e il basso cinismo, chi produce sorrisi, produce carità“.

Durante la manifestazione, sono stati premiati personalità ed enti che operano nel campo del lavoro e del volontariato con un particolare riguardo e sostegno nei confronti del prossimo e verso chi è più bisognoso. A premiare il vicesindaco di Manfredonia Matteo Palumbo, l’assessore alle politiche sociali, Paolo Cascavilla, la presidente di Mondo Nuovo Emmanuela Troiano, don Tonino Di Maggio della diocesi di Manfredonia, il presidente dell’Avi di Manfredonia, Michele Di Rosario, il sindaco di Rocca di Papa, Pasquale Boccia.

Tra i premiati, la ditta Unitrat di Bari, presenziata dall’imprenditore Franco Caradonna, che si è distinta per l’impegno svolto nella fraternità e per l’aiuto disinteressato120331_Manfredonia_04 verso altre aziende concorrenti, fornitori e clienti in situazione di gravi difficoltà economiche, le aziende Fantasy e Azur di Loppiano, in provincia di Firenze, rappresentate rispettivamente da Simona Ceraulo e Angelo Bricca, per l’impegno e la capacità di produrre nel rispetto della fraternità ed economia di comunione all’interno dei propri staff, l’azienda Frattaruolo di Manfredonia per aver dato occupazione anche a ragazzi di etnia diversa, il professor Adriano Carotti, cardiochirurgo dell’ospedale Pediatrico “Bambin Gesù” di Roma, per il suo comportamento rispettoso dei principi etico-professionali a favore dei bambini, esempio di grande valore nel campo della medicina pediatrica e l’associazione P.A.S.E.R. (Pubblica Assistenza Soccorso Emergenza Radio) “F. Imhoff” di Manfredonia, che si è distinta, nel corso degli anni, con il suo impegno nel campo socio-sanitario, della protezione civile, con gli anziani, minori e diversamente abili.

Seguici su:

Rapporto Edc 2018

Rapporto Edc 2018

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Il dado per le aziende!

Il dado per le aziende!

La nuova rivoluzione per la piccola azienda.
Scarica la APP per Android!

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

14-15 settembre 2019
(Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Chi è online

Abbiamo 390 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.