Editoriali Avvenire92

 

 

In questa categoria sono contenuti tutti gli editoriali di Luigino Bruni su Avvenire da luglio 2011.

 

Parole per il tempo di tutti

In ascolto della vita/29 - Il profeta è maestro della luce perché sa la notte

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire l'08/01/2017

Lago Albano rid«La marea umana frangendosi ai piedi della torre continuamente lambita dalla sua miseria, seguita a ripetere la sua domanda: shomèr ma-millàilah? ‘Quanto manca al giorno?’. Il tono dell’oracolo è sconcertante per la sua inaudita cortesia: ‘se vi piace interrogare, tornate …’. Non importa sapere. Quel che importa, quel che fa vivere, è che non perdiamo quella angelica trepidazione, il bisogno, la voglia di sapere a che punto sia o quando finirà la notte o che cosa significhi notte. La peggiore delle sciagure è che cessino il venire e il domandare.»

Guido Ceronetti, Il libro del profeta Isaia

Nessuna epoca ha conosciuto una produzione e una moltiplicazione di parole come la nostra. Le culture antiche, contadine e analfabete, proprio perché non sapevano né scrivere né leggere, perché conoscevano poche parole, intuivano che la parola, le parole, contenevano in sé un misterioso potere, lo rispettavano e lo temevano. Non sapevano né leggere né scrivere ma sapevano parlare. Non sapevano scrivere poesie, ma le sapevano raccontare, le sapevano vivere.  Il nostro tempo che inondato dalle parole ha smarrito il senso della parola, non ha gli strumenti per riconoscere i profeti, e li confonde con i creatori e venditori di chiacchiere. Per riconoscere e comprendere i profeti – e solo Dio sa quanto ne avremmo bisogno – dovremmo semplicemente reimparare a parlare.

Leggi tutto...

Chi non grida più perde Dio

In ascolto della vita/28 - Il buono che resiste dà radici al futuro, e salva tutti

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 31/12/2016

jacob y el angel 299x300«Quando troverai sopra un albero o per terra un nido con uccellini o uova e la madre che sta a covare, non prenderai la madre sui figli, lascia andar via la madre. Perché tu sia felice e goda lunga vita» (Deut. 22,6-7) – è la stessa promessa fatta a chi "onora il padre e la madre". Si narra che Rabbì Elishà ben Avujà una volta vide un uomo salire in cima a una palma, di sabato, e prendere dal nido la madre insieme con i piccoli. E lo vide scendere illeso. Un altro uomo, invece, dopo il sabato, salì sulla palma, prese i piccoli, e lasciò volar via la madre. Scese, un serpente lo morse e lui morì. Disse Elishà: «Non c'è giustizia, non c'è Giudice». E abiurò. E come fece Elishà a mostrare che aveva perso la fede? Non costruì una filosofia atea: in un giorno di sabato sradicò un ciuffo d'erba.

Paolo de Benedetti, Uomini e profeti, Radio3

Un’anima profonda della cultura dell’Occidente è il risultato dell’incontro e della tensione vitale tra l’umanesimo greco e quello biblico. Tra il genio filosofico dei greci, indagatore della verità in una libertà assoluta e sciolta da qualsiasi riferimento al passato, alla tradizione o a testi sacri, e l’ethos biblico, più orientato alla vita che alla verità, che guarda avanti, ma non è libero né sciolto dal legame con l’inizio, perché ancorato a un primo Patto e a una promessa imprescindibili.

Leggi tutto...

