Notiziario EdC

Economia di Comunione una cultura nuova rivista diretta da Alberto Ferrucci

Periodico quadrimestrale nato per collegare quanti aderiscono al progetto di Chiara Lubich per una economia di comunione nella libertà.

Cover_32Una economia per persone che si realizzano nella relazionalità, anziché nell'egoismo razionale, basata - anziché su una lotta per prevalere - su un "impegno per crescere insieme", rischiando risorse economiche, inventiva e talenti, per condividere la cultura del dare del Vangelo.

Cultura del dare che si dimostra sempre più fondamentale per orientare l'umanità negli anni Duemila, alla ricerca di nuove strade per affrontare la sfida ambientale e scongiurare nuove atrocità tra gli uomini causate dalla globalizazione dell'economia.

EdC n. 32 scarica il notiziario in formato di stampa

vedi anche: documenti PDF/notiziario EdC (archivio PDF, n°20 ad oggi)

I numeri precedenti del Notiziario possono essere scaricati dal sito:
http://tesi.ecodicom.net/notiziario.phplink.gif

Una raccolta degli articoli più significativi dei primi 10 anni e 20 numeri del Notiziario "Economia di Comunione - Una cultura nuova" (dal 1994 al 2004) ha costituito il N.1 dei "Quaderni di Economia di Comunione" disponibile adesso online.

Stages per giovani col sito EoC B2B

Stages per giovani col sito EoC B2B

di John Mundell

da "Economia di Comunione - una cultura nuova" n.32 - dicembre 2010

john_mundell1Dopo un periodo di sperimentazione con un primo gruppo di aziende dell’Argentina, Brasile e Stati Uniti nel 2009, all’inizio del 2010 si è aperto a tutte le aziende edc del mondo, senza costi, il sito web www.edc-info.org che è nato per migliorare i rapporti e far crescere la comunione tra le aziende edc, tramite lo scambio di idee ed esperienze e la condivisione delle conoscenze sulle migliori pratiche di  gestione aziendale; così si è costituita la Rete Internazionale di Aziende EdC (abbreviata in EdC B2B, dall’inglese Business to Businness): le procedure per aderire ad essa sono state illustrate nel precedente numero di questa rivista.

Attualmente, delle 797 aziende che nel recente censimento hanno confermato la  adesione al progetto EdC, se ne sono già iscritte al sito web 173, cioè quasi una su quattro, tra cui circa la metà delle aziende del nord e sud America, molte delle quali avevano già apprezzato i vantaggi del sito durante il periodo di sperimentazione.

 

 

Inoltre il sito è stato ampiamente utilizzato dai giovani vicini al movimento dei focolari per trovare opportunità di stages internazionali. Infatti quindici tra le aziende che si sono iscritte: tre argentine, quattro brasiliane, due italiane, due degli Stati Uniti, una del Canada, una della Croazia, una della Spagna ed una del Portogallo, offrono ai giovani la possibilità di stages nei settori dell'architettura, delle costruzioni, dell’educazione ed insegnamento, dell'informatica, del turismo, delle consulenze civili ed ambientali, delle lingue, della biologia molecolare e della gestione aziendale.

Nel 2010 sono stati completati con successo cinque stages, così è salito a 26 il numero dei giovani che negli ultimi anni hanno usufruito di stages in aziende EdC. Si è svolto anche un primo stage per uno studente dell’Istituto Sophia, che ha portato non solo la sua professionalità ma anche le preziose riflessioni colte durante i suoi studi. Per il 2011 otto giovani hanno già dimostrato interesse per questi stages.

Tra Stati Uniti ed Argentina nell’estate 2010 vi è stato uno scambio di stages che ha indotto una crescita di conoscenze e rapporti tra le comunità di Indianapolis e Chicago, e quelle di Rosario e Paraná. Un giovane americano ha fatto uno stage al Polo Solidaridad nella pampa argentina, presso la società Lumi, che produce biscotti.

Il sito web sta velocemente diventando una preziosa fonte di informazioni per gli imprenditori EdC ed i membri delle commissioni locali che in tutto il mondo presentano il progetto in conferenze e congressi; alcuni imprenditori lo mettono a disposizione tramite presentazioni in PowerPoint, fotografie, dati aziendali, video e Podcast. Queste informazioni aiutano ad accrescere la comprensione delle migliori pratiche aziendali delle aziende EdC e la credibilità delle presentazioni del progetto a persone nuove ed a gruppi; sono numerosi coloro che hanno voluto avere maggiori informazioni su EdC.
Nel mese di novembre le opportunità di comunicazione tramite il sito cresceranno grazie al nuovo Business Forum in cui gli imprenditori, ed i membri delle commissioni EdC, potranno condividere commenti, esperienze, idee e domande su argomenti specifici come le risorse umane, vendite e marketing, contabilità e finanza, e telecomunicazioni; offriranno un aiuto concreto ed uno spazio in cui dialogare.

Pur disponendo nel nostro team di due gestori del web, due consulenti software e sedici traduttori, abbiamo ancora bisogno di aiuto e nuove forze a disposizione sarebbero più che benvenute, in modo da continuare a migliorare i servizi del sito e il suo aggiornamento. 

Il sostegno della Commissione Internazionale di EdC ci ha ultimamente permesso di migliorare le nostre comunicazioni con tutte le commissioni locali, in modo da  incoraggiare l’adesione delle aziende al sito ed accrescere la conoscenza di questo servizio. Solo Dio sa quali possibilità si potrebbero schiudere con una rete di aziende EdC più unita.

Seguici su:

Seguici su:

Chi è online

Abbiamo 497 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.