Luigino Bruni Vita 250Luigino Bruni

 

"Niente ha più valore di un atto di gratuità"

 

Per contatti:
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel.cel (segreteria): +39-346-7248928

vedi la mia homepage
vedi i miei libri 
vai all'archivio pdf di articoli e interviste
vai all'archivio dei miei video

 

Potete trovare qui alcuni miei brevi articoli e commenti:

Chi crede saprà aspettare

In ascolto della vita/14 - E' una promessa che tiene in piedi l'intero mondo

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 25/09/2016

Anna Caravella rid 300La morte è per noi, nello stesso tempo, un’esperienza-limite e un’esperienza del limite: un evento straordinario, che, proprio per la sua eccezionalità, ci pone di fronte alla nostra radicale finitezza. … La situazione del sopravvivere è la situazione centrale del potere"

Elias Canetti, Potere e sopravvivenza

La promessa della Bibbia è stata sempre difficile da capire e da accogliere perché troppo diversa da quelle dei falsi profeti, diversissima dalle promesse degli idoli e delle ideologie. È stata tradita mille volte dal popolo, dai suoi re, dal tempio. Ma è stata tenuta viva e alimentata dai profeti, custodita da un ‘resto’ che in certi momenti storici è diventato minuscolo, un piccolo virgulto sbocciato e risbocciato da un tronco tagliato che sembrava morto per sempre.

Leggi tutto...

Padri del vento e dell'alba

In ascolto della vita/13 - Nel figlio, e in ogni figlio, la vittoria sulla morte

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 18/09/2016

Portatore di pane Lovanio rid“Non esiste profezia che non sia apocalittica, a cominciare dal libro di Isaia. Gli oracoli dei profeti sono traboccanti di futuro, e di un futuro che è inseparabilmente apocalittico e messianico. Se la profezia appare quando il popolo è nel fondo dell’abisso, è perché non c’è creazione senza caos"

Sergio Quinzio, Un commento della Bibbia

I profeti non sono mai teneri con il denaro. Conoscono bene il suo fascino e la sua capacità di sedurre il cuore dell’uomo, perché si presenta come idolo che promette di appagare la nostra sete di sicurezza e il nostro bisogno di salvezza, e che, come tutti gli idoli, ci chiede tutto in cambio. Anche Isaia, al termine dei suoi oracoli sulle nazioni, prima di introdurci nella sua Apocalisse-rivelazione, ci dona parole mirabili sul denaro. La distruzione di Tiro, immagine della potenza commerciale fenicia, viene descritta con la metafora della prostituta non più giovane che si aggira per piazze in cerca di nuovi clienti: “Prendi la cetra, gira per la città, prostituta dimenticata; suona con abilità, moltiplica i canti, perché qualcuno si ricordi di te” (Isaia 23, 16).

Leggi tutto...

Nella notte e fino all’aurora

In ascolto della vita/12

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire l' 11/09/2016

Alba rid“Non dimenticate mai che, fino al giorno in cui Dio si degnerà di svelare all’uomo i segreti dell’avvenire, tutta la più alta sapienza di un uomo consisterà in queste due parole: sperare e attendere”

A. Dumas, Il conte di Montecristo

Per parlare non bastano le parole della bocca, e a volte non servono. Parliamo anche con le parole del corpo, con gesti che spesso sono più forti, chiare, universali, radicali di quelle dette e scritte. Queste parole diverse a volte precedono quelle della bocca, altre volte le seguono e spiegano ciò che le parole dette non riuscivano a dire. Qualche volta le sole parole che abbiamo a disposizione per parlare, o le sole che possiamo capire, sono quelle delle nostre mani e della nostra carne. Le parole della lingua non sono buone né belle se non sono precedute, accompagnate e seguite da quelle del corpo, perché le parole disincarnate non sanno dire parole di vita.

Leggi tutto...