Altri angeli sulla stessa grotta

In ascolto della vita/27 - L’attesa è la condizione ordinaria della vita buona

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 24/12/2016

Notte stellata Corea ridSe noi acconsentiamo, Dio depone in noi un piccolo seme e se ne va. Da quel momento, a Dio non resta altro da fare, e a noi nemmeno, se non attendere. Dobbiamo soltanto non rimpiangere il consenso che abbiamo accordato, il sì nuziale. Non è facile come sembra, perché la crescita del seme, in noi, è dolorosa"

Simone Weil, Attesa di Dio

L’attesa è la condizione ordinaria della vita buona. Ogni anno riviviamo l’Avvento, perché pur sapendo che quel bambino è già venuto, sappiamo anche che deve tornare. Il popolo d’Israele credeva e sapeva che Abramo aveva incontrato il Signore, che era apparso ai patriarchi, ad Agar. Mosè parlava con lui faccia a faccia, e tutti i profeti avevano conosciuto la voce, visto il cielo e gli angeli. Eppure continuavano ad attendere l’Immanuel, quel Dio-con-noi, che era già venuto, e che doveva tornare.

Leggi tutto...

Benedetto il tempo deluso

In ascolto della vita/26 - A ogni casa e a ogni comunità serve sempre aria nuova

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 18/12/2016

Albero bucato ridAhimè, che cosa sono alle volte le nostre idee! Appena la nostra maschera. Io posso esprimere idee generosissime, poniamo, sulla condizione dei poveri; e le mie idee sono generose: ho tuttavia una ricca e bella casa, e i poveri non li vedo che sulla strada. Qual è il mio amore, nel caso? Per la povertà e per i poveri? Ma no, certo: altrimenti sarei tra di loro, uno di loro: le mie idee sono per la povertà, ma il mio amore è per la mia casa"

Giuseppe de Luca, Introduzione alla storia della pietà

Ogni comunità vive della tensione vitale tra interno ed esterno. Tra l’esigenza di preservare la propria identità e il bisogno di accogliere chi bussa alla porta. Aprire per far entrare aria fresca che vivifichi la casa, chiudere per trattenere il tepore creato dall’intimità dei rapporti tra gli abitanti. In genere è la paura di perdere il buon calore a prevalere, e le comunità si trasformano progressivamente in club privati di uguali che consumano beni relazionali tra di loro, dentro steccati protettivi che col tempo diventano veri e propri muri.

Leggi tutto...

Il necessario è troppo poco

In ascolto della vita/25 - Imparare a vivere il tempo della maturazione del seme

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire l'11/12/2016

pescadorCerco la parola. / La nostra lingua è impotente, / i suoi suoni all’improvviso – poveri. / Cerco con lo sforzo della mente / cerco questa parola – ma non riesco a trovarla. / Non riesco.

Wislawa Szymborska, Cerco la parola

Nascosto nel cuore dell’umanità c’è sempre stato il desiderio profondo di una terra della gratuità. Una terra dove ogni uomo, ogni donna, ogni povero abbia pane, acqua, latte, miele, senza che l’accesso a questi beni fondamentali della vita sia mediato dal possesso del denaro. Perché sappiamo, sentiamo, che più profondo della legge del dare e dell’avere della moneta e della finanza c’è un legame di fraternità più vero delle diseguaglianze economiche e sociali, che ci chiama, e attende che lo scopriamo e lo riconosciamo.

Leggi tutto...

Le ferite feconde del parto

In ascolto della vita/24 - La novità compresa dell’ "uomo dei dolori" genera gioia

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 04/12/2016

Pietà postmoderna ridCanto l’uomo che è morto, non il Dio che è risorto. Canto l’uomo infangato, non il Dio che è lavato. Canto l’uomo impazzito, non il Dio rinsavito’

Roberto Roversi e Lucio Dalla

I canti del servo sono la vetta del libro di Isaia e uno dei brani più alti della letteratura spirituale di tutti i tempi. È un testo profetico e poetico mirabile, capace di raccogliere le attese e le speranze della storia che lo ha preceduto e di prefigurare un uomo e un Dio che ancora non c’erano. Parole improbabili, versi che nessuno aveva mai scritto, che non potevano essere scritti. E invece li abbiamo.

Leggi tutto...

