• Economia di Comunione
    Persone e imprese che attivano processi di comunione.
    Idee e pratiche per un agire economico improntato alla reciprocità e all’accoglienza.
    Un ambito di dialogo e di azione per chiunque voglia impegnarsi per una civiltà più fraterna guardando il mondo a partire dagli esclusi e dalle vittime
    scopri di più...
  • Rapporto Edc 2018
    Finalmente disponibile il Rapporto Edc 2018. Guarda il video e scopri di più con la scheda di approfondimento.scopri di più...
  • Il capitalismo e il sacro
    Figline e Incisa Valdarno (FI): 11 - 12 Gennaio 2020scopri di più...
  • The Economy of Francesco
    Sono aperte le candidature per partecipare all’evento di Assisi 2020!scopri di più...

Economia di Comunione

Persone e imprese che attivano processi di comunione.

Idee e pratiche per un agire economico improntato alla reciprocità e all’accoglienza.

Un ambito di dialogo e di azione per chiunque voglia impegnarsi per una civiltà più fraterna guardando il mondo a partire dagli esclusi e dalle vittime.

Praga: è partita la Summer School EdC 2015

65 ragazzi da 16 paesi diversi: per la prima volta partecipanti da Russia e Corea del Sud.

di Stefania Nardelli e Giulia Pongiglione

150824 Praga EoC SS 06 rid sxCi troviamo a Praga in occasione della quarta Summer School dell'Economia di comunione: siamo studenti, lavoratori ed imprenditori, espressione di una moltitudine di interessi e di competenze. Sei di noi hanno partecipato alle precedenti edizioni della scuola a Lisbona, Madrid e Parigi e -per rompere il ghiaccio- hanno condiviso con tutti qualche impressione e consiglio per vivere al meglio questa settimana.

Le nostre giornate si alterneranno tra lezioni dei professori, opportunità di dialogo, sia in gruppi che in plenaria, e vari workshop che spazieranno tra il fare impresa, l'arte, la ricerca e l'innovazione sociale che è una delle novità di questa edizione.

Per molti questa scuola è la prima esperienza che hanno con l'Economia di comunione (EdC) ed è stato fondamentale aver impiegato la mattinata a scoprire le origini e gli 150824 Praga EoC SS 03sviluppi dell'EdC con un video introduttivo particolarmente significativo. Successivamente grazie al contributo di Anouk Grevin, docente all'università di Nantes e a Sophia, abbiamo approfondito le pratiche e le linee guida dell'EdC per poter delineare e comprendere quali sono le caratteristiche che differenziano l'agire dell'imprenditore EdC da quello di un imprenditore di mercato.

Anton Lundin, imprenditore Russo di 31 anni, ha condiviso la sua scelta di abbandonare un lavoro sicuro in una azienda in cui si occupava di vendita e marketing per seguire la sua grande passione alla quale aveva dedicato gli studi: l’apicoltura. Pur non conoscendo ancora la realtà dell’EdC, sei mesi fa ha avviato la sua impresa scegliendo di rispettare la legge locale, l’ambiente e la natura, cooperando al meglio con partner e clienti e aiutando 150824 Praga EoC SS 07 ridle persone che sono in necessità.

A seguire anche Vittorio Pelligra, docente dell’Università di Cagliari e a Sophia, ha raccontato la sua esperienza di ricerca, di impresa e della possibilità dei consumatori di votare con il portafoglio per premiare le scelte di mercato virtuose. Un esempio di questa modalità di innovazione sociale è la campagna Slotmob portata avanti in Italia in questi ultimi anni.

Il pomeriggio si è aperto con il lancio del Company Cube, Dado Aziendale ideato dall’imprenditore USA John Mundell, sulle cui facce sono stati concentrati semplici valori da vivere quotidianamente nell’azienda creando così un espediente per ricordare di 150824 Praga EoC SS 04 ridmettere la persona al primo posto. La sfida con cui ci siamo confrontati oggi è stata quella di “Valorizzare ogni persona, ogni idea” e domattina condivideremo i frutti di questa esperienza all’interno dei piccoli gruppi di condivisione.
 
Infine Benedetto Gui, docente a Sophia, ha introdotto le critiche mosse alle teorie economiche standard, le quali studiano le scelte di mercato di un agente economico definito egoista, materialista ed individualista senza considerare l’ambiente relazionale in cui vive. Per molti anni le relazioni umane sono state estromesse dall’analisi economica rendendo i modelli inadatti a spiegare il reale comportamento umano nel mercato. Le relazioni possono invece essere reintrodotte considerandole “beni relazionali”.

L'avventura continua nei prossimi giorni: vi terremo informati. Nel frattempo ...potete già vedere le prime foto nella nostra photogallery!

Marzo 2020, Assisi
"The Economy of Francesco"

 i giovani, un patto, il futuro

i giovani,un patto,il futuro

Seguici su:

05-12-2019

Le imprese devono cambiare cultura, non per altruismo, né per amore del bene comune, ma...

20-11-2019

A partire da una visione globale di sistema, tra questione ambientale, lavoro e conti pubblici di...

09-10-2019

Le parole dell'economia civile - “Fare”, una parolina che risponde ad un’esigenza profonda del...

09-12-2019

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul...

15-10-2019

Il grido della Terra, il grido dei giovani impegnati nei “Fridays for future”, quello più sommesso dei...

COME FARE PARTE

Image
Opla
AMU
Eoc
aipec

Seguici su:

Chi è online

Abbiamo 481 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.