Notiziario EdC

Economia di Comunione una cultura nuova rivista diretta da Alberto Ferrucci

Periodico quadrimestrale nato per collegare quanti aderiscono al progetto di Chiara Lubich per una economia di comunione nella libertà.

Cover_32Una economia per persone che si realizzano nella relazionalità, anziché nell'egoismo razionale, basata - anziché su una lotta per prevalere - su un "impegno per crescere insieme", rischiando risorse economiche, inventiva e talenti, per condividere la cultura del dare del Vangelo.

Cultura del dare che si dimostra sempre più fondamentale per orientare l'umanità negli anni Duemila, alla ricerca di nuove strade per affrontare la sfida ambientale e scongiurare nuove atrocità tra gli uomini causate dalla globalizazione dell'economia.

EdC n. 32 scarica il notiziario in formato di stampa

vedi anche: documenti PDF/notiziario EdC (archivio PDF, n°20 ad oggi)

I numeri precedenti del Notiziario possono essere scaricati dal sito:
http://tesi.ecodicom.net/notiziario.phplink.gif

Una raccolta degli articoli più significativi dei primi 10 anni e 20 numeri del Notiziario "Economia di Comunione - Una cultura nuova" (dal 1994 al 2004) ha costituito il N.1 dei "Quaderni di Economia di Comunione" disponibile adesso online.

Dieci nuove tesi Edc

n28_pag._11_antonella_ferruccidi Antonella Ferrucci

da " pdf Economia di Comunione - una cultura nuova" n.43 (1.81 MB) - Inserto redazionale allegato a Città Nuova n.7 - 2016 - luglio 2016

Le tesi pervenute a questo archivio nell’ultimo anno sono 10: fra queste 4 sono triennali o di bacellierato, 4 magistrali o master e 2 sono tesi di dottorato, discusse in università italiane, in Corea del Sud, in Messico, in Brasile e nella Repubblica Democratica del Congo.

 Park Y B Matteo ridPark, Young-bong

Studio di un piano di dottrina sociale come alternativa al Neoliberismo economico con Focus sull’Economia di comunione

PhD in Dottrina Sociale della Chiesa

Suwon Catholic University di Gyeonggi-do, Corea del Sud, 7 settembre 2009, Lingua: corerano, Relatore: Lee, Seong-hyo

Perché nel mondo la distanza fra ricchi e poveri sembra aumentare sempre più? Cosa genera questa tendenza? La risposta è nella prevalenza dell’economia neoliberista e della massimizzazione del profitto ad ogni costo che ne deriva. L’Economia di Comunione, fondata sulla cultura del dare è volta ad aiu¬tare quanti sono in necessità ad uscire dalla povertà e può essere una alternativa al Neo-liberismo che si basa sul capitale e sulla competizione. Malgrado le difficoltà a diffondere la “Policy di comunione” nella realtà coreana, si è verificato che nelle aziende gestite con questi principi i risultati non tardano ad arrivare.


Alessandra Poloni ridAlessandra Poloni

Csv e EdC: modelli per uno sviluppo sostenibile dei mercati emergenti

Laurea specialistica in International Business

Università degli Studi di Bergamo, 30 ottobre 2012, Lingua: italiano, Relatore: Gianpaolo Baronchelli

I modelli “Creating Shared Value” ed “Economia di Comunione” risolvono le problematiche sociali invitando alla collaborazione e  alla  valorizzazione  del  contesto  comunitario. Un approccio molto efficace nelle realtà emergenti in cui serve un’azione proattiva dell’impresa occidentale per lo sviluppo del paese in cui vuole insediarsi, rispettandone la cultura ed i valori.  La tesi conclude con il caso di un’azienda che intende entrare nel mercato indiano: considerandone le valenze ed anche gli ostacoli all’ingresso, si delinea una modalità d’approccio secondo le indicazioni di CSV ed EdC.


Florencia Locascio 2 ridFlorencia Locascio

Aziende con motivazioni ideali: la sfida del coinvolgere i dipendenti.

Bacellierato di secondo livello in Comunicazione sociale

Universidad Nacional De Rosario, Argentina, 8 dicembre 2012, Lingua: spagnolo, Relatore: Silvana Comba

La tesi, che studia il caso dell’azienda Edc Dimaco SA di Paranà (Argentina), riflette sui modi per promuovere il coinvolgimento dei lavoratori nelle finalità culturali dell’azienda, perché tutta l’organizzazione si muova nella stessa direzione. Si è analizzato il processo di comunicazione e si sono individuate le pratiche più efficaci per ottenere la partecipazione dei lavoratori. Infine, dopo aver riconosciuto l’importanza di una strategia della comunicazione, si è realizzato un piano comunicativo per Dimaco S.A.


 Kang Y S Clara ridKang, Young-sun

Economia di Comunione: teoria e pratica

Master in Business Administration

Seoul National University of Science and Technology, 28 marzo 2013, Lingua: coreano, Relatore: Kim, Sam-soo

L’EdC è in grado di superare il principio della concorrenza dell’economia nel mercato capitalistico e di realizzare la fraternità in economia. Pur praticata da poche aziende e con una storia breve, Edc dimostra che è possibile ripristinare rapporti individuali e fiducia anche nell’ambito del mercato. Il valore reale dell’EdC sta nel mettere la persona al centro in tutti i processi produttivi. L’EdC promuove la fraternità attraverso le attività sociali ed economiche, e pratica la cultura del dare in una società ferita da emarginazione e diffidenza.