Chiamati a fondare tende

In ascolto della vita/23 - Oltre i fallimenti, «secondo giorno» di ogni vocazione

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 27/11/2016

Maschere CoreaTerminato il Vangelo secondo Marco, Espinosa si accinse a leggere un altro dei tre Vangeli restanti; il padre dei Gutre gli chiese di ripetere quello che aveva già letto, per capirlo bene. … Il giorno seguente, il padre parlò con Espinosa e gli domandò se Cristo si era fatto uccidere per salvare tutti gli uomini. Espinosa gli rispose: «Sì. Per salvare tutti dall’inferno.» … Il padre e i due figli avevano seguito Espinosa. Genuflessi sul pavimento di pietra gli chiesero la benedizione. Poi lo maledissero, gli sputarono addosso e lo spinsero fino in fondo al cortile. Il capannone era senza il tetto; avevano staccato le travi per costruire la Croce.’

J.L. Borges, Il vangelo secondo Marco

Le nostre parole più importanti hanno la capacità di diventare storia, carne, di incarnarsi nella nostra vita.

Leggi tutto...

La maledizione delle risorse

In ascolto della vita/22 - Ci acceca ridurre i profeti a «professionisti dell’impero»

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 20/11/2016

Albero Seoul ridPerché i poeti nei tempi della povertà?’

Friedrich Hölderlin, Pane e vino

 “Stattene pure nei tuoi incantesimi, nelle tue infinite magie! forse potrai giovartene, forse potrai far paura! Coloro che sezionano il cielo ti aiutano, quelli che scrutano le stelle, che ogni mese ti pronosticano che cosa ti capiterà… Così sono diventati per te gli aruspici con i quali ti sei affaticata fin dalla giovinezza. Uno dopo l’altro barcollano, nessuno ti viene in aiuto.” (Isaia 47, 12-15).

Il Secondo-Isaia, in questo bellissimo capitolo di profezia poetica, annuncia la distruzione di Babilonia. La sua superbia e il suo imperialismo (“Tu che pensi nel tuo cuore: io e nessun altro”: 47,8) la stavano conducendo alla rovina. Alla radice di questo imminente crollo non c’è solo la hybris tipica di tutti gli imperi, né soltanto l’idolatria che nei capitoli precedenti il profeta aveva messo al centro della sua disputa.

Leggi tutto...

E mai nessuno tocchi Adamo

In ascolto della vita/21 - Non si può essere gelosi del nome e della presenza di Dio

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 13/11/2016

Porta Appia Antica ridUna volta il Baalschem evocò Sammael, il signore dei demoni, per una cosa necessaria. Questi gli gridò: ‘Come osi evocarmi? Tre volte soltanto m’è avvenuto finora: nell’ora dell’albero, nell’ora del vitello, nell’ora della distruzione del tempio’. Il Baalschem ordinò ai discepoli di scoprire le fronti. Allora Sammael vide su ogni fronte il segno dell’immagine secondo cui Dio crea l’uomo, e fece ciò che gli veniva richiesto. Ma prima di andarsene disse: ‘Figli del Dio vivente, permettetemi di stare qui con voi ancora un poco a contemplare le vostre fronti’”

Martin Buber, Storie e leggende cassidiche

 L’Ulisse di Omero e quello di Dante dicono, assieme, vocazione e destino dell’uomo occidentale. Richiamo invincibile della terra e della casa e, allo stesso tempo, bisogno altrettanto invincibile di ripartire verso nuovi mari sconosciuti. Il mare da solcare per tornare a casa, lo stesso mare che seduce e chiama per nuove partenze.

Leggi tutto...

Le consolazioni della profezia

In ascolto della vita/20 - Fedeli al popolo e a Dio, anche quando sembra vinto

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 06/11/2016

Fiore cigno ridNon sono mio contemporaneo, nessun poeta lo è. Sono vostro contemporaneo, ogni poeta lo è

Giovanni Casoli, Tutto è intimo

Nahamù nahamù ‘ammì: «Consolate, consolate il mio popolo» (Isaia 40,1). Con queste parole inizia la seconda parte del libro di Isaia. Un’opera di un autore rimasto senza nome, che si riconosce nella scuola del primo Isaia e che la tradizione biblica ha voluto inserire dentro lo stesso rotolo. Un autore diverso, vissuto circa due secoli dopo il primo profeta "figlio di Amos’", ma non inferiore al primo per forza profetica e poetica.