Una profezia di focaccia d’uva

In ascolto della vita/11 - Senza la bellezza del lavoro insieme il tempo è povero

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 04/09/2016

Vigna Isaia rid“Il profeta non vela: l’uso di un linguaggio simbolico è anzi il suo modo per togliere il velo”

Guido Ceronetti, Il libro del profeta Isaia

Saper pregare è un capitale personale e civile di grande valore, è una capacità fondamentale della persona umana, la prima opportunità che ci viene data quando diventiamo consapevoli di essere immersi dentro un mistero, quello della vita. È una risorsa morale preziosissima sempre, ma che diventa essenziale quando si attraversano le lunghe notti insonni, le distruzioni, i deserti. Chi ha appreso l’arte del pregare - dai genitori, dai nonni, dal grande dolore -, e l’ha saputa custodire diventando adulto, si ritrova dentro un autentico patrimonio dai rendimenti altissimi e crescenti nel tempo (è importante saper pregare da bambini, è cruciale saperlo fare ancora da vecchi, quando l’innocenza delle prime preghiere non c’è più, e deve tornare). Chi ha dimenticato come si prega, chi sta lottando per non scordare l’ultima preghiera imparata da bambino, chi non ha mai saputo né voluto pregare e un giorno ha sentito il desiderio di farlo, può ricominciare da Isaia.

Leggi tutto...

La fraternità del sabato santo

In ascolto della vita/10 - Dio soffre con noi e la Sua parola è sale nella terra ignara

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 28/08/2016

Isaia lamentazioni rid“…Mentre Giobbe ancora parlava, entrò un altro e disse: ‘I tuoi figli e le tue figlie stavano mangiando e bevendo vino in casa del loro fratello maggiore, quand'ecco un vento impetuoso si è scatenato da oltre il deserto: ha investito i quattro lati della casa, che è rovinata sui giovani e sono morti’. Allora Giobbe si alzò e si stracciò il mantello; si rase il capo, cadde a terra, si prostrò e disse: ‘Nudo uscii dal grembo di mia madre, e nudo vi ritornerò’”

(Giobbe 1, 18-21).

“Sì, è stata devastata di notte. Ar-Moab è stata distrutta, è stata annientata di notte, Kir-Moab è stata distrutta. Sale la figlia di Dibon sulle alture per piangere, sul Nebo e su Màdaba Moab innalza un lamento. Ogni testa è rasata, ogni barba è tagliata. Nelle sue strade si indossa il sacco, sulle sue terrazze e nelle sue piazze si fa lutto e ci si scioglie in lacrime, … salgono grida strazianti. Sì, l’urlo è risuonato per tutto il suo territorio” (Isaia 15,1-8).

Leggi tutto...

Sport e business: ciò che resta di Olimpia

Commenti - Dopo le Olimpiadi

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 26/08/2016

Rio 2016 ridLe Olimpiadi non sono un evento sportivo come tutti gli altri. Non lo sono mai state. Non sono i campionati mondiali di calcio, non sono Wimbledon, non sono il Tour de France. Non sono questo; o almeno non lo erano, perché in questa trentunesima edizione di Rio de Janeiro (tra l’altro ottima per molte cose), è iniziato, o quantomeno decollato, un tentativo di loro assimilazione allo sportbusiness dell’attuale capitalismo. In una società sempre più orientata al mercato, per lungo tempo le Olimpiadi sono state una zona franca protetta dalla logica del profitto. Il tennis, il calcio, il ciclismo, il basket, il golf – cioè, appunto – gli sport più 'di mercato', non erano gli eventi più importanti, perché le Olimpiadi erano altro.

Leggi tutto...

"Dopo il vento, un terremoto, ma il Signore non era nel terremoto” (1 Re, 19)

Un contributo sul tempo della Terra e il senso della vita da Luigino Bruni che si trova sui luoghi, per lui familiari, del terremoto di stanotte in Centro Italia

di Luigino Bruni

pubblicato su: Città Nuova il 24/08/2016

Amatrice foto Ansa ridQuel campanile della chiesa di Amatrice che segna le 3.36, è un’immagine forte per dire che cosa è accaduto questa notte. Quel minuto è stato l’ultimo minuto per le tante vittime, sarà un minuto ricordato per sempre perché inciso nella carne e nel cuore dei loro famigliari, e sarà ricordato dal nostro Paese, la cui storia recente è anche una serie di orologi fermati per sempre dalla violenza degli uomini o da quella della terra.

