Economia di Comunione, economia per tutti

29 maggio 1991 San Paolo, Brasile: Chiara Lubich lancia l’EdC per contribuire alla soluzione delle diseguaglianze sociali in quella terra. Oggi l’Asia celebra il 25° anniversario

di Jose Aranas

da "Economia di Comunione - una cultura nuova" n.43 - Inserto redazionale allegato a N43 Pag 04 Jose Arauna AutoreCittà Nuova n.7 - 2016 - luglio 2016

«Stiamo celebrando questo 25° qui in Asia – spiega Luigino Bruni – perché entro 15 anni la quota del PIL asiatico sarà il doppio di quella di Stati Uniti ed Europa Occidentale messi insieme. Il futuro del mondo dipende dal tipo di economia che si svilupperà in Asia. Celebrare qui il 25° anniversario dell’Edc significa riconoscere che la sua presenza nel continente asiatico è oggi cruciale».

La settimana di eventi comincia il 23 e 24 maggio a Manila, nella prestigiosa Università di Santo Thomas (UST), con l’International EoC Youth Forum che ha attirato 200 partecipanti da vari paesi e anche dall’università stessa, studenti di economia e commercio che hanno presentato varie imprese sociali da loro realizzate. Per rafforzare i rapporti tra le due istituzioni si è firmato un protocollo di intesa fra Edc e UST.

N43 Pag 04 Congresso TagaytayQuando venne chiesto a Teresa Ganzon, la prima organizzatrice degli eventi, se l’Asia e in particolare le Filippine avrebbero potuto ospitare questo congresso internazionale, ella era titubante, le sembrava che i progetti Edc locali fossero piccoli. In questi giorni è stato invece evidente che le aziende Edc qui stanno fiorendo, come ha confermato la presentazione di alcune di queste: il Bangko Kabayan (trad.: banco compaesano), banca rurale che nella provincia di Batangas (Filippine) assegna micro-credito ad oltre 11.000 clienti; la falegnameria Focolari Carpentry di Manila che, assieme all’impresa di  consulenze aziendali Ancilla Inc, per prima aderisce all’Edc nel 91; o la Kalayaan Engineering, produttrice di condizionatori d’aria con più di 2000 dipendenti; o il gruppo Sumsimdang che da 60 anni porta avanti una delle migliori pasticcerie della Corea. Constatando questa “fioritura”, Anouk Grevin commenta: «Questo è il periodo del raccolto».

Il 25 maggio la celebrazione si sposta a Tagaytay City, dove ha inizio il Congresso Edc Panasiatico a cui partecipano 300 delegati di diversi paesi dell’Asia, con un folto gruppo di coreani. Nel suo intervento sul tema del convegno: “Economia di Comunione, un’economia per tutti”, Luigino Bruni descrive l’Edc come una vocazione e ricorda la figura biblica di Noè e la “chiamata” che egli ricevette da Dio a costruire l’arca e salvare l’umanità. L’economia di comunione può diventare l’arca che custodisce e porta all’umanità le ricchezze e vocazioni del carisma dell’unità.N43 Pag 04 SungSimDang

A svolgere le varie relazioni sono diversi economisti, fra cui Anouk Grevin dalla Francia, Luca Crivelli dalla Svizzera italiana, Anette Pelksman-Balaoing, filippina da anni studiosa in Olanda, l’irlandese Lorna Gold, Luigino Bruni, coordinatore internazionale del progetto ed altri, tra cui il noto senatore filippino Bam Aquino, che è intervenuto sul tema: “Il governo come facilitatore delle imprese sociali.”

Il 28 maggio, la “festa dei 25 anni”: dopo i canti e le danze di un tipico Barrio Fiesta Filipino (festa di paese), alle 21.00 viene realizzato un collegamento diretto con altre celebrazioni del 25° Edc, in Bolivia, Italia, Messico, e Slovacchia, mentre il resto del mondo può seguire in live streaming. «In un mondo senza ragioni per celebrare – ha commentato Luigino Bruni – l’Economia di Comunione è il miracolo della celebrazione della fratellanza universale!»

Una impressione dalla Corea: «Ho capito che l’Edc è l’unico modo per liberare gli uomini e le donne moderne dal capitalismo finanziario». E dal Bangladesh: «Edc è una soluzione possibile per un mondo migliore». Il congresso si è concluso con l’impegno comune di essere produttori di comunione, sempre più vicini ai poveri per incidere davvero sulle loro vite.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.