Leggi tutto...

Norcia, le macerie e quel grande «bene comune»

Opinioni - E la preghiera ci rivelò la città

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 2/11/2016

Norcia preghiera SanbenedettoTra le moltissime immagini che accompagnano le nostre tante tragedie, ce ne sono alcune che spiccano, che si impongono per forza propria. Qualche volta una emerge su tutte le altre, perché alimenta riflessioni, svelando l’anima profonda di quanto è accaduto e che le parole non riescono ancora a dire. Nel terremoto di domenica 30 ottobre – che mi ha colto mentre passavo in auto sotto Arquata – la foto di quel piccolo gruppo di cittadini di Norcia, inginocchiati con le suore e i monaci davanti alle macerie della basilica di San Benedetto, è diventata l’icona di questo nuovo, indicibile, dolore. Marina Corradi lo ha scritto ieri, qui, con grande intensità.

Leggi tutto...

Questo è il posto di Dio

In ascolto della vita/19 - E’ nel mondo che si manifesta, e qui lo incontriamo

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 30/10/2016

Albero statua crop ridForse un tratto del volto crocifisso si cela in ogni specchio; forse il volto morì, si cancellò, affinché Dio sia tutti. Chi sa se stanotte non lo vedremo nei labirinti del sogno e non lo sapremo domani

J. L. Borges, L’artefice

Il valore della vita dei profeti non sta nella nostra capacità di imitarla. Sono i falsi profeti che si presentano come modelli da imitare, ma i profeti veri sanno che se mostrano sé stessi come la realizzazione etica delle parole che annunciano, finiscono per diventare degli idoli, e così oscurare, come in una eclisse, il loro ideale. I profeti sono preziosi se e in quanto inimitabili e diversi da noi. Isaia non ha salvato il suo popolo tramite l’imitazione dei suoi discepoli, che, se si fossero limitati a questo, avrebbero soltanto ridimensionato il suo messaggio e tradito la sua memoria. I segni e i gesti profetici sono potentissimi quando compiuti dai profeti, ma diventano parodie o commedie quando li compiamo noi per imitarli.

Leggi tutto...

Via dall’insaziato idolo

In ascolto della vita/18 - Il consumismo impone templi pieni di merci e vuoti di vita

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 23/10/2016

Abbraccio ridSenza la fede i nostri figli non saranno mai ricchi, con la fede non saranno mai poveri

Beato Giuseppe Tovini, banchiere

La fede biblica è liberazione. L’alleanza con YHWH è stata soprattutto la grande strada per fuggire dalla schiavitù degli imperi. Sta qui molta della portata innovativa e rivoluzionaria della Bibbia: accettare di allearsi con con un Dio altissimo, invisibile, impronunciabile, tutto spirituale, è stata la via per non diventare sudditi di re e faraoni troppo visibili, materiali, pronunciabili e pronunciati. Schiavi di sovrani dal nome detto e ripetuto in ogni angolo del regno, la cui immagine era riprodotta in mille statue che disegnavano il paesaggio dei loro impero.

Leggi tutto...

La libertà delle mani scosse

In ascolto della vita/17 - La vera natura del dono è meticcia e sovversiva, altra dalla filantropia

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 16/10/2016

Spiaggia Recife 01 ridIn tutte le società, la natura peculiare del dono è quella di obbligare

Marcel Mauss, Saggio sul dono

La funzione più preziosa dei profeti non è la denuncia del male che ci appare già male, ma smascherare i vizi dentro quelle che chiamiamo virtù. È facile capire Isaia e solidarizzare con lui quando critica l’ingiustizia e i delitti dei potenti, molto più difficile capirlo e amarlo quando critica i doni. Difficile nel suo tempo, ancor più difficile nel nostro, quando abbiamo sacrificato i doni al business dei regali: “Chi di noi può abitare presso un fuoco divorante? Chi di noi può abitare tra fiamme perenni? Colui che cammina nella giustizia e parla con lealtà, che rifiuta un profitto frutto di oppressione, che scuote le mani per non accettare regali” (Isaia 33,14-15).