Leggi tutto...

Il giorno dei figli e delle figlie

In ascolto della vita/9 - La benedetta certezza che avremo di nuovo una terra

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 21/08/2016

Cardo indaco rid"Ascolta: se tutti devono soffrire per comprare con la sofferenza l'armonia eterna, che c'entrano qui i bambini? Rispondimi, per favore"

Fedor Dostoevskij, I fratelli Karamazov

La gratitudine è una regola prima della grammatica sociale. Quando viene rispettata e praticata c’è più gioia di vivere, i legami si stringono, gli uffici e le fabbriche si umanizzano, diventiamo tutti più belli. Ma nel cuore umano non c’è soltanto il desiderio profondo di essere ringraziati, visti, riconosciuti per quello che siamo e per quanto facciamo. Vi abita anche un altro bisogno profondissimo: quello di ringraziare. Soffriamo molto quando non riceviamo riconoscenza; ma soffriamo diversamente, e non meno, se e quando non abbiamo nessuno cui dire grazie.

Leggi tutto...

Oltre la carestia di promesse

In ascolto della vita/8 - Mai imprigionarsi in un grande inizio incompiuto

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 14/08/2016

Virgulto roccia rid"Questa è la lingua dei profeti, per i quali il futuro non è da qualche parte, bensì è ciò che è ancora in divenire. Ci fa sperimentare la storia come qualcosa di cui fummo partecipi. Questo già e questo ancora, questo non più, questo non ancora: sono questi i grandi bilancieri nell’orologio della storia universale"

Franz Rosenzweig, La Bibbia ebraica

La verità della profezia non si misura sulla base della vicinanza delle parole del profeta alla realtà futura, ma, paradossalmente, sulla base della distanza. Sono le false profezie quelle che cercano di prevedere la realtà, e così aggiornano continuamente la loro parola per farla coincidere con i fatti.

Leggi tutto...

Il mercato e la piazza

Rubriche - Oltre il mercato

di Luigino Bruni

pubblicato su Città Nuova n.08/2016 di agosto 2016

Ascoli Piceno ridLa nostra civiltà ha raggiunto traguardi straordinari, pur in mezzo alle contraddizioni che ogni epoca storica ha conosciuto e conosce. Grazie a tante donne e uomini di genio, che con la loro intelligenza e creatività hanno spinto avanti la frontiera della tecnica, dell’innovazione, delle tecnologie. Grazie agli artisti, ai poeti, e ai maestri spirituali, che ci hanno insegnato a vivere, ad amare, a sognare.

Leggi tutto...

L’abbaglio dei fuochi fatui

In ascolto della vita/7 - Sfidare e resistere al buio, non confondere albe e tramonti

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 07/08/2016

Spighe di grano rid

"Le eresie che dobbiamo temere sono quelle che possono confondersi con l’ortodossia."

Jorge Luis Borges, L’Aleph

Il profeta non è solo un liberatore di uomini, di donne, di schiavi, di poveri. È anche, e forse soprattutto, un liberatore di Dio. Le religioni e le ideologie hanno per loro natura la tendenza a imprigionare Dio nelle loro gabbie, a costruire tende e templi dove costringerlo ad entrare e poi rinchiudercelo. Elaborano teologie e filosofie dove Dio non può fare altro che obbedire alle leggi che abbiamo preparato per lui, senza sorprendere nessuno.

Leggi tutto...

Il nome del figlio-speranza

In ascolto della vita/6 - Credere nel ritorno, nel tempo della difficoltà e dell’esilio

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 31/07/2016

Spighe di grano rid

"Esarhaddon, re delle terre, non temere! Io sono Istar di Arbela.
Attendo di consegnare i tuoi nemici in mano tua.
Io sono Istar di Arbela. Cammino davanti a te e dietro di te. Non temere."

Oracolo cuneiforme babilonese, VII sec. a.c.

