Italia - Spoleto, 28/10/2010

There is no translation available

Partono i corsi 2010-2011 de “L’Erica”, la Scuola di Partecipazione del Movimento politico per l'unità di Spoleto

Giovani verso crisi: la crisi della comunità civile, un pericolo o un’opportunità?

Logo_erica28 ottobre, ore 17.30
Chiostro S.Nicolo’
Via Gregorio Elladio
06049 Spoleto (PG)

Interverranno: Luigino Bruni - Università MIlano Bicocca e Maurizio Mancuso - Università Cattolica S. Cuore (Mi) partner di “The European House – Ambrosetti”

vedi invito

Chiediamo a Elio Giannetti, organizzatore del convegno con il quale viene dato l’avvio ai corsi 2010-2011, quali obiettivi hanno mosso “L’Erica” a pensare questo evento: “Duplice lo scopo del convegno: da una parte far conoscere  il pensiero e la visione di Luigino Bruni e Maurizio Mancuso ad operatori economici e figure istituzionali dell'Umbria, dall’altra proporne l’ antropologia e la sociologia ai giovani delle scuole del MPPU.

 

La troviamo infatti estremamente coerente con i fini di queste scuole che puntano a fare della "communitas" l'esperienza, la base per la proposta, il metodo e l'obiettivo in campo civile e pubblico. Riteniamo infatti che il paradigma della fraternità in politica si avvalga per la sua declinazione dei concetti dell'"agape", della "ferita dell'altro” e della conoscenza di un’ economia che presupponga lo stesso pensiero e la stessa prassi. Il tema sviluppato da Bruni e Mancuso aiuterà a smascherare un “ Bluff” che  oggi è sotteso alla cultura e alla prassi sociale: la promessa di felicità rinunciando all’incontro con l’altro. La crisi, è crisi relazionale.
Ne consegue che le domande che si porranno sono le seguenti:

Quali le modalità relazionali che aiutano a porre le premesse perché la società civile sia una “comunitas”?
Può il principio di fraternità aprire nuove piste alla prassi economica, sociale e politica recuperando e consentendo a ciascuno e a tutti di vivere più efficacemente il Ben-essere?
Quale il ruolo della formazione per creare una nuova cultura relazionale nelle nuove generazioni e nella comunità civile?

"L'Erica", la Scuola di partecipazione del Movimento politico per l'unità di Spoleto (Perugia), oramai da quindici anni si rivolge a persone che hanno diversa sensibilità e diversi orientamenti culturali ed ideologici. Intende realizzare uno spazio comunitario di formazione che diventi modello di un nuovo stile di relazioni sociali e politiche.
Chi sono i protagonisti di questa esperienza, lontana da strategie di partito e profondamente raccordata con chi da anni - semplici cittadini, ma anche persone impegnate nella politica attiva - pesca dalla cultura dell'unità linee di pensiero e di azione al servizio della polis? Risponde Marco De Angelis, coordinatore della Scuola: "Sono giovani che non smettono di farsi domande, che chiedono alla politica l'utopia di un mondo unito e allo stesso tempo la concretezza di ciò che può cambiare giorno per giorno; giovani che vogliono spendersi per la propria città.”

Cardine del progetto è la Regola d'oro, condivisa tra tante culture e religioni: “Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te”, che rappresenta il cuore del Patto formativo sottoscritto da tutti, prima ancora di cominciare: dai giovani, ma anche dai tutor e dai docenti impegnati in questo originale percorso di condivisione di pensiero e vita politica. La Regola d’oro è anche il terreno fondamentale su cui si sviluppa l’approfondimento delle diverse materie e la progettazione di tipo laboratoriale.  

"Nel corso dell’anno – continua De Angelis – attraverso l’ascolto e la ricerca, attraverso il dialogo, consapevole del valore delle nostre diversità, ma disarmato, puntiamo a scoprire quei valori fondamentali che giustificano e rendono appassionante il convivere degli uomini e dei popoli. Valori che diventano luogo di incontro, spazio di formazione per tutti, perché in politica tutti siamo sempre in cammino".

Siga-nos:

29-07-2020

A casa comum só pode se tornar mais humana e mais hospitaleira se a olharmos e pensarmos nela...

A economia do dar

A economia do dar

Chiara Lubich

«Ao contrário da economia consumista, baseada numa cultura do ter, a economia de comunhão é economia da partilha...

Leia mais...

As tirinhas de Formy!

As tirinhas de Formy!

Conheces a mascote do site Edc?

O dado das empresas

O dado das empresas

A nova revolução para a pequena empresa.
Dobre! Jogue! Leia! Viva! Compartilhe! Experimente!

O dado das empresas agora também em português!

quem está online?

Temos 420 visitantes e Nenhum membro online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Este site utiliza cookies, também de terceiros, para oferecer maiores vantagens de navegação. Fechando este banner você concorda com as nossas condições para o uso dos cookies.