Leggi tutto...

Un Nobel all'economia che accumula ceneri

Premio alla «teoria dei contratti», semplice e disastrosa

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire l'11/10/2016

Oliver Hart Bengt Holmstroem ridLa cultura del contratto è la grande vincitrice del nostro tempo di troppi poveri perdenti. Si è sviluppata sulle ceneri della cultura del patto, che era stata la colonna portante dell’edificio famigliare, civile e politico delle generazioni passate. Fino a pochi decenni fa, il regno del contratto era importante ma delimitato, perché la gran parte della vita della gente era retta dal registro del patto (famiglia, amicizia, politica, religione, lavoro ...).

Leggi tutto...

La «Laudato si'» del profeta

In ascolto della vita/16 - Rialzare schiene, liberare schiavi, governare macchine

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 09/10/2016

Lago Albano ridL’ispirazione. Non è facile spiegare a qualcuno qualcosa che noi stessi non capiamo. Anch’io talvolta, di fronte a questa domanda, eludo la sostanza della cosa. Ma rispondo così: l’ispirazione non è un privilegio esclusivo dei poeti o degli artisti in genere. C’è, c’è stato e sempre ci sarà un gruppo di individui visitati dall’ispirazione

Wislawa Szymborska, Nobel lecture, 1996

L’illusione che la salvezza venga dai potenti, dai faraoni, dagli imperi, è sempre stata una tentazione radicale e fortissima dei popoli, delle comunità, di ognuno di noi. Quando l’angoscia sale e lo scoraggiamento ci corteggia, quando la disperazione che sta arrivando proietta la sua ombra sempre più lunga sulle nostre giornate e iniziamo a preferire la notte per non vedere quell’ombra minacciosa, puntuale giunge la tentazione, con insistenza crescente, di cercare un potente cui mendicare la nostra salvezza.

Leggi tutto...

Minuscolo dio è il successo

In ascolto della vita/15 - Spaccio di illusioni: la maledizione dei profeti ruffiani

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 02/10/2016

Tronco ridSì, davvero, solo i sassi potevano vivere senza questa spinta interiore. Tutto il resto, tutto il vivente, non poteva esistere altro che sotto il segno della Speranza"

Susanna Tamaro, La tigre e l’acrobata

Il mutuo vantaggio è la regola d’oro dell’economia e di molta vita civile. La ricchezza economica, etica e sociale delle nazioni cresce se le persone generano sempre nuovi rapporti per soddisfare gli uni i bisogni degli altri. Ci sono, però, ambiti e momenti della vita che restano buoni se e fino a quando non soddisfano i nostri gusti né i nostri bisogni, perché se lo fanno ci accontentano ma non ci fanno né felici né bene. Quando, ad esempio, in alcuni momenti cruciali non diciamo agli altri le cose che ci chiedono e le parole che vogliono sentirsi dire, perché dobbiamo donare loro cose e parole che non li accontentano perché scomode; o quando riusciamo a resistere nello ‘scarto’ tra le cose che chiediamo ai profeti non falsi e le parole diverse che essi ci donano lasciandoci scomodi e insoddisfatti, senza rivolgerci al fiorente mercato dei falsi profeti dove troviamo tutto ed esattamente quanto chiediamo, ma niente di più.

Leggi tutto...

Chi crede saprà aspettare

In ascolto della vita/14 - E' una promessa che tiene in piedi l'intero mondo

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 25/09/2016

Anna Caravella rid 300La morte è per noi, nello stesso tempo, un’esperienza-limite e un’esperienza del limite: un evento straordinario, che, proprio per la sua eccezionalità, ci pone di fronte alla nostra radicale finitezza. … La situazione del sopravvivere è la situazione centrale del potere"

Elias Canetti, Potere e sopravvivenza

La promessa della Bibbia è stata sempre difficile da capire e da accogliere perché troppo diversa da quelle dei falsi profeti, diversissima dalle promesse degli idoli e delle ideologie. È stata tradita mille volte dal popolo, dai suoi re, dal tempio. Ma è stata tenuta viva e alimentata dai profeti, custodita da un ‘resto’ che in certi momenti storici è diventato minuscolo, un piccolo virgulto sbocciato e risbocciato da un tronco tagliato che sembrava morto per sempre.