I profeti sono uomini e donne dell’insuccesso. La loro parola e la loro esistenza ci donano una mappa etica e spirituale per orientarci nell’ora del fallimento. Ci ricordano che l’insuccesso è la nostra condizione ordinaria. Le conquiste che otteniamo sono sempre troppo piccole e passeggere. Noi tendiamo a consolarci coi traguardi raggiunti, a ridimensionare le domande e gli ideali per accomodarli dentro i confini del nostro possibile. E così smettiamo di crescere e di far crescere il mondo.

Leggi tutto...

Anoressia di compassione. Nuova cura dei sentimenti

Commenti - Di fronte al dolore che percorre i nostri giorni

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 29/07/2016

Anoressia di compassione ridLa nostra capacità di soffrire per le sofferenze degli altri e di gioire per le loro gioie, ha subito in pochi decenni un declino rapidissimo. La civiltà dei consumi e del confort confonde il benessere con la riduzione di ogni forma di sofferenza, dimenticando così una delle verità più profonde e antiche: che nella vita umana ci sono molte buone sofferenze, come ci sono molti cattivi piaceri.

Leggi tutto...

Nessun profeta è per sempre

In ascolto della vita/5 - Chiamati a custodire il buon seme, mai da padroni

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 24/07/2016

Spighe di grano rid“Molte volte Dio donandoti ti nega, e negandoti ti dona

Ibn Atà, Antologia della mistica arabo-persiana

“Nell'anno in cui morì il re Ozia, io vidi il Signore seduto su un trono alto ed elevato …. Sopra di lui stavano dei serafini; ognuno aveva sei ali… E dissi: «Ohimè! Io sono perduto, perché un uomo dalle labbra impure io sono e in mezzo a un popolo dalle labbra impure io abito; eppure i miei occhi hanno visto il re, JHWH Sabaot». (6,1-7).

Leggi tutto...

La democrazia delle emozioni

 Rubriche - Oltre il mercato

di Luigino Bruni

pubblicato su Città Nuova n.07/2016 di luglio 2016

Giovani musicisti ridL’arte, la musica, la letteratura, le scienze umane sono molto importanti per la felicità delle persone, soprattutto per gli anziani e per chi soffre di disturbi depressivi. Saper suonare uno strumento, gustare una sonata di Chopin, dipingere o farsi amare da un dipinto di Paul Klee, frequentare musei, scrivere e leggere poesia, aumentano il benessere, riducono le spese sanitarie, fanno vivere più a lungo. Sono questi i risultati di un convegno all’università del Wisconsin, al quale ho partecipato nel mese di maggio. 

Leggi tutto...

Come lanterne nell’attesa (La vigna siamo noi)

In ascolto della vita/4 - Non Dio, ma gli idoli hanno bisogno di spazi recintati e chiusi

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire  il 17/07/2016

Spighe di grano rid

Se Mosè, o Geremia o Gesù avessero pensato che il loro messaggio potesse venire inteso come un discorso edificante da farsi in un luogo sacro, o da meditarsi in un tempo sacro, o in uno spazio interiore isolato dal resto della vita, si sarebbero meravigliati e sdegnati. Né per Mosè e i profeti né per Gesù le loro parole erano destinate a un versante religioso della vita, perché questo versante non esisteva

Paolo De Benedetti, La morte di Mosè e altri esempi

Voglio cantare per il mio amico amato un cantico d'amore per la sua vigna. Il mio amico possedeva una vigna sopra un poggio di terra grassa. Egli l'aveva zappata e sgombrata dai sassi e vi aveva piantato un vitigno rosso; in mezzo vi aveva costruito una torre e scavato anche un torchio. Egli aspettò che producesse uva pregiata; essa produsse, invece, uva selvatica amara>. (Isaia 5,1-2). Questa vigna pervertita siamo noi, è la nostra umanità che non genera i frutti che potrebbe e dovrebbe portare. Sono passati più di due millenni e mezzo da quando queste parole furono scritte, ma lo spettacolo della vigna ribelle, guastata e marcia continua a riempiere l’orizzonte sotto il sole. Avremmo tutte le condizioni per generare uva buona, e invece continuiamo a produrre uva selvatica. La stessa uva cattiva di Caino, di Lamek, di Gezabele. A Sodoma, a Dacca, a Nizza, a Istanbul.

Leggi tutto...

