L'Edc del futuro è già cominciata

Anche leGen 4, le bambine del Movimento dei Focolari, contribuiscono in maniera rilevante con le proprie attività al progetto Edc

L'Edc del futuro è già cominciata

Gen4_IndiaAnche le “gen 4”, le bambine del Movimento dei Focolari, hanno aderito con slancio e da subito alla proposta che Chiara Lubich fece nel 1991 quando lanciò il progetto EdC in Brasile. Da allora, in tutto il mondo, le gen 4 si riuniscono per fare insieme piccoli lavoretti che poi vendono per dare “gli utili” ai poveri. Con la semplicità e la generosità che li contraddistingue, applicano fedelmente i principi Edc e producono molto se pensiamo che lo scorso anno le “aziendine Gen 4” hanno donato utili  per i poveri per ben 14.000 Euro! Ma diamo la parola a loro per capire cosa li spinge a impegnarsi nelle Aziendine Edc:

Claudia: Noi gen 4 cerchiamo di fare come Chiara: “Vedere Gesù negli altri”. In tutto quello che facciamo Gen4_Spagnacerchiamo di tenere presente che Gesù quando arriveremo in Paradiso ci dirà “L’avete fatto a me”, come Chiara sappiamo che Gesù è nei poveri e come dice la nostra canzone vogliamo dirGli: “Tu non avrai più a soffrire finché ci siamo noi”. Per dare ai poveri noi seguiamo le orme di Chiara...Tutto è cominciato quando lei arrivò in Brasile per conoscere quelli del Movimento. Fu però dispiaciuta vedendo tanti grattacieli enormi e sotto delle baracche dei poveri, come una corona di spine tutta intorno alla città. Come fare per aiutare tutti i nostri poveri? Gesù spinse Chiara ad avere l’idea di costruire delle aziende dove le persone danno una parte del loro guadagno ai poveri.

Rita: “Così anche noi gen 4 stiamo facendo le aziendine. Una delle aziendine delle gen 4 si chiama “Scintilla d’Amore”. Deve il suo nome alla decisione di portare l’amore nel mondo a tutte le persone. Dal nostro fuoco d’amore manderemo una scintilla ad infiammare il cuore degli altri. Ci occupiamo di costruire e vendere collane, braccialetti o altre cose fatte da noi.Con i soldi che guadagniamo facciamo così: una parte la portiamo per i poveri, una parte alle altre gen 4 nel mondo e una parte per mandare avanti la nostra aziendina: Scintilla d’amore a tutta forza!

Gen4_FirenzeClaudia: Ci sono aziendine Gen 4 in tutto il mondo: l’aziendina delle Gen 4 del Giappone è un grande successo: si chiama “Gioia d’amare”. Produce collane e simili. Le Gen 4 hanno poi dipinto dei quadri di varie scene della creazione e alla Mariapoli hanno inaugurato una mostra di pittura, aperta a tutti: i soldi del biglietto vanno ai poveri. Loro stesse accompagnano i visitatori e spiegano i quadri. Una signora ha detto: «C’era un’atmosfera così bella, era così forte l’amore delle gen 4, che non sarei voluta più andare via!».

Rita: In Costa d’Avorio invece le Gen 4 allevano… lumache! Le gen 4 di Man si trovano ogni sabato nel grande giardino della cittadella “Mariapoli Vittoria” e si danno da fare a cercare le lumache. Le lavano, le nutrono con foglie d’insalata, e quando sono pronte vanno al mercato a venderle, con l’aiuto delle loro mamme.

Claudia: A Murcia, una piccola città nel sud della Spagna, è nato un nuovo bar: “Scintilla d’amore”.  Prima di iniziare l’attività, gli azionisti – i e le gen 4 - Gen4_Spagna2hanno eletto per votazione un presidente, una tesoriera… Ad ogni incontro del Movimento offrono caffè e biscotti preparati da loro.

Rita: Dall’aziendina delle gen 4 della Nigeria sono arrivati  €. 42,00 per i poveri: è una grossa somma per loro! Come hanno fatto, vi domanderete? Hanno coltivato un orto di verdure, annaffiato sempre con tanta cura… e venduto i loro prodotti ai vicini!

Claudia:  In Bulgaria le gen 4 hanno avuto un’idea eccezionale: hanno aperto uno zoo: le gabbie sono bicchieri di plastica trasparenti rovesciati…con dentro: ragni, mosche e altri insetti che hanno sostituito scimmie e leoni! E per visitare lo zoo, la gente pagava il biglietto.

Gen4_UngheriaGen4_Taiwan

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.