Leggi tutto...

Padri del vento e dell'alba

In ascolto della vita/13 - Nel figlio, e in ogni figlio, la vittoria sulla morte

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 18/09/2016

Portatore di pane Lovanio rid“Non esiste profezia che non sia apocalittica, a cominciare dal libro di Isaia. Gli oracoli dei profeti sono traboccanti di futuro, e di un futuro che è inseparabilmente apocalittico e messianico. Se la profezia appare quando il popolo è nel fondo dell’abisso, è perché non c’è creazione senza caos"

Sergio Quinzio, Un commento della Bibbia

I profeti non sono mai teneri con il denaro. Conoscono bene il suo fascino e la sua capacità di sedurre il cuore dell’uomo, perché si presenta come idolo che promette di appagare la nostra sete di sicurezza e il nostro bisogno di salvezza, e che, come tutti gli idoli, ci chiede tutto in cambio. Anche Isaia, al termine dei suoi oracoli sulle nazioni, prima di introdurci nella sua Apocalisse-rivelazione, ci dona parole mirabili sul denaro. La distruzione di Tiro, immagine della potenza commerciale fenicia, viene descritta con la metafora della prostituta non più giovane che si aggira per piazze in cerca di nuovi clienti: “Prendi la cetra, gira per la città, prostituta dimenticata; suona con abilità, moltiplica i canti, perché qualcuno si ricordi di te” (Isaia 23, 16).

Leggi tutto...

Nella notte e fino all’aurora

In ascolto della vita/12

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire l' 11/09/2016

Alba rid“Non dimenticate mai che, fino al giorno in cui Dio si degnerà di svelare all’uomo i segreti dell’avvenire, tutta la più alta sapienza di un uomo consisterà in queste due parole: sperare e attendere”

A. Dumas, Il conte di Montecristo

Per parlare non bastano le parole della bocca, e a volte non servono. Parliamo anche con le parole del corpo, con gesti che spesso sono più forti, chiare, universali, radicali di quelle dette e scritte. Queste parole diverse a volte precedono quelle della bocca, altre volte le seguono e spiegano ciò che le parole dette non riuscivano a dire. Qualche volta le sole parole che abbiamo a disposizione per parlare, o le sole che possiamo capire, sono quelle delle nostre mani e della nostra carne. Le parole della lingua non sono buone né belle se non sono precedute, accompagnate e seguite da quelle del corpo, perché le parole disincarnate non sanno dire parole di vita.

Leggi tutto...

Una profezia di focaccia d’uva

In ascolto della vita/11 - Senza la bellezza del lavoro insieme il tempo è povero

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 04/09/2016

Vigna Isaia rid“Il profeta non vela: l’uso di un linguaggio simbolico è anzi il suo modo per togliere il velo”

Guido Ceronetti, Il libro del profeta Isaia

Saper pregare è un capitale personale e civile di grande valore, è una capacità fondamentale della persona umana, la prima opportunità che ci viene data quando diventiamo consapevoli di essere immersi dentro un mistero, quello della vita. È una risorsa morale preziosissima sempre, ma che diventa essenziale quando si attraversano le lunghe notti insonni, le distruzioni, i deserti. Chi ha appreso l’arte del pregare - dai genitori, dai nonni, dal grande dolore -, e l’ha saputa custodire diventando adulto, si ritrova dentro un autentico patrimonio dai rendimenti altissimi e crescenti nel tempo (è importante saper pregare da bambini, è cruciale saperlo fare ancora da vecchi, quando l’innocenza delle prime preghiere non c’è più, e deve tornare). Chi ha dimenticato come si prega, chi sta lottando per non scordare l’ultima preghiera imparata da bambino, chi non ha mai saputo né voluto pregare e un giorno ha sentito il desiderio di farlo, può ricominciare da Isaia.