Democrazia bancaria

Questione assente e urgente

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 14/07/2016

BancheC’è un aspetto troppo assente dai dibattiti di questi giorni su banche e tentativi di soluzione della crisi. È la governance delle banche e del sistema finanziario, che è evidentemente obsoleta se la rapportiamo con i cambiamenti rapidissimi e profondi di questi ultimi tre decenni. Tra il Seicento e la seconda metà del Novecento la logica del rapporto tra finanza e politica era rimasto sostanzialmente immutato: le banche e le finanze erano considerate attività troppo strategiche e delicate per lasciarle nelle mani del libero gioco della domanda e offerta di denaro.

Leggi tutto...

Le parole che ricostruiscono

In ascolto della vita/3 - Suoni e colori del canto e nelle lacrime dei profeti

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire  il 10/07/2016

Spighe di grano rid“Segovia diceva che l’interprete nei confronti del pezzo musicale è come Gesù che resuscita Lazzaro: anche l’interprete fa tornare alla vita. Se non lo faccio rivivere, il pezzo rimane come morto”

Piero Bonaguri, L’insegnamento segoviano.

L’autentica esperienza religiosa è un dono per tutti, anche per chi la fede non ce l’ha, o ne ha una diversa. Al di fuori di questo dono gratuito, c’è solo barbarie, idolatria, auto-inganno, consumismo emotivo, ricerca di potere e di denaro. In questo nostro tempo di profonda crisi delle religioni e delle fedi, dobbiamo tornare a parlare bene dello spirito religioso, a dirne buone parole, a bene-dirlo.

Leggi tutto...

Dio e i poveri, senza alibi

In ascolto della vita/2 Con Isaia oltre colpevolizzazioni e sacrifici rituali

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire  il 03/07/2016

Spighe di grano rid"Più non abitate conventi di pietra / Perché il cuore non sia di sasso! / E anche voi, uomini, non fate / Artigli delle vostre mani. / Liberi, o monaci, tornate / Senza bisaccia, nudi / I piedi sull’asfalto. / Sia il mondo / Il vostro monastero / Come un tempo / Era l’Europa"

David Maria Turoldo, O sensi miei… Poesie 1948-1988

La prima strategia messa in atto dai potenti per ignorare le ragioni del povero è stata, e continua a essere, pensare e dire che è colpevole, attribuirgli la colpa della sua povertà. Isaia condanna il popolo e le sue élite, ma non condanna i poveri. In una cultura dove il povero era considerato anche colpevole, i profeti (insieme a Giobbe) dicono esattamente l’opposto: il dolore dei poveri è la conseguenza delle colpe dei capi, dell’idolatria e della falsa religione dei re e dei sacerdoti. I poveri sono vittime dell’ingiustizia di un popolo infedele, non sono colpevoli.

Leggi tutto...

Guida ai tempi delle rovine

In ascolto della vita/1 - Isaia e le «prime parole» per amare, credere e cercare

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire  il 26/06/2016

Spighe di grano ridDio conquista l’onnipotenza per consolare, dal bisogno infinito di consolare nasce la vita eterna.

Sergio Quinzio, Un commento alla Bibbia

L'incontro con i profeti è una tappa fondamentale nel cammino spirituale e morale della persona. Molti vivono e muoiono senza raggiungere questo incontro, come molti uomini e donne terminano la propria esistenza senza aver fatto una esperienza di bellezza di fronte ad un'opera d'arte, senza aver letto una poesia, senza aver sentito il respiro dell'universo in una notte stellata, senza essersi mai innamorati, senza aver recitato una preghiera, senza aver mai lavorato.

Leggi tutto...

Brexit, la Gran Bretagna torna un’isola

Intervista a Luigino Bruni sull'esito del referendum che ha segnato l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea

di Loredana Suma

pubblicato su InTerris il 25/06/2016

Brexit ridIn realtà hanno sempre avuto un piede fuori, a cominciare dalla moneta, dalla guida a sinistra e non ultimo il sistema metrico. Rappresentano l’antitesi nella loro essenza, i primi a dare il voto alle donne, i primi a far indossare le minigonne, i primi ad avere una rete fognaria, ma nessun’altro è come loro conservatore. Mantengono saldi legami con l’ex impero se pensiamo al Commonwealth, una monarchia ben salda sul trono, parate e salve di cannone per ogni quando. La domanda da farsi è: ma si sono mai sentiti europei?

