Rassegna stampa

L’Economia di comunione ponte fra Africa e Americhe

La fraternità dell’incontro tra un lavoratore di pesce e carni e un produttore di biscotti: quando la condivisione supera il profitto

di Antonio Degl'Innocenti

pubblicato su Avvenire il 21/02/2018

171116uganda02Una storia incredibile quella di Henry che racconta come l’impresa attraverso la collaborazione, la conoscenza e la reciprocità con il prossimo possa diventare una condivisione d’intenti; dall’Uganda all’Argentina per un viaggio che diventa fraternità, raccontato da Carolina Carbonell, grazie all’Economia di Comunione del sud America.

Henry è un giovane originario di Masaka, studente di economia a Kampala, proprietario assieme ad altri due giovani della Sseruh Food Processing company. Un ragazzo ugandese che nella sua terra ha sviluppato con notevoli sacrifici un’impresa di generi alimentari per la lavorazione del pesce, di carni e condimenti. «A Masaka – racconta il giovane imprenditore – notavo che la gente non ha più tempo di preparare i pasti con calma, per varie ore, ed è proprio con l’obiettivo di risolvere questo problema che ho avuto l’idea di lavorare la carne e il pesce da vendere ».

Un’idea efficace e funzionale che l’imprenditore argentino Gonzalo Perrin, titolare 171116uganda01dell’azienda di biscotti Pasticcino, aveva notato nel suo viaggio in Africa. Fu subito amicizia tra i due e Gonzalo vide la potenzialità del prodotto preparato e confezionato da Henry. Tuttavia, ciò che ha più stupito Gonzalo è stato il packaging: nonostante la semplicità dei materiali utilizzati e il design dell’etichetta, la confezione del prodotto concentrava tutta la creatività e responsabilità di chi fa impresa per vocazione. Gonzalo, per sigillare l’incontro, si sfilò la sua sciarpa e la regalò ad Henry, invitandolo affettuosamente ad andare in Argentina, appena avesse concluso gli studi, per visitare il Polo Solidaridad ad O’Higgins (provincia di Buenos Aires), dove è situata Pasticcino. Un viaggio quasi impossibile da mettere in atto ma il tempo, la costanza e la Provvidenza hanno dato quest’opportunità al giovane ugandese. È così che nel corso di quest’anno Henry è arrivato in Argentina per conoscere da vicino l’impresa di Gonzalo e l’Economia di Comunione. «Ho conosciuto in prima persona la realtà professionale di qualcuno che conduce un’impresa, addirittura accompagnavo Gonzalo alle riunioni con i clienti. Ricordo che nel Café Martinez – racconta – sono riuscito a dire solo 'ciao' e 'processo pesce', situazioni del genere ci facevano tanto sorridere. Inoltre, ho potuto condividere il lavoro con tutto il team. Come imprenditore, ho vissuto un’opportunità unica esplorando molti aspetti dell’industria alimentare. Dall’altro lato è stata una benedizione toccare con mano i sacrifici compiuti da persone che fanno impresa ».

171116uganda07Un’occasione unica per Henry che attraverso l’esperienza di Gonzalo ha conosciuto un nuovo modo di fare impresa. Di fare della stessa una opportunità non solo di collaborazione ma di fraterna amicizia e condivisione. È qui l’essenza di questo viaggio che racconta l’incontro tra popoli, culture e formazioni diverse che nel rispetto della conoscenza diventano comunione d’intenti. Quando Henry parla della cultura argentina, si riempie di emozione: «Che esperienza piacevole! Ricordo la brace dell’asado, presente in tutte le occasioni d’incontro con ogni famiglia che abbiamo visitato; il mate, altro momento speciale, che trovo molto vicino ai riti sociali della cultura africana, in particolare nella zona di Bugana, dove i grani di caffè si condividono come segno di unità. La forma di salutarsi della gente, soprattutto la parola hola accompagnata da un tocco di mano, quasi come un segno di pace».

Seguici su:

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

14-15 settembre 2019
(Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Chi è online

Abbiamo 547 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.