Leggi tutto...

Sottocategorie

IT- Il nuovo lessico del ben vivere sociale

Il nuovo lessico del ben vivere socialeLogo nuovo lessico header

 

 

In questa categoria sono disponibili tutti gli editoriali di Luigino Bruni della serie "Il nuovo lessico del ben vivere sociale" pubblicati su Avvenire dal 29 settembre 2013 al 9 febbraio 2014

 

IT - La grande transizione

La grande transizione

 In questa categoria sono disponibili tutti gli editoriali di Luigino Bruni della serie "La grande transizione", pubblicati su Avvenire dal 4 gennaio all'8 marzo 2015

 

IT - Rigenerazioni

Rigenerazioni

Logo rigenerazioni rid modIn questa categoria sono disponibili tutti gli editoriali di Luigino Bruni della serie "Rigenerazioni", pubblicati su Avvenire dal 26 luglio al 25 ottobre 2015

 

IT - Le voci dei giorni

In questa categoria sono disponibili tutti gli editoriali di Luigino Bruni della serie "Le voci dei giorni", pubblicati su Avvenire dal 28 febbraio 2016

IT - Serie bibliche

Serie bibliche

In questa categoria sono disponibili le raccolte degli articoli contenenti la rilettura di Luigino Bruni dei libri biblici: pubblicati ad oggi i commenti di:

 

IT - Le nude domande

Le nude domande

Logo Qohelet rid modIn questa categoria sono disponibili tutti gli editoriali di Luigino Bruni della serie "Le nude domande", a commento del libro del Qohelet pubblicati su Avvenire dal 1 novembre 2015
IT - In ascolto della vita

In ascolto della vita

Spighe di grano rid modIn questa categoria sono disponibili gli editoriali di Luigino Bruni della serie "In ascolto della vita" a commento del libro di Isaia, pubblicati su Avvenire dal 26 giugno 2016

 

Editoriali Avvenire di Luigino Bruni

Seguici su:

facebook twitter vimeo icon youtubeicon flickr

Edc aderisce a Slotmob!

Logo Slotmob rid mod

Tutte le info alla pagina dedicata

È uscito il Notiziario Edc n.43

Cover 43 mod

Lo trovate come inserto del n.7 di Città Nuova di luglio 2016
vai alla versione online
 Scarica pdf

Gli imperi di sabbia

Gli Imperi di sabbia 200 ridLogiche del mercato e beatitudini evengeliche

di Luigino Bruni

Dehoniane,
collana Lampi
Bologna, Maggio 2016
vedi su Dehoniane

Leggi tutto...

La foresta e l'albero

La foresta e lalbero riddi Luigino Bruni

Vita e Pensiero,
collana Punti
Milano, Aprile 2016
vedi su Vita e Pensiero
Leggi tutto...

Premio Res Magnae 2016

Ascolta Intervista a Fahrenheit

Unable to embed Rapid1Pixelout audio player. Please double check that:  1)You have the latest version of Adobe Flash Player.  2)This web page does not have any fatal Javascript errors.  3)The audio-player.js file of Rapid1Pixelout has been included.

Download

La distruzione creatrice

La distruzione creatrice riddi Luigino Bruni

Città Nuova, Roma, 2015
Collana "I Prismi - I Semi"

Vedi su Città nuova   Leggi tutto...

Il mercato e il dono

Il mercato e il dono riddi Luigino Bruni

Università Bocconi Editore,
Milano, ottobre 2015

Collana: FRONTIERE
vedi su Egeaonline

Le levatrici d'Egitto

Le levatrici dEgitto ridUn economista legge il libro dell’Esodo

di Luigino Bruni, Dehoniane, 2015

Raccolti nel volume Dehoniane gli articoli sull' Esodo della serie "Le Levatrici d'Egitto"

Leggi tutto...