Leggi tutto...

L'Economia di Comunione compie 25 anni

 Rubriche - Oltre il mercato

di Luigino Bruni

pubblicato su   pdf Città Nuova n.06/2016 (2.12 MB) di giugno 2016

Favelas San Paolo 01Sono passati 25 anni da quando, nel maggio del 1991 Chiara Lubìch gettò in Brasile il seme dell' Economia di Comunione (EdC). In quel tempo ero un giovane neo-laureato in economia, e sentii che quanto stava accadendo a San Paolo riguardava anche me. Non sapevo ancora come, ma intuivo che ero parte di quella storia che stava iniziando. Oggi so che aver accompagnato lo sviluppo di quel “sogno” è stato un evento decisivo nella mia vita, che sarebbe stata molto diversa se non ci fosse stato quell'incontro profetico tra uno sguardo di donna e il popolo brasiliano.

Leggi tutto...

Il controcanto dei profeti

Le voci dei giorni/15 - Misteriose e scomode sono le vie della fedeltà alla parola

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 19/06/2016

Fiore bianco rid"Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e vi insulteranno e disprezzeranno il vostro nome come infame, a causa del Figlio dell'uomo … Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i profeti. … Guai, quando tutti gli uomini diranno bene di voi. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i falsi profeti."

Luca 6,22;26

La condizione naturale del profeta è l’insuccesso. Sono i falsi profeti a essere ascoltati e seguiti, a rispondere perfettamente alle aspettative del loro tempo. L’essere seguiti, raggiungere fama e onori, è sempre stato un segno inequivocabile di falsa profezia – e continua a esserlo. I veri profeti, invece, sono sempre fuori tempo, scomodi, antipatici, fastidiosi.

Leggi tutto...

Il pane reciproco del domani

Le voci dei giorni/14 - Bisogna imparare di nuovo a donarsi il lievito e l'arte dell'impasto

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 12/06/2016

Surfinia ridIl Signore mi portò fuori in spirito e mi depose nella pianura che era piena di ossa; mi fece passare tutt'intorno accanto ad esse. (…) Mentre io profetizzavo, sentii un rumore e vidi un movimento fra le ossa, che si accostavano l'uno all'altro, ciascuno al suo corrispondente. Guardai ed ecco sopra di esse i nervi, la carne cresceva e la pelle le ricopriva, ma non c'era spirito in loro. (…) Lo spirito entrò in essi e ritornarono in vita e si alzarono in piedi”

Ezechiele 37,1-10

Perché la nostra vita in comune sia buona e felice è necessario saper tenere assieme realtà diverse e opposte tra di loro. Creare alleanze improbabili e imprevedibili tra persone e dimensioni che il buon senso vorrebbe tenere separate e lontane. Le parole, non semplici, "carisma" e "istituzione", dicono qualcosa di questa natura dialogica e conflittuale della vita buona.

Leggi tutto...

Per dare anima al mondo

Le voci dei giorni/13 - Ciò che davvero conta è camminare, fino alla fine

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 05/06/2016

Rosa ridSposata hai una pena di non sentire mai dolcezza alcuna che non sia di tutti”

Davide Maria Turoldo, L’Uomo

La sfida più impegnativa in tutte le esperienze comunitarie è riuscire a dar vita ad un “noi” che non finisca per mangiare gli “io” delle singole persone che lo hanno generato. I nomi collettivi sono buoni e dalla parte della vita solo se sono accompagnati e preceduti dai nomi e dai pronomi personali. I “noi” senza gli “io” sono all’origine di tutte le patologie comunitarie e dei regimi illiberali, anche quando si presentano come promessa di liberazione e si rivestono di una veste salvifica.

Leggi tutto...

