Loppiano 2016

Giovani ed Edc

E' un rapporto molto forte quello che lega Edc ai giovani e fin dal suo sorgere nel 1991, quando Chiara Lubich invitò le nuove generazioni a “spendere le proprie energie per questo programma” affidando loro in particolare “l’approfondimento culturale”, quel passaggio dall’esperienza di vita di EdC ad una “teoria” da poter diffondere, nel settore economico, teologico, sociologico e filosofico. Oggi sono molte le risorse che è possibile offrire ai giovani che intendano approfondire la conoscenza di Economia di comunione e farne argomento di studio.

In questa sezione sono raccolte tutte le news che riguardano la formazione ed i giovani.

Lab-School Edc: un impegno da portare avanti nel tempo

La prima LabSchool dell'Economia di Comunione si è conclusa ieri, giovedì 8 settembre, al Polo Lionello Bonfanti.

di Giulia Pongiglione e Nacho Alonso

160904 08 Loppiano Lab School 04 ridCinque giorni di scuola e di laboratorio che hanno visto il susseguirsi di numerosi interventi di professori, imprenditori e professionisti del mondo della comunicazione, che hanno fornito a tutti noi studenti molti stimoli e strumenti per lavorare sui modi in cui comunicare i valori e la vita di tutto il mondo EdC.

Alcuni dei temi che abbiamo trattato sono il crowdfunding, la SEO (sigla inglese per indicare l’ottimizazzione dei motori di ricerca), lo storytelling e il branding.

Una delle cose più interessanti di questa scuola è stata la possibilità di ricevere contenuti e sviluppare competenze tecniche durante le lezioni e di applicarle poi al contesto EdC durante i workshop.

Accanto alle esperienze degli imprenditori e alle lezioni di comunicazione ci sono stati 160904 08 Loppiano Lab School 03 ridcontributi anche di esperienze affini, come il movimiento Slowfood e le iniziative di Slotmob in Italia.

Ieri mattina ci siamo lasciati con il cuore pieno di gratitudine per tutto quello che abbiamo ricevuto in questi giorni dai professori, da tutti coloro che hanno portato il loro contributo, dagli scambi tra noi, ma anche dall'organizzazione che si è confrontata con un qualcosa di mai fatto prima. Al tempo stesso, ci è sembrato chiaro che, data l'importanza che la sfida comunicativa ha, non si poteva concludere la nostra riflessione alla fine della scuola. Ci siamo impegnati infatti a portare avanti il nostro lavoro anche dopo questi giorni insieme, una volta tornati nei vari paesi di origine. Abbiamo pensato di lavorare concretamente, divisi in gruppi e di continuare con i nostri progetti che riguardano il visual storytelling, il sito web dell'EdC e il branding dell'EdC.

Questo ci sembra un modo per applicare tutto ciò che abbiamo imparato in questi giorni così intensi e arricchenti e metterlo al servizio dell'EdC nelle varie parti del mondo.

Icona Flickr rid vedi photogallery

Seguici su:

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Il dado per le aziende!

Il dado per le aziende!

La nuova rivoluzione per la piccola azienda.
Scarica la APP per Android!

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

14-15 settembre 2019
(Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Chi è online

Abbiamo 367 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.