Un crescente impegno nella creazione di posti di lavoro per poveri e giovani, anche tramite la rete mondiale di incubatori

di Gian Maria Bidone

dal Rapporto EdC 2016 (1.35 MB), su "Economia di Comunione - una cultura nuova" n.44 Inserto redazionale allegato a Città Nuova n.2 - 2017 - febbraio 2017

N42 Pag 08 Gian Maria Bidone autoreLe tabelle riguardano l’anno 2016 e l’ultimo trimestre 2015 perché si è passati ad una gestione degli utili secondo l'anno solare. I dati sono esposti per grandi aree continentali in due tabelle: la prima riporta gli utili amministrati dalla struttura internazionale che rende possibile una comunione dei beni col respiro del mondo unito. La seconda riporta gli utili gestiti dalle strutture EdC locali e da singoli imprenditori, una tendenza volta ad ottenere una sempre maggiore efficacia di utilizzo ed una maggiore prossimità delle imprese con i bisogni dei poveri e della formazione di uomini nuovi, sia nel proprio territorio che altrove. 

Gli utili così contabilizzati arrivano complessivamente a 1.774.591 Euro. Quelli gestiti localmente ne costituiscono poco più di un terzo. Non sono state contabilizzate, anche se a volte sono una parte rilevante della comunione delle aziende, le prestazioni in natura e le risorse condivise con i lavoratori delle imprese stesse.

Nel 2016 la struttura internazionale ha distribuito utili per 897.470 Euro e le strutture locali 621.944 Euro, complessivamente il 51% per i poveri ed il 49% per la formazione. Da questa contabilità è escluso il contributo straordinario per i poveri condiviso dagli aderenti al Movimento dei Focolari, che viene adesso amministrato direttamente dal Movimento stesso.

N44 pag08 Tabella Utili1 rid web

Quanto riservato ai poveri è destinato per il 13% al vitto, per l’11% alle spese mediche, per l’10% all'abitazione e per il 29% alla scuola. Le parti restanti – il 14% per i progetti sociali e il 24% per i nuovi posti di lavoro e la nascita della rete mondiale di incubatori di impresa EoC-IIN –, denotano un maggiore impegno in questa direzione: ci si è maggiormente dedicati assieme all’AMU ai progetti sociali, alla formazione scolastica ed alla creazione di posti di lavoro, lasciando ai focolari il compito di supplire alle ulteriori necessità di vitto, salute e abitazione.

Parte delle risorse dedicate a creare posti di lavoro hanno sostenuto le spese generali delle associazioni EdC carenti di risorse locali, i cui esperti cercano di progettare, valutare, finanziare e seguire progetti imprenditoriali, in particolare di giovani, nel modo più consono al loro territorio.

N44 pag08 Tabella Utili2 rid web

Per la formazione hanno molto contribuito gli utili gestiti localmente: in particolare notevoli risorse sono state dedicate nel Nord America dalla Mundell Associates per accogliere per un periodo di vita in azienda giovani da tutto il mondo, sollecitandoli ed aiutandoli a formulare un loro progetto di impresa EdC. Il 28% delle risorse per la formazione è stato dedicato all'Istituto Universitario Sophia, il 19% a sostegno dei poli produttivi ed a strutture di formazione del Movimento dei Focolari; il 24 % a scuole e congressi, il 9% al sostegno delle associazioni, il 16% a pubblicazioni ed al sito web internazionale; il 4% per le spese dell’amministrazione centrale.

 

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

L'alba della mezzanotte

Logo Geremia Crop 150La serie di commenti di Luigino Bruni sul libro di Geremia esce ogni  domenica su Avvenire

Vai alla serie completa

new tab icon 32291Semplicemente la vita

Seguici su:

facebook twitter vimeo icon youtubeicon flickr

Rapporto Edc 2016

Cover Edc44 mod

Scarica il rapporto 
Vai alla versione online

Aderisci a EdC

EoC Companies crop banner rid modRegistrando la tua azienda sul sito dedicato: edc-info.org/it/

Scopri di più...

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.