La sfida vera: l’azienda «vegetale»

Dal Rapporto Sviluppo sostenibile, dedicato all’impresa sociale de Il Sole 24 ore

di Luigino Bruni

pubblicato su Il Sole 24 ore il 31/05/2016

Green Economy ridIl capitalismo green sta operando una autentica rivoluzione nel nostro modo di intendere le imprese e la loro responsabilità ambientale e sociale. C'è, però, un aspetto della metafora “verde” che non viene sufficientemente enfatizzato nei molti dibattiti sull'evoluzione delle imprese. È il passaggio dalla metafora animale a quella vegetale.

Le imprese del XX secolo si sono strutturate sul modello animale: una forte divisione funzionale del lavoro e un ordine gerarchico.

Leggi tutto...

Il paradosso della fedeltà

Le voci dei giorni/12 - La vita più sfiorita si ferma ai suoi progetti giovanili

di Luigino Bruni

pubblicato su Avvenire il 29/05/2016

Fiore Filippine rid ridSalvami, o Dio, dalle molte parole”

Sant’Agostino, De Trinitate

Gli effetti più rilevanti delle nostre azioni sono quelli non intenzionali, che generiamo non pensandoci, o volendo esattamente l’opposto di quanto finisce poi per accadere. La radice di questa distanza tra intenzioni e risultati sta nella impossibilità di controllare i processi cui diamo vita, che sono più complessi e liberi della nostra capacità di dominarli. Ogni nostro atto è un seme che fiorisce, cresce e muore secondo leggi che ci sfuggono. Se i risultati di quanto facciamo nascere fossero tutti inscritti nella nostra volontà e intelligenza e da queste catturati, il mondo sarebbe un luogo troppo triste e povero in cui vivere, ci perderemmo le sorprese più grandi “sotto il sole”.

Leggi tutto...

Logo Edc 25 it

Editoriali Avvenire di Luigino Bruni

Seguici su:

facebook twitter vimeoicon youtube

È uscito il Notiziario Edc n.43

Cover 43 mod

Lo trovate come inserto del n.7 di Città Nuova di luglio 2016
vai alla versione online
 Scarica pdf

Edc aderisce a Slotmob!

Logo Slotmob rid mod

Tutte le info alla pagina dedicata

facebook nslSlotmob a Milano 01/07/2016

Gli imperi di sabbia

Gli Imperi di sabbia 200 ridLogiche del mercato e beatitudini evengeliche

di Luigino Bruni

Dehoniane,
collana Lampi
Bologna, Maggio 2016
vedi su Dehoniane

Leggi tutto...

La foresta e l'albero

La foresta e lalbero riddi Luigino Bruni

Vita e Pensiero,
collana Punti
Milano, Aprile 2016
vedi su Vita e Pensiero
Leggi tutto...

Ascolta Intervista a Fahrenheit

Unable to embed Rapid1Pixelout audio player. Please double check that:  1)You have the latest version of Adobe Flash Player.  2)This web page does not have any fatal Javascript errors.  3)The audio-player.js file of Rapid1Pixelout has been included.

Download

La distruzione creatrice

La distruzione creatrice riddi Luigino Bruni

Città Nuova, Roma, 2015
Collana "I Prismi - I Semi"

Vedi su Città nuova   Leggi tutto...

Il mercato e il dono

Il mercato e il dono riddi Luigino Bruni

Università Bocconi Editore,
Milano, ottobre 2015

Collana: FRONTIERE
vedi su Egeaonline

Le levatrici d'Egitto

Le levatrici dEgitto ridUn economista legge il libro dell’Esodo

di Luigino Bruni, Dehoniane, 2015

Raccolti nel volume Dehoniane gli articoli sull' Esodo della serie "Le Levatrici d'Egitto"

Leggi tutto...

Video Summer School EoC Praga 2015

150826 Praga EoC SS 11 rid sx"Let’s create our future! It is in our hands!"

Video disponibili qui

Icona Flickr ridvedi photogallery
facebook nsl vedi pagina Facebook

Nairobi 2015: un sito dedicato a tutti i contenuti

Logo sito Nairobi rid modInterventi e esperienze (video e testi), photogallery, powerpoints: tutti i contenuti  per rivivere gli eventi di Nairobi 2015

Vai al sito    Vai ai contenuti del Congresso EdC  Vai ai contenuti della EoC School 

Scritti ed altro di: Luigino Bruni

L'economia civile

Economia civile riddi Luigino Bruni e Stefano Zamagni

Il Mulino, Bologna, maggio 2015
Collana "Farsi un'idea"

Leggi tutto...