Video Summer School EoC Praga 2015

150826 Praga EoC SS 11 rid sx"Let’s create our future! It is in our hands!"

Video disponibili qui

Icona Flickr ridvedi photogallery
facebook nsl vedi pagina Facebook

Nairobi 2015: un sito dedicato a tutti i contenuti

Logo sito Nairobi rid modInterventi e esperienze (video e testi), photogallery, powerpoints: tutti i contenuti  per rivivere gli eventi di Nairobi 2015

Vai al sito    Vai ai contenuti del Congresso EdC  Vai ai contenuti della EoC School 

Scritti ed altro di: Luigino Bruni

L'economia civile

Economia civile riddi Luigino Bruni e Stefano Zamagni

Il Mulino, Bologna, maggio 2015
Collana "Farsi un'idea"

Leggi tutto...

Le imprese del patriarca

Le imprese del patriarca ridMercato, denaro e relazioni umane nel libro della Genesi

di Luigino Bruni, Dehoniane, 2015

Raccolti nel volume Dehoniane gli articoli sulla Genesi della serie "L'albero della vita"

Leggi tutto...

Aderisci a EdC

EoC Companies crop banner rid modRegistrando la tua azienda sul sito dedicato: eoc-companies.org

Scopri di più...

Lessico del ben vivere sociale

Cooperazione, mercato e altre parole in un mondo che cambia

lessico-del-benvivere riddi Luigino Bruni, Ecra editore


Leggi tutto...

"La Ferita dell'altro" è nuovamente disponibile

la_ferita_dell_altro.jpgdi Luigino Bruni, Il Margine, 2007

Acquista su Il Margine

Leggi tutto...

Fidarsi di uno sconosciuto

Fidarsi di uno sconosciuto ridEconomia e virtù nel tempo delle crisi

di Luigino Bruni, Dehoniane, 2015

Leggi tutto...

L’altra metà dell’economia

altra-metà-dell economia ridDa Città Nuova è uscito il libro di Luigino Bruni e Alessandra Smerilli sulle comunità carismatiche e a movente ideale e il femminileLeggi tutto...

Ascolta Presentazione su Radio 24

Unable to embed Rapid1Pixelout audio player. Please double check that:  1)You have the latest version of Adobe Flash Player.  2)This web page does not have any fatal Javascript errors.  3)The audio-player.js file of Rapid1Pixelout has been included.

Download

Fondati sul lavoro

Fondati-sul-lavoro ridE' uscito da Vita e Pensiero l'ultimo libro di Luigino Bruni
Leggi tutto...

Ascolta presentazione su Radio 24

Unable to embed Rapid1Pixelout audio player. Please double check that:  1)You have the latest version of Adobe Flash Player.  2)This web page does not have any fatal Javascript errors.  3)The audio-player.js file of Rapid1Pixelout has been included.

Download

Ricchezze

Beati quelli che investiranno in economie di comunione.

Ricchezzedi Luigino Bruni, dall'Editrice San Paolo per la collana: Nuove Beatitudini, Ipotesi di felicità Futura
Leggi tutto...

Il dado per le aziende!

Logo cube IT 150

La nuova rivoluzione per la piccola azienda.
Costruiscilo! Leggilo! Vivilo! Condividilo! Fanne esperienza!

Il dado per le aziende oggi anche in italiano! Scarica la APP per Android!

Editoriali Avvenire

Chi è l'imprenditore Edc?

Logo Summer School ITA 2012 rid mod

Ascolta la lezione di Luigino Bruni al Workshop School Edc 2012 a Loppiano, 30 giugno 2012

Unable to embed Rapid1Pixelout audio player. Please double check that:  1)You have the latest version of Adobe Flash Player.  2)This web page does not have any fatal Javascript errors.  3)The audio-player.js file of Rapid1Pixelout has been included.

Download

Economia con l'anima

Economi con l anima rid

E' uscito da EMI il libro di Luigino Bruni
Leggi tutto...

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.