Pubblicazioni

notiziario edc, rassegna stampa, articoli, saggi, libri, interventi a convegni...

notiziario edc, rassegna stampa, articoli, saggi, libri, interventi a convegni...

In questa sezione sono raccolte pubblicazioni di vario genere su Edc e tematiche ad essa collegate: molte sono disponibili on-line: saggi, interventi a convegni, articoli. Per i libri, un link diretto ai singoli editori fornisce la possibilità di acquistarli on-line.aaa

Italia - Martina Franca (TA), 25-29/07/2012

Aperte le iscrizioni: tra i promotori il Centro di Cultura per lo Sviluppo "G. Lazzati", Economia di Comunione e UCID sezione Puglia e Basilicata

Terza edizione della Summer school di Economia Civile

Casa_San_Paolo_TA

25-29 luglio 2012
Casa San Paolo
Contrada Lanzo
74015 Martina Franca (TA)

Terzo, ormai irrinunciabile appuntamento con la Summer School dell'Accademia Mediterranea dell'Economia Civile di Taranto. Dopo le esperienze molto positive vissute a Ostuni nel 2010 e nel 2011 ritenute dagli organizzatori stessi "sorprendenti", sono aperte le iscrizioni alla nuova edizione 2013, che si svolgerà dal 25 al 29 luglio a Martina Franca (TA) presso la Casa San Paolo, Contrada Lanzo.

vedi locandina

La terza edizione della Summer School è quindi il primo passaggio dell'anno accademico 2012/2013 dell' Accademia, che come ormai di consueto, parte dalla Summer School per costruire il percorso di un intero anno, con gli incontri seminariali invernali (Week-end residenziali) di ulteriore approfondimento delle tematiche affrontate nella scuola estiva. Dei vari momenti di questo percorso vissuto durante l'anno dai giovani dell'Accademia (i "sedicenti" Summerini..), non ultima la notizia della realizzazione a Lecce del primo progetto imprenditoriale frutto di questa scuola, la Cooperativa Raggio di Sole, abbiamo dato notizia nella nostra sezione Scuole Edc Italia.

La Summer school di Economia Civile è residenziale, prevede un numero massimo di 50 partecipanti e si rivolge a chi voglia approfondire e conoscere un modo diverso di vivere l’economia e l’impresa, alla luce della migliore tradizione italiana e europea.

Particolarmente indicata per giovani di età compresa fra i 20 ed i 30 anni che condividano le sue finalità e siano seriamente motivati ad approfondirne i temi, la scuola è sostenuta da una borsa di studio messa a disposizione da partner, donatori, enti e istituzioni. Ai partecipanti viene chiesta quindi soltanto la sola quota d’iscrizione pari ad € 80,00, essendo il costo del corso (Summer school + percorso formativo annuale) già coperto dagli sponsor.

Quest'anno la Summer School si apre anche giovani provenienti da Paesi esteri del Mediterraneo: i 50 posti diponibili saranno così destinati a: 30 a giovani residenti nel Mezzogiorno d’Italia; fino ad un massimo di 10 a giovani provenienti da Paesi esteri del Mediterraneo; fino ad un massimo di 10 a giovani che abbiano partecipato alla II edizione del presente percorso.

Perchè un’Accademia Mediterranea di Economia Civile?

Perchè le dinamiche culturali che spingono verso una nuova visione del sociale-economico sono molto più celeri di quanto si pensi. La teoria economicista centrata sul mercato che produce ricchezza, lo Stato che la redistribuisce, e il volontariato che si occupa del sociale, è un modello che non funziona più. Dobbiamo immaginare una economia civile che crei lavoro e valore aggiunto.

Maggiore iniziativa, maggiori imprenditori sociali, gente che fa impresa per passione, per un ideale, per un progetto e non solo per profitto. L'Accademia non vuole essere un progetto settoriale ma un processo evolutivo della scienza economica che tende a far scomparire le categorie profit-no profit perchè progettualità, impegno sociale e produttività economica possono legarsi insieme.

Allora l'Accademia opera:

- per dare l’occasione ad alcuni giovani di integrare i propri studi, guidare gli imprenditori di domani a creare un nuovo modello di sviluppo e di impresa Logo_Accademia_M_E_Cnel Mezzogiorno;

- per offrire, in Puglia e nel Sud dell’Italia, un riferimento solido e la continuità negli interventi formativi sui temi dell’Economia Civile, attraverso il percorso ciclico annuale, articolato con una settimana estiva residenziale, con alcuni week-end invernali residenziali e convegni di formazione-sensibilizzazione; per dare fondamento alla speranza che le parole Dono, Gratuità, Scambio di Beni Relazionali possano divenire un fattore di competitività ed innovazione economica.

I temi 2012:

- L’economia civile: un nuovo modello di sviluppo economico per uscire dalla crisi attuale.
- Il “welfare civile”: come pensare ed agire per un altro Welfare.
- Bene comune, Beni comuni e Beni relazionali.
- L’imprenditore civile e le imprese di comunità.
- L’attuale crisi, fra maledizione e benedizione: il ruolo del terzo settore.

La direzione scientifica ed i docenti:

Luigino Bruni (coordinatore scientifico), Univ. Bicocca di Milano
Johnny Dotti, Presid. Welfare Italia Srl – Presid. Fondaz. Solidarete
Renato Ruffini, Univ. LUIC di Castellanza
Gabriele Gabrielli, Univ. LUISS - Roma
Mauro Magatti, Univ. Cattolica di Milano
Sono previste testimonianze di imprenditori “civili” e professionisti

Il percorso formativo:

Agli  studenti che accederanno alla summer school sarà richiesta, oltre alla partecipazione al corso estivo, la frequenza a 3 seminari (weekend residenziali) invernali, la partecipazione ad almeno due convegni di approfondimento sui temi dell’Economia civile e la partecipazione a brevi stage presso imprese “civili”. A completamento del percorso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Come iscriversi:

Il candidato dovrà far pervenire esclusivamente all’indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. il curriculum e il modulo d’iscrizione (scaricabile anche qui o dal blog della scuola) entro e non oltre il 15 giugno 2012 per sostenere il colloquio di ammissione (i colloqui si svolgeranno dopo il 15/06 nelle sedi che saranno rese note a mezzo e-mail).

La quota di partecipazione:

Agli studenti è richiesta la sola quota d’iscrizione pari ad € 80,00; il costo del corso (summer school + percorso formativo annuale) è sostenuto da una borsa di studio (pari a € 750,00) messa a disposizione da partner, donatori, enti e istituzioni, utile a consentire la continuità dell'intero percorso formativo attraverso le attività previste nell’anno accademico 2012/2013.

L’evento è patrocinato da:

Consulta delle Aggregazioni laicali - Diocesi di Taranto; Banca di Credito Cooperativo  di Taranto; Fondazione Centesimus Annus - Pro Pontefice;

Per ulteriori info:

http://economiaciviletaranto.blogspot.com/
mobile: 329.1324147
fax: 099.9945761
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Coordinamento:
dott. Vincenzo Mercinelli
tel 347.7999808
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

24-26 giugno 2019 (Libro di Geremia) 14-15 settembre 2019 (Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Prophetic Economy 2.0

Prophetic Economy 2.0

Roma - 9 giugno 2019
Per maggiori informazioni scrivi a: info@propheticeconomy.org

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Seguici su:

Chi è online

Abbiamo 829 visitatori e un utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.