Le imprese del patriarca

Le imprese del patriarca ridMercato, denaro e relazioni umane nel libro della Genesi

di Luigino Bruni, Dehoniane, 2015

Raccolti nel volume Dehoniane gli articoli sulla Genesi della serie "L'albero della vita"

Leggi tutto...

Aderisci a EdC

EoC Companies crop banner rid modRegistrando la tua azienda sul sito dedicato: eoc-companies.org

Scopri di più...

Lessico del ben vivere sociale

Cooperazione, mercato e altre parole in un mondo che cambia

lessico-del-benvivere riddi Luigino Bruni, Ecra editore


Leggi tutto...

"La Ferita dell'altro" è nuovamente disponibile

la_ferita_dell_altro.jpgdi Luigino Bruni, Il Margine, 2007

Acquista su Il Margine

Leggi tutto...

Fidarsi di uno sconosciuto

Fidarsi di uno sconosciuto ridEconomia e virtù nel tempo delle crisi

di Luigino Bruni, Dehoniane, 2015

Leggi tutto...

L’altra metà dell’economia

altra-metà-dell economia ridDa Città Nuova è uscito il libro di Luigino Bruni e Alessandra Smerilli sulle comunità carismatiche e a movente ideale e il femminileLeggi tutto...

Ascolta Presentazione su Radio 24

Unable to embed Rapid1Pixelout audio player. Please double check that:  1)You have the latest version of Adobe Flash Player.  2)This web page does not have any fatal Javascript errors.  3)The audio-player.js file of Rapid1Pixelout has been included.

Download

Fondati sul lavoro

Fondati-sul-lavoro ridE' uscito da Vita e Pensiero l'ultimo libro di Luigino Bruni
Leggi tutto...

Ascolta presentazione su Radio 24

Unable to embed Rapid1Pixelout audio player. Please double check that:  1)You have the latest version of Adobe Flash Player.  2)This web page does not have any fatal Javascript errors.  3)The audio-player.js file of Rapid1Pixelout has been included.

Download

Antonio Genovesi

Logo Treccani mod

Leggi la voce di Luigino Bruni "Antonio Genovesi" su Treccani.it

Ricchezze

Beati quelli che investiranno in economie di comunione.

Ricchezzedi Luigino Bruni, dall'Editrice San Paolo per la collana: Nuove Beatitudini, Ipotesi di felicità Futura
Leggi tutto...

Slotmob: che cos’è?

140614 Genova SlotMob 58 01 ridAscolta l'intervento di Luigino Bruni allo Slotmob #58 Genova, 2nd edition. Genova, 14 giugno 2014

Unable to embed Rapid1Pixelout audio player. Please double check that:  1)You have the latest version of Adobe Flash Player.  2)This web page does not have any fatal Javascript errors.  3)The audio-player.js file of Rapid1Pixelout has been included.

Download

Il dado per le aziende!

Logo cube IT 150

La nuova rivoluzione per la piccola azienda.
Costruiscilo! Leggilo! Vivilo! Condividilo! Fanne esperienza!

Il dado per le aziende oggi anche in italiano! Scarica la APP per Android!

Chi è l'imprenditore Edc?

Logo Summer School ITA 2012 rid mod

Ascolta la lezione di Luigino Bruni al Workshop School Edc 2012 a Loppiano, 30 giugno 2012

Unable to embed Rapid1Pixelout audio player. Please double check that:  1)You have the latest version of Adobe Flash Player.  2)This web page does not have any fatal Javascript errors.  3)The audio-player.js file of Rapid1Pixelout has been included.

Download

Economia con l'anima

Economi con l anima rid

E' uscito da EMI il libro di Luigino Bruni
Leggi tutto...

Video - Intervista su Economia di Comunione

Intervista realizzata dal SIF Focolare a Luigino Bruni, su Economia di Comunione

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.