Josue Aduna ridJosué Aduna Castillo

La felicità in Messico: un’applicazione del sistema di equazioni apparentemente non correlate

Bacellierato in Scienze statistiche applicate al comparto assicurativo e alla finanza

Instituto Tecnológico Autónomo de México (ITAM), 25 giugno 2014, Lingua: spagnolo, Relatore: Juan José Fernández Durán

La tesi, alla ricerca di uno sviluppo sostenibile e di linea guida per le politiche pubbliche, si chiede quali fattori determinino la felicità di un messicano; fra le variabili possibili viene presa in considerazione anche la cultura del dare dell’EdC. Dopo una analisi basata sui più recenti studi per la misurazione della felicità, la tesi dimostra che, anche se l’ambiente contribuisce al livello di felicità, la crescita interiore e le caratteristiche personali sono quelle che maggiormente determinano la felicità, confermando la visione pienamente umana della felicità sottesa ad Edc.


 Iracema Andrea Arantes da Cruz ridIracema Andréa Arantes da Cruz

Economia di comunione: esperienza di nicchia o possibilità di diffusione? Una analisi dalla prospettiva dell’agape.

Dottorato in Scienza della Religione

Pontifícia Universidade de São Paulo (Brasile), 1 agosto 2014, Lingua: portoghese, Relatore: Enio da Costa Brito

La tesi, che ha preso come riferimento teorico la Teoria dei sistemi sociali di Niklas Luhmann, dimostra che introducendo nel sistema economico tramite l’EdC l’amore incondizionato dell’agape, quale principio capace di orientare le azioni degli individui nella società, esso provoca una rottura nella logica economica vigente, dando vita a quella che viene chiamata “razionalità di comunione”.


Dayana Piccoli ridDayana Piccoli

Il progetto Economia di Comunione: I progetti e le esperienze del Polo Lionello Bonfanti, dell’azienda Bertola s.r.l., dell’agenzia Ornella Seca

Laurea magistrale in Marketing e comunicazione per le aziende

Università Carlo Bo di Urbino, 9 dicembre 2014, Lingua: italiano, Relatore: Mara Del Baldo

Il passaparola di buone azioni e reciprocità dell’EdC attiva dinamiche di propensione al bene comune. Stimolate sul lavoro ad una crescita personale, le persone sono appagate e coinvolte nella professione con beneficio concreto per l’azienda, innescando processi di aiuto reciproco. Perché il progetto possa crescere, occorre però sviluppare strumenti di misurazione delle dinamiche relazionali, una terminologia interdisciplinare adeguata e flessibile e una maggiore pub-blicizzazione e diffusione di questo nuovo modo di fare economia.


Giuliana Giglio ridGiuliana Giglio

Mission, Governance e vantaggio competitivo di un’impresa socialmente orientata: il progetto Economia di Comunione.

Laurea triennale in Economia e gestione delle imprese

Università degli Studi di Catania, 2 marzo 2015, Lingua: italiano,  Relatore: Rosario Faraci

La tesi analizza una strategia di business socialmente orientata, legata all’esperienza del polo EdC Lionello Bonfanti che concepisce l’impresa come strumento fondamentale per una società più civile ed etica. Mission, Governance e vantaggio competitivo si basano sulla centralità dell’uomo e dei rapporti dentro e fuori l’azienda, nell’importanza strategica del benessere del cliente fruitore del prodotto, nel rispetto dell’ambiente e nell’attenzione a quanti si trovano in difficoltà.


Corneille Kibimbwa ridCorneille Kibimbwa

Analisi della soddisfazione del cliente del Centro EdC di Analisi Mediche Moyi Mwa Ntongo (CMMMN) di Kinshasa

Master in Gestione d’Impresa

Institut Superieur De Commerce di Kinshasa (Repubblica Democratica del Congo), 6 giugno 2015, Lingua: francese, Relatore: Annie Cornet

Il Centro Medico Moyi Mwa Ntongo è una attività EdC che dal 2010 al 2013 ha registrato una crescita molto significativa di clienti e di fatturato. La tesi ha analizzato la soddisfazione dei clienti in relazione alla gestione del centro basata sui valori EdC: la ricerca empirica ha dimostrato che le pratiche di EdC attuate attraggono clienti in CMMMN, nel complesso maggiormente che nelle altre strutture ospedaliere concorrenti, in particolare per la qualità del personale e la gradevolezza degli ambienti.


Giuliana Ferretti ridGiuliana Ferretti

Organizzazioni, CSR e sviluppo sociale. L’esperienza delle aziende dell’EdC

Laurea triennale in Economia: banche, aziende e mercati

Università degli Studi di Macerata, 20 ottobre 2015, Lingua: italiano, Relatore: Federico Niccolini

La ricerca del profitto può essere coniugata con la risoluzione delle problematiche sociali: lo dimostra l’analisi delle aziende aderenti al progetto dell’EdC che sono un esempio di come le organizzazioni possono creare ricchezza non solo per sé ma anche per la società. Occorre però una svolta culturale, non solo riguardo al ruolo dell’impresa ma anche alla sua stessa identità. Le aziende EdC dimostrano che la via per contribuire al benessere sociale, economico e ambientale è concretamente percorribile.

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

14-15 settembre 2019
(Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Prophetic Economy 2.0

Prophetic Economy 2.0

Roma - 9 giugno 2019
Per maggiori informazioni scrivi a: info@propheticeconomy.org

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

14-15 settembre 2019
(Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Chi è online

Abbiamo 538 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.